Corso SEC

Corso online di editing

Conoscere l'editing

Come scrivere un romanzo in 100 giorni

Scrittori da (ri)scoprire – Francesca Sanvitale

Scrittori da (ri)scoprire – Francesca SanvitaleFrancesca Sanvitale (Milano, 1928 – Roma, 2011) è una figura eclettica che opera in tutta la seconda metà del Novecento letterario italiano non solo come scrittrice, ma anche come giornalista e autrice televisiva.

Nasce a Milano come figlia illegittima di Maria Sanvitale, appartenente a una famiglia nobile parmense ormai decaduta, e di Tommaso Zanelli, un ufficiale di carriera che vive altrove. Dopo una difficile infanzia milanese, segnata dalla sua condizione di illegittima che a quei tempi costituiva un marchio pesante, si trasferisce con la madre a Firenze, dove si laurea in lettere, si appassiona di arte e di cinema, anche se abbandona all’ultimo momento il progetto di iscriversi al Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma, e inizia a svolgere vari lavori nel settore editoriale, oltre che a scrivere per qualche giornale.

 

Desideri migliorare il tuo inedito? Scegli il nostro servizio di Editing

 

Verso la fine degli anni Cinquanta torna per un breve periodo a Milano, dove continua l’attività giornalistica e legge manoscritti per un paio di case editrici. Nel 1960 si trasferisce a Roma dove, grazie all’interessamento di Raffaele La Capria, ottiene un impiego alla Rai, presso la quale lavorerà fino al 1987 arrivando alla dirigenza. Autrice di alcuni importanti sceneggiati televisivi, tra cui I racconti dell’Italia di ieri,I grandi processi della Storia, l’adattamento di Tre operai di Carlo Bernari e di Uova fatali di Michail Bulgakov, oltre a programmi come le Interviste impossibili e la rubrica di attualità culturali Settimo giorno. Redattrice di «Nuovi Argomenti» e di «MicroMega»,esordisce nella narrativa con Il cuore borghese (1972), corposo romanzo-saggio sulla formazione dello scrittore, che viene dapprima rifiutato da Mondadori, poi pubblicato da Vallecchi e vince il Premio Viareggio Opera Prima.

Dopo la morte della madre nel 1976, a cui era legata da un rapporto molto stretto, Sanvitale pubblica nel 1980 Madre e figlia, che ottiene un largo successo e vince diversi premi: attraverso il rapporto tra le due donne protagoniste, viene ripercorsa tutta una parte di storia italiana tra il fascismo e il dopoguerra.

Scrittori da (ri)scoprire – Francesca Sanvitale

Negli anni successivi la scrittrice si appassiona alla psicoanalisi e il suo romanzo successivo, L’uomo del parco (1984), è incentrato sui temi della nevrosi e della dissociazione dell’io, pur essendo ricco di riferimenti alle vicende dell’attualità di quel periodo. Seguono i racconti La realtà è un dono (1987), ripubblicati dieci anni dopo in un’edizione ampliata col titolo Separazioni (1997).

Verso Paola (1991) è la cronaca di un lungo viaggio attraverso l’Italia, da Bolzano a Paola, in provincia di Cosenza, che diventa una riflessione sulla crisi degli scrittori contemporanei. Anche questo libro vince alcuni premi.

Il figlio dell’Impero (1993) è invece un romanzo storico, che raccontando la breve e infelice vita del figlio di Napoleone e Maria Luisa, nato come Napoleone II ma cresciuto alla corte di Vienna come principe austriaco e morto ad appena ventun anni, evidenzia il suo doloroso rapporto con la madre assente che, nominata duchessa di Parma con la Restaurazione, si era rifatta una vita in Italia con un marito morganatico e altri due figli.

Scrittori da (ri)scoprire – Francesca Sanvitale

Negli anni successivi Sanvitale traduce numerosi autori stranieri e scrive saggi e prefazioni a diverse opere. Sua è l’importante antologia Le scrittrici dell’Ottocento. Da Eleonora De Fonseca Pimentel a Matilde Serao (1995) in cui affronta il tema della scrittura femminile.

 

Vuoi collaborare con noi? Clicca per sapere come fare

 

Nel 2001 viene nominata Grand’Ufficiale della Repubblica Italiana per meriti culturali dal presidente Carlo Azeglio Ciampi. In seguito pubblica ancora due romanzi: L’ultima casa prima del bosco (2003), il cui protagonista è un ex terrorista che vive in un grande condominio romano, e L’inizio è in autunno (2008), storia del rapporto tra un restauratore e uno psichiatra durante i grandi restauri della Cappella Sistina, vincitore del Premio Chiara e del Premio Viareggio.

Grande scrittrice del quotidiano e della difficoltà dei rapporti parentali, Francesca Sanvitale muore a Roma, dopo una lunga malattia, al principio del 2011.

LEGGI ANCHE – Scrittori da (ri)scoprire – Carlo Bernari

Il tuo voto: Nessuno Media: 5 (1 vote)
Tag:

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.