Come scrivere un romanzo in 100 giorni

Interviste scrittori

Consigli di lettura

Conoscere l'editing

Turismo e terrorismo

Turismo e terrorismoEsiste ormai un legame molto, molto stretto tra turismo e terrorismo. Dove arriva il turismo a penetrare nei luoghi più vicini alle centrali mondiali del terrorismo, lì il terrore agisce e interviene affermando la sua globale supremazia sulla vita.

A Sousse, nel museo del Bardo, adesso a Sharm el-Sheikh, il terrorismo si afferma come una forza che approfitta delle grandi concentrazioni umane (i flussi turistici appunto) che continuamente affollano alcuni posti.

Vi sono elementi di profonda intelligenza criminale e di strategia, quando il terrore mette a segno un colpo importante in una località turistica, perché l’economia del Paese colpito ne esce distrutta. Quella tunisina e quella egiziana soffrono da tempo di una depressione determinata dal timore – concretizzato – di attacchi contro i turisti. E ne escono martoriate le retoriche politiche costruite dai presidenti dei Paesi colpiti, tese a minimizzare la presenza fondamentalista.

La paura del binomio turismo-terrorismo è sempre più presente nell’agenda delle agenzie di viaggio e nei pacchetti dei tour operator. Tener conto dei consigli dei ministeri degli esteri è diventato quasi un obbligo, ma nessuno viene sollecitato a comprendere che, in fondo, si tratta di due facce della medesima medaglia. Per capacità di penetrazione, per risorse che investe, per dimensione, il turismo e il terrorismo sono molto vicini: il turismo si espande invadendo spazi impensabili, lo stesso fa il terrore. E se ci posizioniamo sul web, le informazioni turistiche e quelle terroristiche su alcuni territori si equivalgono. In fondo parliamo di luoghi, di evocazioni esotiche (Siria, Iraq, Giordania, Egitto, Tunisia, eccetera): posti presenti nei sogni – anche di conquista – occidentali da secoli.

[I servizi di Sul Romanzo Agenzia Letteraria: Editoriali, Web ed Eventi.

Leggete le nostre pubblicazioni

Seguiteci su Facebook, Twitter, Google+, Pinterest e YouTube]

Parliamo dell’affermazione di un senso comune globale che vede convivere nelle stesse mete, come nel Sinai, il divertentismo e la paura. Manca la via di mezzo, l’equilibrio tra forze apparentemente contrapposte.

Non è vero, infatti, che il turismo porta immediatamente civiltà e progresso, come non è vero che il terrorismo può avere un volto buono al servizio dei Paesi colpiti. Il turismo sconfina spesso nell’inquinamento, nella violenza contro l’ambiente e l’archeologia, nello sfruttamento della popolazione locale; il terrorismo se ne frega dell’ambiente e dell’archeologia, e fa scempio della popolazione locale. Entrambe le forze talvolta competono per deprimere la storia e le civiltà locali, a vantaggio di altre due forze estremamente vicine: il denaro e il potere. Riflettiamo, dunque, su questo ambiguo gemellaggio globale tra turismo e terrorismo, perché in futuro le cose rischiano di saldarsi ancora di più.

Il tuo voto: Nessuno Media: 4.5 (2 voti)

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.