Corso online di editing

Diffondi libro

Conoscere l'editing

Come scrivere un romanzo in 100 giorni

Una lunghissima storia d’amore. “Le regole degli amanti” di Yari Selvetella

Una lunghissima storia d’amore. “Le regole degli amanti” di Yari SelvetellaLe regole degli amanti (Bompiani, 2020) è il nuovo romanzo con cui Yari Selvetella, eclettico giornalista e conduttore televisivo, prosegue lungo un percorso di narrativa intimistica che aveva iniziato due anni fa con Le stanze dell’addio (Bompiani, 2018), in cui raccontava la malattia e la morte prematura della moglie Giovanna De Angelis, editor e promettente scrittrice, scomparsa nel 2013 per un male incurabile.

Dopo aver esordito con saggi sul mondo della musica e aver pubblicato diversi libri sulla malavita romana, Selvetella sembra quindi aver cambiato completamente registro e ci presenta una lunga storia d’amore, che si svolge in una Roma sempre molto presente sullo sfondo della vicenda, dagli anni Novanta ai giorni nostri. Protagonisti sono Sandro, un avvocato che vorrebbe diventare scrittore, e Iole, sociologa del lavoro, che fanno conoscenza frequentando un maneggio la domenica mattina. Sono entrambi sposati, ma diventano ben presto amanti, e il romanzo ci racconta appunto la loro lunghissima relazione, che si snoda fra alti e bassi, lunghe interruzioni, silenzi e ritorni, nell’arco di trent’anni.

 

Desideri migliorare il tuo inedito? Scegli il nostro servizio di Editing

 

Il matrimonio di Sandro con Letizia è già ridotto ai minimi termini, probabilmente mantenuto in vita solo per la presenza di un figlio da crescere, mentre Iole è sposata con Nicola, dal quale ha già avuto una bambina e avrà un altro figlio dopo qualche anno: la sua famiglia sembra abbastanza serena e in grado di resistere al castello di bugie e sotterfugi che Iole costruisce attorno a sé per portare avanti la relazione con Sandro.

Una lunghissima storia d’amore. “Le regole degli amanti” di Yari Selvetella

Nessuno dei due è infatti intenzionato a cambiare qualcosa della propria tranquilla esistenza borghese o a buttare all’aria il proprio matrimonio, né tantomeno ad ammetterne il sostanziale fallimento. Per quanto innamorati, Sandro e Iole scelgono in partenza di non dare la precedenza a questo loro amore, ma si impegnano a coltivarlo e a preservarlo nel corso del tempo, una cosa che ovviamente non è per nulla facile. Si danno delle regole da rispettare, si adattano ai cambiamenti del mondo intorno a loro, venendo in realtà appena sfiorati dagli avvenimenti che segnano il passaggio da un millennio all’altro e definiscono la contemporaneità, perché troppo assorbiti da questo loro rapporto.

Iole appare nel complesso più pacata ed equilibrata, mentre Sandro insegue con sempre meno decisione e crescente frustrazione il sogno di pubblicare un grande romanzo, che gli permetta di passare dal ruolo di avvocato controvoglia a quello di scrittore di successo.

Una lunghissima storia d’amore. “Le regole degli amanti” di Yari Selvetella

Il punto cruciale che accomuna i due protagonisti è il loro fondamentale egoismo, unito alla presunzione di riuscire a gestire per anni una doppia vita piuttosto intensa all’insaputa di tutti coloro che li circondano, anche se questo li espone fin troppo spesso al rischio di ritrovarsi nei guai.

 

Vuoi collaborare con noi? Clicca per sapere come fare

 

Siamo senz’altro in presenza di un amore intenso e profondo, capace di resistere a numerosi intralci per un periodo tanto lungo da risultare insolito per un rapporto extraconiugale, eppure è proprio questa insistenza dei protagonisti nel voler vivere in una perenne ambiguità, anziché scegliere di portare prima o poi il loro legame alla luce del sole, a non convincere al cento per cento il lettore. Perché, dopotutto, «gli amanti pretendono sempre di inventare tecniche e stratagemmi che invece sono noti sin dai tempi più antichi e credono di provare sensazioni insolite, che invece riguardano milioni di persone»: la storia di Sandro e Iole, impegnati a seguire con puntiglio Le regole degli amanti che si sono prefissati, ha nella sua lunghezza e intensità un punto di forza, ma al tempo stesso di debolezza, perché rischia di apparire a tratti leggermente ripetitiva.


Per la prima foto, copyright: Joel Overbeck su Unsplash.

Per la terza foto, la fonte è qui.

Il tuo voto: Nessuno Media: 5 (1 vote)
Tag:

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.