Conoscere l'editing

Corso online di editing

Come scrivere un romanzo in 100 giorni

Corso SEC

“Nell’antro dell’alchimista”. L’affascinante mondo di Angela Carter

“Nell’antro dell’alchimista”. L’affascinante mondo di Angela CarterNell’antro dell’alchimista 2, edito da Fazi e tradotto da Angela Tranfo, Cristina Iuli, Barbara Lanati e Rossella Bernascone, è la seconda raccolta di racconti della scrittrice e giornalista inglese Angela Carter (qui vi parliamo del primo volume). Leggere questa serie è letteralmente come entrare in un altro mondo, un’esperienza unica che nella mia vita da lettrice raramente ho vissuto. Non a caso, Salman Rushdie definì i testi della Carter come misura di quanto perso e allo stesso tempo di ciò che abbiamo guadagnato e che dobbiamo custodire come un tesoro.

Nell’antro dell’alchimista 2 è una raccolta di racconti brevi, fiabe per adulti riunite insieme in un’unica opera, non collegate tra loro ma che hanno in comune la scrittura personale e lo stile particolarissimo dell’autrice. L’unicità dei racconti proposti è l’intreccio tra vicende vere, episodi di fantasia e fantascienza, oscillando tra un’atmosfera fiabesca e uno stile più satirico.

 

Vuoi conoscere potenzialità e debolezze del tuo romanzo? Ecco la nostra Valutazione d’Inedito

 

Le protagoniste sono quasi sempre donne, reali o letterarie, spesso emarginate e investite da una nuova luce grazie alla penna dell’autrice capace di analizzarle attraverso uno stile sensuale e allo stesso tempo razionale. Ma il vero protagonista dei racconti di Angela Carter è il femminismo grazie alla sua capacità di descrivere sempre donne fuori dagli schemi e dall’esistenza particolare e spesso tormentata.

“Nell’antro dell’alchimista”. L’affascinante mondo di Angela Carter

Il primo racconto della raccolta è Venere nera, in cui l’autrice immagina la vita di Jeanne Duval, l’amante del poeta maledetto Baudelaire. Jeanne è una donna creola dalla vita difficile che la vede prima schiava, poi ballerina e infine mantenuta sullo sfondo della Parigi del XIX secolo. Jeanne è decritta come una donna sensuale e consapevole del potere del suo corpo come arma di seduzione ma anche come strumento di liberazione dalla sua condizione di schiava. Donna forte e fragile, che quasi prova pena per quegli uomini soggiogati dalla sua femminilità, sola in un mondo che la usa più di quanto faccia lei con lui e che alla fine, dopo la morte di Baudelaire, le dona l’ultima opportunità di avere una vita tranquilla nella sua terra, portando con sé un bagaglio fatto di sofferenze e la sifilide come unico ricordo degli amori vissuti.

“Nell’antro dell’alchimista”. L’affascinante mondo di Angela Carter

Un’altra storia forte e cruenta è sicuramente Nostra signora dei massacri, che ha come protagonista una giovane donna del Lancashire di cui il nome «non è né qua né là», dai facili costumi che per necessità è costretta a vendere il suo corpo. Obbligata alla fuga, trova rifugio presso una tribù di indiani dove comincia una seconda vita. Gli indiani si prendono cura di lei e, quando scoprono cosa faceva a Londra per vivere, non la giudicano ma anzi condannano gli inglesi e la loro presunzione di credere che certe cose si possano comprare. La giovane donna trova in quella tribù la famiglia che non ha mai avuto, un marito attento e tenero e un figlio. Tutto cambia nuovamente però, quando gli indiani subiscono l’arrivo degli inglesi e con le loro nefandezze massacrano l’intera tribù. La giovane si trova a lottare ancora per difendere la sua vita e ora anche quella del suo bambino, lottando fino alla fine e scegliendo volontariamente una nuova esistenza.

Angela Carter descrive perfettamente la crudeltà subita dagli indiani in maniera dettagliata. È impressionante la realisticità con la quale l’autrice narra l’intera vicenda, sottolineando quanta ipocrisia si nascondesse dietro la rigida moralità inglese.

 

LEGGI ANCHE – Il clown-giornalista e la donna-uccello. Le folli notti al circo di Angela Carter

 

A questi racconti seguono Il gabinetto del dottor Edgar Allan Poe, Peter e il lupo e Nato in cucina. Quest’ultimo è la storia del figlio di una cuoca concepito in una cucina durante la preparazione di un soufflé.

Altre storie sono Covacenere ovvero Il fantasma della madre, una rielaborazione molte forte della fiaba di Cenerentola; Delitto con accetta a Fall River narra la storia di Lizzie, una ragazza problematica, e Patchwork, una malinconia e raffinata storia d’amore tra due persone diverse, raccontata attraverso anche le differenze linguistiche tra la lingua inglese e quella giapponese.

Nell’antro dell’alchimista, Angela Carter omaggia le donne imperfette, reali, forti, analizzandole nelle loro contraddizioni e rivelandosi ancora una femminista che, grazie a un’infinita fantasia e un’ecclettica conoscenza, riesce a raccontare la complessità dell’universo femminile.

 

GRATIS il nostro manuale di scrittura creativa? Clicca qui!

 

Angela Carter scrive delle donne in tutte le loro sfumature e delle loro pene, delle loro sfide contro l’oppressione, della loro solitudine, ma anche della loro forza, della loro sessualità (considerata da molti un tabù), del loro piacere e della loro passione nell’affrontare la vita.

Le diverse storie raccolte in questa opera rivelano lo stile innovativo di un’autrice moderna e all’avanguardia che a oltre venti anni dalla scomparsa continua a sorprenderci e a farci riflettere, come solo i più grandi della letteratura sanno fare.


Per la prima foto, copyright: Ibrahim Boran su Unsplash.

Per la terza foto, la fonte è qui.

Il tuo voto: Nessuno Media: 5 (1 vote)

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.