Conoscere l'editing

Come scrivere un romanzo in 100 giorni

Consigli di lettura

Interviste scrittori

Le ultime dal blog...

  • Autore: La Redazione
    Ven, 05/11/2021 - 11:30

    I 10 libri di narrativa straniera più venduti della settimanaVi presentiamo i 10 libri di narrativa straniera più venduti nella settimana dal 25 al 31 ottobre 2021.

     

    La classifica è proposta da iBuk e riprende i dati elaborati dal Servizio Classifiche di Arianna sulla base di 1.600 librerie aderenti e diffuse sull’intero territorio nazionale.

     

    Il podio di questa settimana è occupato da Sperling & Kupfer, Marsilio ed E/O. Marsilio ed E/O sono le case editrici più presenti in top 10 con due titoli a testa. Tutti gli altri editori hanno un solo romanzo in classifica.

     

    10. Attenti all'intrusa! di Sophie Kinsella (Mondadori)

    ...

  • Autore: Valeria Nobile
    Ven, 05/11/2021 - 11:30

    La frustrazione dell’artista (e dello spettatore). “Robert e Patti” di Emanuele Aldrovandi e Francesco FrongiaNon c’è nulla di più frustrante del non essere capiti, o peggio, del non riuscire a farsi capire. Nessuno più di un artista può immedesimarsi al meglio in questa situazione, ne abbiamo sentito parlare tantissime volte. Il mondo è pieno di artisti, musicisti, attori che sebbene facciano dell’Arte il motore della loro esistenza, faticano a trovare un posto nel mondo. Di chi è la colpa? Il mondo è davvero cambiato così tanto da impedire a un artista di esprimersi?

    Queste sono alcune delle domande che dominano Robert e Patti, una nuovissima produzione del Teatro Elfo Puccini di Milano che nasce da un’idea di Francesco Frongia – una delle colonne portanti del celebre teatro milanese – e dal testo di ...

  • Autore: Annamaria Trevale
    Gio, 04/11/2021 - 11:30

    Scrittori da (ri)scoprire – Giorgio ScerbanencoConsiderato da molti il padre del genere giallo/noir italiano, Giorgio Scerbanenco (Kiev, 1911 – Milano, 1969) ci arriva in realtà dopo un percorso letterario molto variegato.

    Nasce a Kiev come Volodymyr-Džordžo Ščerbanenko: il padre è un professore di greco e latino che, venuto in Italia per i suoi studi, ha sposato una ragazza romana, Leda Giulivi. Pochi mesi dopo la nascita del figlio, la coppia torna in Italia e si stabilisce a Roma, ma ben presto si separa. Il padre tornain patria e viene ucciso durante la Rivoluzione russa, mentre madre e figlio sopravvivono a fatica, trasferendosi a Milano quando Volodymyr ha sedici anni. Qui cambia il nome in Giorgio e italianizza il più possibile il cognome, per le difficoltà economiche non riesce a effettuare studi regolari anche se è fortemente attratto dalla scrittura e si arrangia facendo mille mestieri, fino ad approdare alla Rizzoli, dove diventa correttore di bozze e poi redattore. Sposa Teresa Bandini, corista alla Scala, dalla quale avrà quattro figli, mentre altre due figlie nasceranno in seguito dal secondo...

  • Autore: La Redazione
    Gio, 04/11/2021 - 11:30

    I 10 libri di narrativa italiana più venduti della settimanaVi presentiamo i 10 libri di narrativa italiana più venduti nella settimana dal 25 al 31 ottobre 2021.

     

    La classifica è proposta da iBuk e riprende i dati elaborati dal Servizio Classifiche di Arianna sulla base di 1.600 librerie aderenti e diffuse sull’intero territorio nazionale.

     

    Sul podio troviamo libri editi da Einaudi (in prima e seconda posizione) e Feltrinelli (in terza). Einaudi è la casa editrice più presente in top 10 con quattro libri, seguita da Feltrinelli con due titoli. Tutti gli altri editori hanno un solo romanzo in classifica.

     

    10. C'è un cadavere al Bioparco di Walter Veltroni (Marsilio)

    ...

  • Autore: La Redazione
    Mer, 03/11/2021 - 10:56

    Perché si dice «essere un impiastro»?Sapete perché si dice «essere un impiastro»?

    L’impiastro è una preparazione medicamentosa per utilizzo esterno a base di grassi, metallo, cere o resine.

    Nel linguaggio corrente il termine impiastro si usa impropriamente con il sinonimo di cataplasma, che è un mezzo di cura fatto di sostanze oleose o amilacee che è applicato con fini emollienti o sedativi sulla pelle.

    L’impiastro, nella sua preparazione, era quasi sempre maleodorante e questo portava il malcapitato a portare con sé un odore poco apprezzabile per ore. Chi invece riceve la preparazione era spesso costretto anche a una fastidiosa immobilità per beneficiare della cura.

    Essere un impiastro significa essere una persona noiosa o che ha sempre necessità di qualcosa, o in altre parole che è sempre tra i piedi.

    Sai che cosa significa «uccidere il vitello grasso»?

  • Autore: Michele Larotonda
    Mer, 03/11/2021 - 10:56

    Politica e thriller in “Omicidio a Palazzo Marino” di Roberto Caputo e Nadia GiorgioQuante volte mi sono ritrovato su queste pagine a leggere e a scrivere articoli che trattassero libri e romanzi che appartengono al genere thriller? Tante! Alcuni mi hanno emozionato, incollato alla sedia in attesa di scoprire l’arcano, il mistero, l’assassino. Altri mi hanno lasciato completamente indifferente, ma questo anche perché non è il genere che più amo.

    A volte ho avuto forti discussioni con estimatori del genere, io cercavo di spiegare le mie ragioni per le quali, a mio parere, tale genere è abbastanza semplice da scrivere, se hai un po’ di fantasia e hai la capacità di creare suspense, il gioco è fatto.

    D’altro canto, gli estimatori del caso, sostenevano che non è così semplice creare suspense, non è facile tenere il lettore incollato fino all’ultima pagina e tante altre mille ragioni sulle quali non mi dilungherò. A ogni modo una guerra impari senza un vincitore.

     

    ...

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.