Corso online di editing

Conoscere l'editing

Come scrivere un romanzo in 100 giorni

Corso SEC

Scandalo Apic di Cremona: quando a rimetterci è la cultura

Cremona, scandalo APICUno dei peggiori sprechi di denaro pubblico in Italia è stato senza dubbio quello che ha coinvolto l'Apic di Cremona. Partiamo con ordine: cos'è l'Apic e di che cosa si occupava? L'Apic è la sigla per Associazione Promozionale Iniziative Culturali, con soci la Provincia, i Comuni di Cremona, Crema e Casalmaggiore e la Camera di Commercio di Cremona. Lo scopo dell'ente era quello di organizzare eventi di natura culturale.

Cos'è successo? Che l'Apic ha registrato un buco nei bilanci di tre milioni di euro, con  piccoli imprenditori che ancora aspettano di essere pagati e che, con tutta probabilità, non lo saranno mai. Franco Feroldi, ex dirigente del settore Cultura di Cremona, è l'unico imputato nel processo, volto a stabilire le cause del deficit. Per finanziare i progetti vennero spesi più soldi di quelli che era possibile spendere, finché la bomba non è esplosa, evidenziando tutte le irregolarità nella contabilità della struttura. Un episodio che ha chiamato in causa le parti politiche, con il Centro-destra che si è scagliato contro la mala gestione delle risorse pubbliche da parte della Sinistra: «La vicenda dell’Apic documenta un modello di gestione delle dinamiche culturali completamente sorpassato nel metodo e nel merito. Perché riflette un tempo in cui le amministrazioni avevano la preoccupazione di essere i detentori dell’attività culturale delle città » avrebbe commentato il consigliere regionale Carlo Malvezzi. Secondo Malvezzi, lo Stato e l'amministrazione pubblica avrebbero dovuto farsi da parte a beneficio dei privati, lasciando che a condurre determinati settori fossero delle persone competenti in materia.

[I servizi di Sul Romanzo Agenzia Letteraria: Editoriali, Web ed Eventi.

Seguiteci su Facebook, Twitter, Google+, Issuu e Pinterest]

In sostanza, qual è stata la vera conseguenza dello scandalo Apic? Che la cultura si è fermata, poiché i soldi per le iniziative culturali sono serviti per coprire gli ammanchi. Ma non è tutto: ci vorranno anni prima di riuscire a sanare i debiti, senza contare che molti accordi sono stati presi a voce, senza una corretta gestione da un punto di vista amministrativo. Molti di quegli impegni, adesso, non potranno così essere rispettati.

Il tuo voto: Nessuno Media: 4.4 (5 voti)

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.