Corso online di editing

Corso SEC

Come scrivere un romanzo in 100 giorni

Conoscere l'editing

Quando la nostra bolla esplode. “Il richiamo di Alma” di Stelio Mattioni

Quando la nostra bolla esplode. “Il richiamo di Alma” di Stelio MattioniPuntata n. 123 della rubrica La bellezza nascosta

 

«Non ricordo il giorno e neanche l’anno esatto in cui ebbe inizio la storia che voglio raccontare, ma in compenso ho sempre presenti la stagione e l’ora: era d’autunno, un autunno tiepido e assolato, all’ora del tramonto. Io, in quella settimana, avevo deciso di riprendere a studiare, mi era parso di averne voglia, m’ero anche proposto di dare un esamedifficile a febbraio, e perciò mi sentivo contento come unoal primo giorno di lavoro, dopo un lungo non far nulla. L’estate l’avevo passata per un mese con i miei, a San Vito diCadore, dove abbiamo una casetta, e per il resto al mare congli amici, senza novità.»

 

Alcuni momenti sono come una linea che divide due mondi, due realtà, due modi di esistere. Si arriva a dubitare di tutto, degli occhi e di quello che vediamo e si diventa come oggetti, come pezzi di un insieme in cui abbiamo ben poco da decidere, in cui dobbiamo restare e stare e non pretendere. Talvolta si passano anni in una totale immobilità, dentro una bolla nella quale non sappiamo di vivere e poi la bolla scoppia, fa rumore o appena si sente, ma il mondo intorno ci cade addosso e lo fa con forza, lo fa come una frana e veniamo costretti a sentire, a sentire tutto, il dolore e la felicità, la rabbia e la tristezza.

Quando la nostra bolla esplode. “Il richiamo di Alma” di Stelio Mattioni

Desideri migliorare il tuo inedito? Scegli il nostro servizio di Editing

 

Stelio Mattioni è nato a Trieste nel 1921 dove poi è morto nel 1997. Il richiamo di Alma è stato dato nuovamente alle stampe dalla casa editrice Cliquot.

 

Il protagonista è un ragazzo, uno studente universitario, che appartiene a una benestante famiglia borghese e che sente di vivere dentro un limbo, all’interno di uno schema ben preciso che comprende casa sua, casa di sua zia Francesca e la sua scuola. Un giorno, sulla balaustra della scala dei Giganti che può osservare da casa della zia, vede una figura, una ragazza, Alma.

Da questo momento la vita del ragazzo cambia vorticosamente, tutte le cose diventano più vivide, più reali, si scrolla di dosso il suo torpore e si spinge alla rincorsa e alla ricerca di questa ragazza.

«Ecco il punto. Che cos’era che volevo sapere di Alma? E soprattutto: perché volevo sapere? A distanza di tanti anni, ricordo la mia esitazione: sapere tutto o anche niente, ciò che per il momento più m’importava era conoscerla da vicino, visto che soltanto toccando con mano la sua realtà mi sarei potuto liberare del turbamento che aveva portato nella mia esistenza, ritrovare il giusto rapporto con i miei, e l’impegno a studiare per prendermi una laurea, e poi… E poi?»

Quando la nostra bolla esplode. “Il richiamo di Alma” di Stelio Mattioni

Ci si chiederà chi è Alma, se Alma esiste, se è una ragazza fatta di carne o se è invece un’allucinazione, una proiezione del protagonista, una figura eterea che rappresenta la sua interiorità volta a ribellarsi. Con una scrittura elegante Stelio Mattioni ci porta alla ricerca di questo fantasma, di questa ragazza, di questa figura incerta e lo fa tratteggiando in maniera perfetta il mondo claustrofobico che vive dentro al ragazzo prima dell’incontro per poi mostrarcelo in maniera differente, quando successivamente la visione di Alma diventa una nuova ragione di vita.

«Quando arrivò Alma – ignoro quanto dopo – guardai l’orologio e vidi che aveva ripreso a funzionare. Era un fatto strano. Perciò non le dissi nulla del tempo ch’ero stato ad aspettarla, per non scontrarmi con la sua incredulità. Mi apparve allegra, in continuo movimento, mi lasciai trascinare in cima al molo senza opporre resistenza, a vedere con lei le imbarcazioni ormeggiate in Sacchetta, con la Lanterna sullo sfondo. Fin da principio si comportò in modo da trasmettermi la sua irrequietudine, mentre i pensieri mi giravano in testa come l’ago di una bussola impazzito. Era in tenuta sportiva, una gonna e una maglietta senza maniche, le scarpe di gomma e tela, e in testa un berrettino sotto il quale aveva raccolto i capelli lasciandosi il viso completamente libero. Aveva l’aspetto di un’adolescente.»

Quando la nostra bolla esplode. “Il richiamo di Alma” di Stelio Mattioni

Il richiamo di Alma è un romanzo che esplora l’inconscio e lo fa narrando le strade, le piazze, i muri, le case; indaga quello che ci vive dentro raccontandoci tutto quello che c’è fuori e forse è proprio questo il movimento più riuscito del romanzo, ciò che ci fa comprendere in pieno la maestria di Stelio Mattioli.

 

Vuoi collaborare con noi? Clicca per sapere come fare

 

Spesso si resta nel buio e nel torpore e poi accade qualcosa, una miccia, una fiammella improvvisa e i nostri occhi si aprono anche se già aperti, e noi torniamo a vivere anche se già vivi. E forse, in un’esistenza, capita una volta, o non capita mai.

 

LEGGI ANCHE – Tutte le puntate di La bellezza nascosta


Per la prima foto, copyright: Rajesh Rajput su Unsplash.

Il tuo voto: Nessuno Media: 5 (1 vote)
Tag:

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.