Consigli di lettura

Come scrivere un romanzo in 100 giorni

Conoscere l'editing

Interviste scrittori

Un’estate a Palermo (A.A.V.V.)

Un'estate a PalermoHo scelto di recensire questo libro per una serie di (buone) ragioni. Un innegabile amore per la mia città natale, Palermo, finalmente descritta in modo credibile e fuori dai luoghi comuni; un’altrettanto innegabile simpatia e stima nei confronti di quegli editori coraggiosi che pagano di tasca loro e scelgono sfide narrative che si spera i lettori vogliano ricompensare. L’ho scelto, infine, per la bellezza degli otto racconti usciti dalla penna di Maria Adele Cipolla, Enzo di Pasquale, Rossella Floridia, Martino Grasso, Beatrice Monroy, Gianfranco Perriera, Elena Pistillo e Marco Pomar, alcuni di essi nomi già affermati nel mondo del Teatro e della Scrittura in genere, altri autori “in erba”.

Degli autori, che amano definirsi “scriventi” e non scrittori, ho apprezzato lo stile e la “trovata” dell’incastro, per cui i racconti sono intrecciati l’un l’altro dai personaggi che si incrociano come se passassero, appunto, da una storia all’altra. Tutti personaggi minori, anonimi se vogliamo, classici antieroi ma pur sempre eroi del loro tempo, tra i quartieri popolari e le strade residenziali di una torrida Palermo in cui non sarà difficile riconoscersi. Tutto avviene nelle prime due settimane di Luglio, giorni apparentemente simili ad altri ovunque, ma non a Palermo, dove tutti si preparano al “Capodanno” cittadino: quello che corrisponde con la Festa di Santa Rosalia, amata Patrona della città, la notte del 14 Luglio. Per la città è un momento emblematico in cui il caldo diventa insopportabile, la voglia di lavorare viene meno, il mare diventa luogo di irresistibile richiamo e le strade, con le loro ombre lunghe, cedono all’incuria e all’abbandono, costellate di rovine e saracinesche chiuse.

Così, come si intuisce già dalle belle parole di Emma Dante che ne ha voluto curare la prefazione, alla fine della lettura si avrà l’impressione di aver sfogliato le pagine di un diario “dolente”, dove i personaggi sono anch’essi stanchi di non essere considerati persone vere e la città, lontana da ogni cliché, nella sua massima “palermitanità”, si ribella a ogni immagine da cartolina lasciando affiorare un male che sembra divorarla dall’interno.

La storia: c’è un ragazzo custode di un segreto, testardo nel non voler rinunciare ai suoi sogni, un emigrante al contrario con una missione da compiere, rientrato a Palermo dall’America da dove si è portato dietro una lingua improbabile. Poi ci sono le donne: la professoressa, la moglie tradita, quella che non può far altro che spiare il mondo che le ruota attorno dalla propria casa, e una vecchietta di Bagheria in viaggio verso Palermo. Lo sguardo incantato di chi i propri sogni non li ha ancora persi si incarna nella figura di un adolescente e, a chiudere la circolarità del racconto, un uomo con un compito da eseguire. C’è sempre il sole in queste storie, sole torrido, abbagliante, infuocato ma mai vera luce: è solo caldo ma opaco a rivelare piuttosto una condizione fisica e mentale di “vuoto” che a nasconderla gli “scriventi” non ci pensano proprio e che nulla ha a che fare con l’immobilità fisica.

Questo e non altro è dato sapersi, per aggiungere solo che il libro (presentato anche all’ultimo Salone del Libro di Torino) finito di stampare nel mese di Aprile ha cominciato già a far parlare di sé e aspetta solo che voi lo acquistiate.

Il tuo voto: Nessuno Media: 4.8 (4 voti)
Tag:

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.