Consigli di lettura

Come scrivere un romanzo in 100 giorni

Interviste scrittori

Conoscere l'editing

Le ultime dal blog...

  • Autore: Morgan Palmas
    Mar, 13/10/2009 - 10:06

    dw-world.de
    Dialect poetry in translation connects regional cultures across Europe.

    The Millions
    Bringing Book Scanning Home.

    readysteadybook
    The demand of reading: I have little idea where last week went. Apologies. I'm still trying to get used to the slightly mad rhythm of my new London life...

    Sostieni Sul Romanzo, un link non si nega a nessuno!








  • Autore: Morgan Palmas
    Mar, 13/10/2009 - 09:29

    Letteratitudine
    Massimo Maugeri propone un tema poco di moda, perché fuori dal tempo, e forse dalle possibilità concrete?

    Nazione Indiana
    Cattivi maestri: Jan Patočka

    Viadellebelledonne
    Il realismo è la morte dell’arte

    Sostieni Sul Romanzo, un link non si nega a nessuno!








  • Autore: Morgan Palmas
    Lun, 12/10/2009 - 15:12
    Sul+Romanzo+Blog+cambiamento.jpg

    Nella terza lezione del primo corso vi avevo chiesto di pensare al personaggio principale. Una prima modalità per inoltrarsi nella creazione delle basi di un romanzo. La cosa più semplice da fare è immaginare Tizio o Caio con determinate caratteristiche.

    Appare evidente - cerchiamo pian piano di dare un senso di complessità maggiore al secondo corso - che la necessità di un unico personaggio principale non è esclusiva, potrebbero essere due i personaggi principali oppure un gruppo di persone, una famiglia, una classe di alunni. Il senso della parola “principale” inerisce alla possibilità di...
  • Sul+Romanzo+Blog+fenicotteri+in+orbita.j

     Di Geraldine Meyer



    Ho sempre pensato che l'incontro con un libro fosse, per tanti versi, simile all'incontro con una persona. Al di là della fisicità, le emozioni e i pensieri, le fantasie e le proiezioni, sono esattamente quelle di un incontro in carne ed ossa.

    Incontrare la raccolta di racconti "Fenicotteri in orbita" di Philip Ridley edito da Salani è stato per me come incontrare una persona sgradevole ma necessaria. La sgradevolezza non riguarda né la scrittura né la qualità dei racconti sia ben chiaro. E' semmai una sensazione di sottofondo che mai ti abbandona durante la lettura. Meno glaciali dei racconti di Carver, senza l'amara ironia di quelli di Checov, i racconti di Ridley ti si presentano come un campo di battaglia pieno di macerie. E le macerie sono le vite dei protagonisti. Vite che non smettono di scorrere pur impantanate nel fango da loro...
  • Autore: Morgan Palmas
    Lun, 12/10/2009 - 10:44

    Critical Mass
    Small Press Spotlight: C.M. Mayo, un'interessante intervista.

    Literary License
    A New Literary History of America, notevole critica negli Stati Uniti, tante polemiche a riguardo.

    The New York Times
    Where the Wild Things Weren’t

    House of Mirth
    Un vecchio post di James Marcus, lo segnalo proprio in ricordo di Aldo Buzzi, scomparso purtroppo pochi giorni addietro.

    OxfordAmerican
    Interview with: Sam Tanenhaus, preziose informazioni.

    Sostieni Sul Romanzo, un link non si nega a nessuno!














  • Autore: Morgan Palmas
    Lun, 12/10/2009 - 10:01
    Sul+Romanzo+Blog+Il+posto+di+ognuno.jpg

    Di Renzo Montagnoli



    Come ho aperto il libro ho avuto chiara la sensazione di aver ritrovato dei vecchi amici, di quelli con cui ci si vede magari solo una volta all’anno. C’è il brigadiere Maione un po’ ingrassato, tanto che si è messo a dieta e poi c’è l’Enrica, una presenza silenziosa, non appariscente, ma capace di dare luce a una notte e a un’intera vita. Il dottor Modo, nonostante il suo antifascismo, è ancora lì e sembra dirmi che la vita deve essere presa con ironia, sì con uno spirito leggero, e se detto da lui c’è da credergli, perché i suoi clienti non sono di certo ciarlieri, muti come possono solo esserlo i cadaveri.

    E poi c’è lui, quegli occhi intensi, in cui sembra galleggiare il dolore del mondo, un uomo Ricciardi a cui tenderei subito la mano per prendere un po’ della sua...

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.