Interviste scrittori

Consigli di lettura

Conoscere l'editing

Come scrivere un romanzo in 100 giorni

Romanzi “steamy”: cioè?

VaporeL’avventura dei generi letterari parte grossomodo dalle sistemazioni di Platone e Aristotele, poi passa al mondo romano, con Orazio, e non solo, e da lì approda al Medioevo; periodo di grande fioritura teorica, seppur con ridefinizioni e riassestamenti, fino addirittura al Romanticismo che ancora fatica a liberarsi del tutto dal giogo, pur controvertendone molti principi.

 

Facciamo poi un salto vertiginoso e arriviamo agli anni presenti: non bastava la complicazione, in senso etimologico, di generi e sottogeneri (un po’ come è avvenuto per la musica leggera); abbiamo parlato di chick-lit, di sick-lit, di YA. Adesso vengono alla ribalta i romanzi “steamy”.

 

Il termine, dizionario inglese alla mano, significa tre cose: appannato, umido, sensuale. Triade, ancora una volta, perfetta. Pare, infatti, che da un lato Twilight, con cloni ed epigoni, e dall’altro E. L. James e le sue “sfumature”, abbiano ben preparato il campo per l’ascesa di un nuovo filone che unisce il piglio giovanilistico con la narrazione di avventure piccanti. Una specie di uovo di Colombo.

 

Nell’ambito della ormai imperante iper-sessualizzazione dei giovani, lo steamy punta a riproporre vecchi stilemi adattandoli a nuovi “bisogni di lettura”.

Nel nostro Paese, apriranno le danze due volumi di The Vincent Boys e The Vincent Brothers, entrambi di Abbi Glines, targati Mondadori. Ma non c’è alcun dubbio sulla proliferazione dei prossimi mesi. Non solo, e non proprio, romanzi rosa, dunque, un po’ storie d’amore e un po’ di sesso, pruriginosi e innocenti, virginali e ammiccanti. Ci sono tutti gli ingredienti per spopolare.

 

Forse, però, esiste un rischio: che non si riesca più a chiamare le cose non necessariamente con il loro nome esatto.

Il tuo voto: Nessuno Media: 4.5 (2 voti)

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.