Interviste scrittori

Conoscere l'editing

Come scrivere un romanzo in 100 giorni

Consigli di lettura

Scrittori da (ri)scoprire – Dino Buzzati

Scrittori da (ri)scoprire – Dino BuzzatiImpossibile definire semplicemente scrittore Dino Buzzati Traverso (San Pellegrino di Belluno, 1906 – Milano, 1972), perché nella sua relativamente breve vita è stato giornalista, narratore, pittore, critico d’arte, sceneggiatore, e sempre di alto livello.

Figlio di un grande giurista bellunese e di una nobildonna veneziana, Alba Mantovani (sorella di Dino Mantovani, scrittore e saggista noto nella seconda metà dell’Ottocento), Dino Buzzati, come poi si firmerà, nasce nella villa di famiglia nel bellunese, luogo dove per molti anni trascorrerà le vacanze estive e andrà alla scoperta della sua ricca biblioteca, ma cresce a Milano. Il padre, che è tra i fondatori dell’Università Bocconi, lo lascia orfano ad appena quattordici anni, insieme a una sorella e due fratelli di cui l’ultimo, Adriano, si affermerà come importante biologo genetista. Frequenta il liceo senza infamia e senza lode, vorrebbe iscriversi alla facoltà di Lettere ma viene dirottato dalla famiglia su quella di Giurisprudenza e si laurea nel 1928, ma prima ancora di discutere la tesi entra a lavorare nella redazione del «Corriere della Sera», di cui farà parte per tutta la vita: si occupa per molti anni della cronaca nera, partecipa da inviato alla Guerra d’Etiopia ma scrive anche racconti e articoli per le pagine culturali.

 

Vuoi conoscere potenzialità e debolezze del tuo romanzo? Ecco la nostra Valutazione d’Inedito

 

Il primo romanzo, Barnabò delle montagne (1933), contiene già due dei temi che caratterizzeranno molte opere successive: il mondo alpino e il senso dell’attesa di qualcosa, che condiziona la vita del protagonista. Nel 1994 Mario Brenta girerà il film omonimo, così come un anno prima Ermanno Olmi ne aveva ricavato uno dal secondo romanzo di Buzzati, Il segreto del bosco vecchio (1935), una sorta di favola montanara popolata da animali ed elementi naturali personificati.

Nel 1940 esce il romanzo più famoso dello scrittore, Il deserto dei Tartari, ambientato in un paese immaginario dove un giovane ufficiale viene inviato a prendere servizio presso la Fortezza Bastiani, avamposto sperduto nel nulla su cui aleggia la minaccia di un’invasione da parte di un nemico invisibile. Anche da questo film verrà ricavato un film di successo, diretto da Valerio Zurlini nel 1974.

Scrittori da (ri)scoprire – Dino Buzzati

Sorvegliato dal regime durante gli anni della Repubblica di Salò, Buzzati firma l’editoriale del «Corriere della Sera» che annuncia la liberazione, il 25 aprile del 1945, e nel dopoguerra prosegue la carriera giornalistica, seguendo molti avvenimenti come inviato speciale e recandosi spesso all’estero. Molti suoi articoli saranno pubblicati diversi anni dopo in raccolte dedicate ai vari argomenti: I misteri d’Italia (1978), che raccoglie storie di eventi misteriosi e inspiegabili, Dino Buzzati al Giro d’Italia (1981), Con il Papa in Terrasanta (2014) che racconta lo storico viaggio del 1964 di Paolo VI nei luoghi della vita di Cristo.

Tra il 1942 e il 1953 escono tre volumi di racconti, da cui nel 1958 Buzzati ricava una nuova raccolta, I sessanta racconti, che nello stesso anno vince il Premio Strega. Uno di questi, Sette piani, viene anche trasformato in testo teatrale e in seguito approda al grande schermo, con il titolo Il fischio al naso (1967) diretto e interpretato con successo da Ugo Tognazzi.

Anche il successivo romanzo Un amore (1963), una tormentata vicenda sentimentale ambientata nella Milano del boom economico, diventa due anni dopo un film, diretto da Gianni Vernuccio.

Scrittori da (ri)scoprire – Dino Buzzati

GRATIS il nostro manuale di scrittura creativa? Clicca qui!

 

Negli anni Sessanta Buzzati, che continua l’attività giornalistica, lascia da parte la narrativa e si dedica maggiormente all’altra sua grande passione, quella per la pittura. Appassionato di disegno fin da bambino, lo scrittore diventa anche un pittore molto apprezzato, dipingendo quadri che richiamano gli stessi temi presenti nei suoi scritti: la montagna, le atmosfere noir, l’erotismo, fino a mostrare un particolare interesse per il mondo del fumetto. A questo si ispira la sua ultima opera di narrativa, il Poema a fumetti (1969) in cui si mescolano testi e disegni, così come era già accaduto con La famosa invasione degli orsi in Sicilia (1945), un breve romanzo per ragazzi più volte ristampato con successo.

Colpito da un tumore al pancreas, la stessa malattia che aveva portato a una morte precoce il padre cinquant’anni prima, Dino Buzzati muore a Milano nel 1972, ad appena sessantasei anni, lasciando una mole sterminata di testi, comprendenti anche un paio di volumi di poesie, diverse opere teatrali e saggi sull’arte, molti dei quali saranno pubblicati anche a distanza di diversi anni dalla sua scomparsa.

 

LEGGI ANCHE – Scrittori da riscoprire - Curzio Malaparte


Per la seconda foto, la fonte è qui.

Nessun voto finora
Tag:

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.