Consigli di lettura

Conoscere l'editing

Interviste scrittori

Come scrivere un romanzo in 100 giorni

“Torneranno i prati”: Ermanno Olmi racconta la guerra in trincea

Torneranno i prati, Ermanno OlmiTorneranno i prati: ecco il titolo del nuovo film di Ermanno Olmi, che, in questi giorni, sta girando alcune scene sull'Altopiano di Asiago. Una trama che parla della guerra in trincea e, per l'occasione, ne è stata proprio ricostruita una, a 1100 metri d'altezza. Olmi vuole la verità, rivivere quel senso di paura e abbandono provato dai soldati della Grande guerra del 1915-1918: per questo ha scelto di girare nei luoghi dove tutto è successo, anche se sarebbe stato più facile ricostruire le zone di guerra negli studi cinematografici.

La pellicola, con protagonista, tra gli altri, Claudio Santamaria, è ora in fase di montaggio ed è nata da alcune letture del regista sui motivi che hanno spinto il nostro Paese a entrare nel conflitto. Basta la facile retorica, che pure va bene ma da sola non basta: è necessario ricordare i fatti nella loro cruda oggettività («per cercare la verità non bastano i saggi degli storici o i romanzi, da Rigoni Stern a Lussu, lì c'è la mediazione della letteratura» ha dichiarato Olmi in un'intervista rilasciata a «La Repubblica»). Quella che Olmi vuole raccontare è una storia anche un po' personale, partendo da testimonianze di chi la guerra l'ha vissuta sulla propria pelle, come suo padre, spedito al fronte a soli 19 anni, e che tempo dopo, forte degli stenti patiti, spiegava ai suoi figli il valore delle rinunce.

[I servizi di Sul Romanzo Agenzia Letteraria: Editoriali, Web ed Eventi.

Seguiteci su Facebook, Twitter, Google+, Issuu e Pinterest]

Trincee popolate dai poveri, da chi non faceva domande, ma obbediva, da chi pativa freddo e fame per difendere ciò che chiamava Patria. Non è tutto: l'uscita del film di Olmi sarà un'occasione per visitare la ricostruzione delle trincee, delle feritoie e del cimitero situati in Val Formica, aperte al pubblico in occasione dei quattro anni delle celebrazioni del 1915-1918. Per la costruzione dei set, Olmi (che da sempre aderisce al progetto Edison Green) ha impiegato la manodopera locale, realizzando un prodotto che presta particolare attenzione all'impatto sull'ambiente. Un'opera eticamente giusta sia negli intenti sia nella produzione, cose che invogliano di certo ad andare a vederla.

Il tuo voto: Nessuno Media: 5 (5 voti)
Tag:

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.