Come scrivere un romanzo in 100 giorni

Conoscere l'editing

Consigli di lettura

Interviste scrittori

Libri Finti Clandestini: l'arte del riciclo

Libri Finti ClandestiniImmaginate un progetto a costo zero e a zero impatto sull'ambiente. Aggiungete l'intraprendenza di un «collettivo beffardo» e il gioco è fatto. Nasce così Libri Finti Clandestini, il trio di giovani artisti composto da El Pacino, Aniv Delarev e Yghor Kowalvsky, rispettivamente classe 1988, 1980 e 1985. L'obiettivo è quello di raccogliere tutta la carta generalmente considerata spazzatura (quindi vecchi sacchetti del pane, volantini, poster, scarti tipografici e via dicendo), e riutilizzarla per creare taccuini, diari, insomma, libri.

Perché il collettivo si autodefinisce “beffardo”? Per il carattere stesso del progetto, che intende proporre alla gente i suoi stessi scarti. Un'idea originale e anche utile, che prende in considerazione due fondamentali punti: il primo di natura strettamente editoriale, riguardante i costi per l'assembramento di un volume, il secondo d'importanza etica, per quanto concerne le ripercussioni sull'ecosistema. Come specificato sul sito di Libri Finti Clandestini, nessun diritto è riservato: ogni parte del progetto può essere «diffusa con qualsiasi mezzo, fotocopie, microfilm o altro, scritta, cantata o recitata nelle feste di paese, raccontata ai bambini o dipinta sui muri», poiché, alla fine, ogni libro rappresenta un unicum nel suo genere e, pertanto, non è riproducibile esattamente allo stesso modo del prototipo.

Non è tutto: sarà una scelta di chi acquista il nuovo libro decidere quale sarà la sua funzione, se conservarlo come puro oggetto da collezione, oppure se impiegarlo in altro modo. Insomma, un prodotto innovativo che risorge (con nuove caratteristiche) dalle proprie ceneri, come un'araba fenice, grazie al recupero e al riutilizzo che ne evitano l'oblio e la morte; in più, ciò che prima aveva un solo scopo, in seguito può ricoprirne diversi, a discrezione di chi sceglierà di usufruirne. Miracoli della cultura che incontra il design.

[Seguiteci su Facebook, Twitter, Google+, Issuu e Pinterest]

Il tuo voto: Nessuno Media: 5 (3 voti)

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.