Come scrivere un romanzo in 100 giorni

Conoscere l'editing

Consigli di lettura

Interviste scrittori

Parigi e il profumo del legno. “Le dame del Faubourg” di Jean Diwo

Parigi e il profumo del legno. “Le dame del Faubourg” di Jean DiwoLo scorso novembre è arrivato nelle librerie italiane Le dame del Faubourg, primo capitolo di una trilogia storica firmata Jean Diwo – che alcuni già conosceranno come l’autore di Ai tempi in cui la Gioconda parlava. Il romanzo è pubblicato da 21lettere (traduzione di Luisa Rigamonti) e ha tutta l’aria di voler replicare il grande successo che ha avuto in Francia, dove si registrano oltre un milione di copie vendute.

Non è facile scrivere una saga, men che meno una saga storica. Diwo ci si avvicina quasi in “punta di piedi”, dopo una brillante carriera da giornalista e in seguito a un tragico evento. Alla morte della moglie negli anni ’80 del secolo scorso, infatti, decide di cambiare carriera e di dedicarsi alla scrittura di romanzi storici affermando, poi, in un’intervista rilasciata nel 2006: «I libri mi hanno salvato, mi hanno offerto una seconda vita».

 

Vuoi conoscere potenzialità e debolezze del tuo romanzo? Ecco la nostra Valutazione d’Inedito

 

Non facciamo fatica a crederlo, dato l’enorme successo ottenuto e soprattutto dopo aver letto un piacevole romanzo di cui ci accingiamo a raccontare qualcosa. Le parole chiave per descrivere questo monumentale affresco storico sono vitalità e ottimismo, caratteristiche che sembrano pervadere i protagonisti anche nei momenti più bui e che contagiano, di conseguenza, il lettore. In una prosa scorrevole, mai noiosa e ricca di interessanti spunti di riflessione, Diwo ci fa da timoniere in un grande viaggio attraverso la Storia.

Primo protagonista de Le dame del Faubourg è Jean Cottion, apprendista artigiano (o compagnon) del legno che arriva a Parigi per completare il suo “Grand Tour” francese, dopo aver appreso le arti della falegnameria dai più eminenti maestri del paese. Troverà ospitalità e lavoro presso Pierre Thirion del Faubourg Saint-Antoine e sarà proprio dall’incontro di questi due straordinari individui a dare vita ad un racconto indimenticabile che porta con sé l’inebriante profumo del legno.

Percorreremo, infatti, insieme a Jean e ai suoi discendenti, la storia di Francia dal 1471 a quel famigerato 14 luglio 1789, e lo facciamo grazie a uno sguardo “insolito”, cioè quello degli artigiani che popolano il Faubourg. I grandi eventi sono filtrati attraverso la loro prospettiva, il che rende la Storia decisamente interessante e accattivante perché non sono solo i grandi nomi a dare forma ai Secoli. La storia della famiglia Cottion-Thirion si intreccia a quella dei “grandi” da Luigi XI a Luigi XIV, Caterina De’ Medici, Colbert e Voltaire; ma anche grandi artisti come Gianbologna, Vasari e Pinturicchio.

Parigi e il profumo del legno. “Le dame del Faubourg” di Jean Diwo

Il Faubourg Saint-Antoine è uno dei più antichi e importanti sobborghi parigini, popolato da falegnami, mobilieri, ebanisti e artisti del legno radunati attorno all’Abbazia di Saint-Antoine, le cui badesse, come veri e grandi mecenati, proteggono, incoraggiano e stimolano la nascita di quello che è un vero e proprio movimento creativo del legno. Parliamo di “mecenati” perché assistiamo a una grande trasformazione, ovvero l’elevazione di un prodotto d’artigianato come può essere il mobile francese ad autentica opera d’arte.

Ulteriore pregio di questo romanzo è la grande attenzione posta alle figure femminili. Oltre alle carismatiche badesse dell’Abbazia di Saint-Antonie, qui troviamo coraggiosissime madri, sorelle e artigiane che non hanno paura di sfidare le convenzioni e seguire le loro inclinazioni (e il loro cuore) a costo di giocarsi la reputazione. Diwo fornisce un ritratto verosimile di donne vissute secoli fa, ma che non faticheremmo a riconoscere oggi nella nostra quotidianità, andando, così, a rompere quella stantia e menzognera tradizione che spesso relega i personaggi femminili a ruoli secondari, per non dire “sottomessi”.

Il libro vuole raccogliere la tradizione del grande romanzo francese che ha per padri Dumas e Hugo e in cui realtà e finzione si intrecciano in un’armonia perfetta. L’unica nota dolente, per chi magari si aspetta un romanzo che segue un po’ la scia delle grandi saghe alla Ken Follett, per esempio, è che la trama corre il rischio di essere ripetitiva e priva di “verve”, se si escludono i grandi avvenimenti storici. L’assenza di un antagonista vero e proprio, inoltre, può essere ulteriore elemento di disturbo per chi è abituato ad un altro genere di saga.

 

GRATIS il nostro manuale di scrittura creativa? Clicca qui!

 

La passione degli artisti del Faubourg, tuttavia, è commovente e traspare in ogni pagina. Il linguaggio estremamente evocativo di Diwo ci trasporta in una dimensione ultra-sensoriale, arrivando quasi a farci sentire il profumo del legno appena intagliato. L’autore, del resto, è nato e cresciuto in quel Faubourg quindi nessuno meglio di lui riesce a raccontarne la vibrante atmosfera. L’impressione è quella di una vera e propria dichiarazione d’amore alla sua città e al suo sobborgo e ha come effetto l’immediato e urgente desiderio di correre a Parigi, respirare un po’ di Storia e sentirci anche noi parte di questa piacevolissima saga storico-famigliare.


Per la prima foto, copyright: Soroush Karimi su Unsplash.

Il tuo voto: Nessuno Media: 5 (1 vote)
Tag:

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.