Conoscere l'editing

Come scrivere un romanzo in 100 giorni

Consigli di lettura

Interviste scrittori

Le tante Americhe di Bergoglio

Le tante Americhe di BergoglioQuante sono le Americhe di Bergoglio? Almeno tre: la sua, la meridionale, la povera, la vasta e la immensa; Cuba, la comunista da redimere e riportare nell’alveo della cristianità, aspettando la morte di Fidel Castro; gli Usa del democratico Obama, da convertire a una giustizia senza pena di morte e a un capitalismo meno consumistico.

Con questo ultimo viaggio, papa Francesco ha ricollocato l’intero continente americano al centro della geopolitica e della religiosità mondiali. Grazie alla sua autorevolezza spirituale, Bergoglio è riuscito a cucire gli strappi esistenti tra le diverse anime che vivono nel suo continente.

Passando da Cuba, dove ha incontrato l’ammalato Lidér maximo, il papa ha ribadito la necessità di un’inversione di tendenza, di un ritorno a un umanitarismo concreto e religioso, non più ideologico: ha sostanzialmente annientato le ultime resistenze di laicismo del regime offrendo la collaborazione vaticana nel delicato passaggio al post-castrismo.

[I servizi di Sul Romanzo Agenzia Letteraria: Editoriali, Web ed Eventi.

Leggete le nostre pubblicazioni

Seguiteci su Facebook, Twitter, Google+, Pinterest e YouTube]

Approdando negli Usa, accolto da Obama come una rock star, ha evidenziato le contraddizioni interne agli Stati Uniti: la pena di morte, l’individualismo economico, la segregazione. Ha usato la parola libertà nel Paese che la usa più di tutti gli altri, ma lo ha fatto cucendola addosso alle parole lavoro, terra e povertà: una scelta audace che vuole mettere fine alle deviazioni della finanza nella patria della crisi che distrugge la ricchezza planetaria.

Le tante Americhe di Bergoglio

Ad alcuni queste scelte paiono oltraggiose, ma in realtà sono dettate da semplice buon senso: un mondo che genera morte, guerra, miseria, divisioni, intolleranza, è un mondo che deve cambiare radicalmente. Questo dice papa Francesco, e lo fa dove l’orecchio è meno aperto, ma dove il megafono della stampa è più potente che altrove. La sua è una scelta politica precisa, non moderata, né comunista, ma ponderata. È la scelta del capo di Stato più influente nel mondo occidentale: costruisce consenso intorno alle sue dichiarazioni per poter affrontare, dopo e magari, il tema del fondamentalismo che distrugge il Medio Oriente e produce profughi in quantità industriali.

La sua battaglia è epocale e diretta, ma non la si legga come inopportuna: è il compito del solo uomo che non deve competere con altri uomini, perché non dovrà mai sottoporsi a una campagna elettorale. E nel giudizio che di lui già dà la Storia, dopo questo viaggio contiamo tutti le tante Americhe che stanno con Bergoglio.

Il tuo voto: Nessuno Media: 4.8 (4 voti)

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.