Corso SEC

Corso online di editing

Come scrivere un romanzo in 100 giorni

Conoscere l'editing

Ogni viaggio è una ricerca. “Mascarò” di Haroldo Conti

Ogni viaggio è una ricerca. “Mascarò” di Haroldo ContiPuntata n. 126 della rubrica La bellezza nascosta

 

«Sull’orizzonte scivolano matasse di ombre. Il vento muove la sabbia e porta in giro la spuma, una bruma salata inumidisce appena la pelle, si infiltra tra i peli della barba, che scoccano luccichii, inzuppa, gocciola giù per le tempie, annebbia la vista. Oreste cammina in mezzo all’aria, si sposta nel vento. Il mare è un’entità concreta che promana dalla terra. Cambia colore secondo il cielo: rosa, lilla, violetto e finalmente blu. E quando il cielo giunge alla fine, il mare, come un vetro profondo che tutto trattiene, ne conserva i pallori. I gabbiani si alzano in volo, sempre alla stessa distanza, al passaggio di Oreste, planano sulla sua testa, gridano alla sua ombra.»

 

In un viaggio ci possono essere molte vite, momenti che ti si schiantano sopra la testa e che ti entrano dentro al cuore così tanto da fartelo battere come se nel petto ci fosse un terremoto. Ogni viaggio è una ricerca, di se stessi, degli altri, una ricerca di qualcosa che possa salvarci, di qualcuno che possa raccontarci quanti modi ci sono per non morire. Si va incontro a chimere, a sogni, a illusioni che abbiamo così tanto sperato da farle diventare reali, ma reali, forse, solamente per noi. Ci sono cammini folli, dove tutto quello che conta è avere ancora fiato e avere ancora occhi e possedere dentro al petto la speranza, quel movimento bianco che serve per farci continuare a combattere la morte.

Ogni viaggio è una ricerca. “Mascarò” di Haroldo Conti

Vuoi conoscere potenzialità e debolezze del tuo romanzo? Ecco la nostra Valutazione d’Inedito

 

Haroldo Conti è nato in Argentina nel 1925, dove poi è morto nel 1976. Mascaró è stato pubblicato in Italia da Exorma, con la traduzione a cura di Marino Magliani.

Oreste vive ad Arenales, un paesino fatto per lo più di baracche a ridosso del mare. Tutti sono in attesa dell’arrivo della vecchia nave, il Manana, su cui Oreste deciderà di imbarcarsi per sfuggire ai suoi demoni e raggiungere un luogo che forse non esiste. Con lui, in questo mirabolante viaggio, si imbarcano il Principe Patagón e il misterioso cavaliere Mascaró. Il Principe condurrà Oreste in un’avventura inimmaginabile, quella di formare un circo ambulante.

Ogni viaggio è una ricerca. “Mascarò” di Haroldo Conti

Haroldo Conti scrive un romanzo universo, un romanzo che ci fa prendere parte a un viaggio utopico e carnevalesco; ci ritroviamo, insieme ai protagonisti, prima sopra una nave che naviga per miracolo e poi alla ricerca di un circo, circo che si scopre essere sul punto di chiudere. Mascaró ricorda a tratti Roberto Bolaño, per i suoi personaggi sempre al limite, per le situazioni che sembrano sempre sul punto di esplodere o di accartocciarsi su se stesse. Lo stile di Conti è fluido, denso, sicuro, va avanti con una spavalderia invidiabile.

 

«Il signor José Scarpa vuota il bicchiere e con voce spezzata rievoca l’epoca splendida il cui il circo rivaleggiava con il teatro e altre forme di espressione artistica, e tutti i circensi erano stimati artisti e non praticamente quasi vagabondi, come succede oggi, in questa epoca buia in cui il materialismo più sfrenato ha rovinato i buoni costumi, e per obliqua ha avvelenato l’arte aprendo la strada a sfacciate deformazioni dello spettacolo, come il biografo e altri aborti meccanicisti che occupano uno spazio che dovrebbe essere riservato al talento.»

Ogni viaggio è una ricerca. “Mascarò” di Haroldo Conti

Un romanzo che parla di legami abbandonati, un libro che ci racconta in che modo si possa decidere di alienarsi e di uscire fuori dal mondo, in che maniera un uomo può tanto a fondo credere ai suoi sogni da non riuscire più a vedere ciò che è reale da ciò che non lo è.

 

GRATIS il nostro manuale di scrittura creativa? Clicca qui!

 

Haroldo Conti ci narra della libertà, della scelta consapevole di abbandonare ogni vincolo per diventare qualcosa di diverso, qualcosa che forse non c’è.

 

«Un colpo di vento li colpisce di fronte. Il capitano scatta e va a tesare la scotta della randa. Mascaró cazza il fiocco. Il Principe e il Nuno traballano, il Principe tartaglia ma continuano a cantare. Ora il battello stringe il vento in direzione della notte. Eccolo, il Manana, vele e voci al vento, roba da raccontare, tema per farci una chaparrita, nave di un Angelo quasi fantasma. Va e va, mentre il tempo passa.»

 

Basta un niente per cambiare tutto, ma è necessario che quel niente sia un passo fermo e deciso, che sia un modo per non poter più tornare indietro.

 

LEGGI ANCHE – Tutte le puntate di La bellezza nascosta


Per la prima foto, copyright: JESHOOTS.COM su Unsplash.

Il tuo voto: Nessuno Media: 5 (2 voti)
Tag:

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.