Consigli di lettura

Conoscere l'editing

Come scrivere un romanzo in 100 giorni

Interviste scrittori

Le ultime dal blog...

  • Autore: Annamaria Trevale
    Gio, 13/10/2022 - 18:44

    Scrittori da (ri)scoprire – Rosetta LoyCon Rosetta Provera Loy (Roma, 1931 – Roma, 2022) è appena scomparsa una delle migliori esponenti della cosiddetta “generazione degli anni Trenta”, vale a dire il grande gruppo di scrittrici e scrittori che, nati nel terzo decennio del Novecento, hanno costruito con le loro opere la storia della letteratura italiana nella seconda metà del secolo scorso.

    Rosetta Provera nasce nella capitale, quarta figlia dell’unione tra un ingegnere piemontese e un’impiegata romana: il Piemonte della ricca famiglia paterna diventerà lo scenario di diverse sue opere. Nel 1955 sposa Beppe Loy, fratello del regista Nanni Loy, e negli anni successivi mette al mondo quattro figli, tra cui Margherita, destinata a diventare a sua volta giornalista e scrittrice.

    Il suo esordio letterario avviene solo nel 1974, quando grazie all’appoggio di Cesare Garboli e Natalia Ginzburg riesce a pubblicare il suo primo romanzo, La bicicletta, una storia di adolescenza e di memoria: due temi che impregneranno...

  • Autore: La Redazione
    Mer, 12/10/2022 - 16:47

    Lo hotel o l’hotel, come si scrive
    Hotel ha la presenza della «h» che in lingua italiana, a differenza di altre lingue, è sempre muta, tuttavia ci sono casi di anglicismo o francesismo, e non solo, che rendono la lettera «h» aspirata. L’incertezza del valore fonetico di un lemma straniero può confondere le idee sull’utilizzo dell’apostrofo. Come scrivere correttamente?

    Hotel ha una «h» muta, perciò senza dubbi si scrive «l’hotel», in caso di articolo determinativo.

    Gran parte delle voci latine e francesi possiedono una «h» muta, al contrario nei casi di voci inglesi e tedesche. Esistono ciononostante le eccezioni, è bene non dimenticarlo.

    Hotel deriva dal francese «hôtel», che deriva a sua volta dal francese antico «hostel», dunque in questo caso si segue la regola generale

     

  • Autore: Pierfrancesco Matarazzo
    Mar, 11/10/2022 - 18:52

    “Il mondo è un teatro”, un viaggio nel mondo di William ShakespeareMuoversi fra le pagine del saggio di Bill Bryson, Il mondo è un teatro – la vita e l’epoca di William Shakespeare, (alla sua prima edizione nella collana Saggi best seller di TEA libri e a quattordici anni dalla prima edizione italiana per Guanda – traduzione di Stefano Bortolussi), è un’esperienza elettrizzante non solo per coloro che sono appassionati di teatro elisabettiano, ma per chiunque si volesse immergere in una delle epoche più innovative e dirompenti della civiltà occidentale.

    Durante i regni dei sovrani britannici Elisabetta I e Giacomo I, caratterizzati dall’inizio del colonialismo e dalle scoperte geografiche, dalla nascita di un impero britannico globale, grazie alla sconfitta dell’invincibile Armada nel 1588 e dalle prime grandi scoperte scientifiche, sono anche ricompresi una settantina di anni di rinascimento culturale inglese (dal 1558 al 1625) che hanno cambiato drasticamente la storia del teatro occidentale, riportando in auge i testi greci e romani, a...

  • Autore: La Redazione
    Lun, 10/10/2022 - 19:33

    La poesia di Pier Paolo Pasolini su Marilyn MonroeNel 1963 Pier Paolo Pasolini realizza un docu-film intitolato La rabbia, all’interno del quale è inclusa anche Marilyn, poesia dedicata appunto a Marilyn Monroe, che si era uccisa appena qualche mese prima.

     

    Ecco la versione integrale:

     

    «Del mondo antico e del mondo futuro

    era rimasta solo la bellezza, e tu,

    povera sorellina minore,

    quella che corre dietro i fratelli più grandi,

    e ride e piange con loro, per imitarli,

     

    tu sorellina più piccola,

    quella bellezza l’avevi addosso umilmente,

    e la tua anima di figlia di piccola gente,

    ...
  • Autore: Annamaria Trevale
    Ven, 07/10/2022 - 18:12

    Scrittori da (ri)scoprire – Rodolfo DoniRodolfo Doni (Pistoia, 1919 – Firenze, 2011), pseudonimo di Rodolfo Turco, è considerato da molti il maggior scrittore italiano contemporaneo di ispirazione cattolica.

    Nasce a Pistoia in una famiglia borghese, compie studi regolari e allo scoppio della Seconda Guerra Mondiale viene chiamato alle armi. Nel 1943 è ferito gravemente e rimane ricoverato a lungo in un ospedale militare. Qui matura una visione religiosa ancora più profonda rispetto all’educazione già ricevuta in famiglia e si avvia verso un cattolicesimo militante e molto impegnato nel sociale.

    Stabilitosi a Firenze al termine della guerra, Doni segue un doppio percorso, che sarà la caratteristica fondamentale sia della vita privata, sia delle sue opere letterarie: da un lato si afferma nel lavoro fino a diventare un alto dirigente di banca, dall’altro partecipa attivamente al mondo politico cattolico. Sono gli anni di De Gasperi, di Dossetti, di Fanfani e soprattutto di Giorgio La Pira, a lungo sindaco di...

  • Autore: La Redazione
    Gio, 06/10/2022 - 14:40

    Whatsapp, uozap, whatzap, uò sap: come si scrive


    Tutti conoscono Whatsapp e tantissimi lo utilizzano ogni giorno pronunciandolo «uozap», ma come si scriva precisamente rimane un mistero per molte persone. È un’applicazione di messaggistica istantanea creata nel 2009 da Jan Koum e da Brian Acton, ex dipendenti Yahoo.

    L’idea del nome trae origine dall’espressione inglese «what’s up?» che significa «come va?». Al posto di «up» si decise di utilizzare «app», da applicazione. Ecco che divenne quindi «what’s app», da cui la forma senza apostrofo e spazio «whatsapp», che rimase definitiva.

    Perciò, tutte le forme che circolano come uozap, uozzap, whatzap, uò sap e molte altre sono scorrette.

    Le due uniche forme corrette sono whatsapp o WhatsApp.   

     

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.