Consigli di lettura

Conoscere l'editing

Come scrivere un romanzo in 100 giorni

Interviste scrittori

Le risposte di David Bowie al famoso questionario di Proust

Le risposte di David Bowie al famoso questionario di ProustIl questionario di Proust è un esempio di intervista sagace e veloce. Compilato dall’autore della Recherche su richiesta della sua amica Antoinette, figlia dell’allora presidente francese, la versione originale manoscritta fu scoperta solo nel 1924, due anni dopo la sua morte.

 

Nel 1993 «Vanity Fair» recuperò il questionario di Marcel Proust e iniziò a pubblicare nell’ultima pagina di ogni numero le risposte di varie personalità.

Nel 2009 la rivista le raccolse in un unico volume, un compendio con le risposte di vere e proprie icone culturali, come Allen Ginsberg, Gore Vidal e Joan Didion.

 

Tra le risposte più belle al questionario di Proust ci sono quelle di David Bowie, pubblicate sulla rivista nell’agosto del 1998 e che riportiamo qui di seguito, traducendole dalla versione inglese riportata da BrainPickings.

 

Vuoi collaborare con noi? Clicca per sapere come fare

 

Qual è la tua idea di perfetta felicità?

Leggere.

 

Qual è la tua caratteristica più marcata?

Riuscire a infilarmi in una conversazione.

 

Qual è il tuo più grande successo?

Scoprire il mattino.

 

Qual è la tua più grande paura?

Convertire i chilometri in miglia.

 

Con quale figura storica ti identifichi di più?

Babbo Natale.

 

LEGGI ANCHE – 25 quadri di David Bowie

 

Quale persona viva ammiri di più?

Elivs.

Le risposte di David Bowie al famoso questionario di Proust

Chi sono i tuoi eroi nella vita reale?

Il consumatore.

 

Quale tratto della tua personalità deplori di più?

Quando sono a New York, la tolleranza.

Quando sono fuori New York, l’intolleranza.

 

Quale tratto della personalità deplori di più negli altri?

Il talento.

 

Qual è il tuo viaggio preferito?

La via dell’eccesso artistico.

 

LEGGI ANCHE – Chi è davvero Ziggy Stardust? L’alter ego di David Bowie

 

Quale virtù consideri la più sopravvalutata?

La simpatia e l’originalità.

 

Quale parole o frase usi troppo?

“Ctonio”, “miasma”.

 

Qual è il tuo più grande rimorso?

Non aver mai indossato i pantaloni scampanati.

 

Qual è il tuo attuale stato mentale?

Incinto.

 

Se potessi cambiare una cosa della tua famiglia, quale cambieresti?

La mia paura di loro (moglie e figlio esclusi).

 

Qual è il tuo bene più prezioso?

Una fotografia coperta nel cellophane di Little Richard che comprai nel 1958 e un crisantemo pressato ed essiccato racconto durante la mia luna di miele a Kyoto.

 

Cosa consideri come la più bassa profondità della miseria?

Vivere nella paura.

 

Dove vorresti vivere?

Nel Nord est di Bali o nel Sud di Java.

Le risposte di David Bowie al famoso questionario di Proust

Qual è la tua occupazione preferita?

Spruzzare vernice su una tela senza senso.

 

Qual è la qualità che più ti piace in un uomo?

L’abilità di restituire i libri.

 

Qual è la qualità che più ti piace in una donna?

L’abilità di ruttare a comando.

 

Quali sono i tuoi nomi preferiti?

Sears e Roebuck.

 

Qual è il tuo motto?

“Quale” è il mio motto.

 

GRATIS il nostro manuale di scrittura creativa? Clicca qui!

 

Ancora oggi comunque il questionario di Proust continua a far parlare di sé, visto che sono molti i tentativi di imitazione.

Il tuo voto: Nessuno Media: 5 (2 voti)
Tag:

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.