Corso online di editing

Conoscere l'editing

Come scrivere un romanzo in 100 giorni

Diffondi libro

Vivere il proprio essere donna su più livelli. “Mai guardarsi indietro” di Margaret Storm Jameson

Vivere il proprio essere donna su più livelli. “Mai guardarsi indietro” di Margaret Storm JamesonMai guardarsi indietro è un manifesto, una fotografia che restituisce un’epoca, un quadro che esalta la nascita della consapevolezza femminile. Lo firma Margaret Storm Jameson ed esce in italiano per Fazi, nella traduzione di Velia Februari.

È il terzo capitolo, Mai guardarsi indietro, della saga Specchio nel buio, di cui fanno parte Company Parade e Amore a prima vista. Non aver letto i primi due volumi, non compromette la comprensione della lettura, tuttavia è come se ci fossimo fatti un amico in età adulta, mentre avevamo l’occasione di conoscerlo da ancor più giovane. Manca qualcosa, l’evoluzione di Hervey Russell, la protagonista, ma è di conforto l’idea di poter andare a ritroso e ritrovarla, appunto, nel momento in cui tutto ha inizio. Leggere i precedenti capitoli rende questa conoscenza più profonda e autentica.

Ci troviamo a Londra, nella Londra del 1926, Hervey Russell è una donna sposata, in seconde nozze, con Nicholas Roxby. I due hanno un figlio, Richard, e conducono una vita coniugale tranquilla. Sin da subito, ci viene rivelata la forza della personalità della donna: grazie a lei, Nicholas ottiene un buon lavoro da Marcel Cohen, il proprietario di un negozio di antiquariato.

Non solo.

 

Vuoi conoscere potenzialità e debolezze del tuo romanzo? Ecco la nostra Valutazione d’Inedito

 

È una donna forte, Hervey. Molto forte. Ma non per questo viene risparmiata dalle ombre delle sue paure. La più grande: l’intervento chirurgico a cui si deve sottoporre da lì a poco. È un pensiero insistente che si manifesta soprattutto nel modo in cui Hervey apparecchia la vita dei suoi cari in vista della sua assenza. Perché è madre e moglie, Hervey. Tra l’altro. Inoltre. Meno appropriato sarebbe il termine soprattutto.

Vivere il proprio essere donna su più livelli. “Mai guardarsi indietro” di Margaret Storm Jameson

Infatti, è interessante notare il modo in cui la questione femminile, il nascente femminismo, viene colto da Margaret Storm Jameson. La questione femminile si manifesta a più livelli. C’è un modo di essere donna che si palesa dentro la casa, in quanto madre e moglie; c’è un modo di essere donna fuori dalla casa, in quanto attivista politica che lotta per i diritti negati; e c’è un modo di essere donna organico, che si identifica nell’anatomia del corpo. L’operazione a cui si deve sottoporre Hervey è piuttosto invasiva; perderà l’utero, a causa di un tumore. Ma non è forse l’utero, in ultima analisi, l’organo per eccellenza che distingue l’essere donna dall’essere maschio? Perderlo, cosa significa? In generale, e per Hervey? Sono riflessioni a margine, ma non per questo meno intense.

Il lettore è travolto dagli eventi che agitano gli animi della Londra degli anni Venti dello scorso secolo. C’è un grande sciopero che sta per riversare sulle strade della capitale persone provenienti da ogni posizione politica per chiedere a chi detiene il potere di disegnare la riforma dei diritti in linea con la moderna nazione inglese. Hervey ne è coinvolta in prima persona, mentre lo scontro è duro e i risultati non sono semplici da raggiungere.

Si tratteggia così un bellissimo quadro storico, quello delle idee che scuotono la capitale inglese, dei primi passi del movimento femminista inglese.

Vivere il proprio essere donna su più livelli. “Mai guardarsi indietro” di Margaret Storm Jameson

Hervey è un personaggio affascinante, il mondo in cui si aggira è un mondo affasciante e le sue lotte hanno il sapore forte della contemporaneità.

Lo stile con cui Margaret Storm Jameson racconta le vicende della sua protagonista è piacevole, di ampio respiro e coinvolgente.

 

GRATIS il nostro manuale di scrittura creativa? Clicca qui!

 

Oltre alla storia raccontata e pubblicata per la prima volta nel 1936, incuriosisce la biografia dell’autrice. Margaret Storm Jameson, oltre alla sua prolifica produzione letteraria, è stata la prima donna a laurearsi in inglese all’Università di Leeds e la prima presidente della British Section of International Pen; inoltre è stata molto attiva nella lotta per l’ottenimento del voto per le donne. Hervey, alla luce di questi dati, sembra la proiezione dell’autrice, o almeno di una sua parte, quella più profonda e autentica che stimola un immaginario grazie al quale donne di altre epoche, di altre estrazioni sociali, possono seguirne il modello, vivere il loro modo di essere donna su più livelli, esattamente come Hervey Russell.


Per la prima foto, copyright: Molly Belle su Unsplash.

Per la terza foto, la fonte è qui.

Il tuo voto: Nessuno Media: 5 (1 vote)

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.