Consigli di lettura

Interviste scrittori

Come scrivere un romanzo in 100 giorni

Conoscere l'editing

La strana Puglia del premio Strega 2015

La strana Puglia del premio Strega 2015Quanto è strana la Puglia del premio Strega 2015? Quanto è avulsa dal contesto culturale nazionale, la Puglia di Nicola Lagioia?

In questi anni s’è parlato tanto – nel bene e nel male – di questo territorio meridionale un po’ fuori dalle righe, più vicino al nord che al sud. Ma le cose non stanno proprio così, e lo dice bene anche La ferocia, il romanzo, edito da Einaudi, vincitore dello Strega.

La Puglia è più un’immagine proiettata sullo schermo deformante della storia politica nazionale che un territorio tutto felice, tutto in via di sviluppo, tutto proiettato verso l’avvenire. Chi vive in Puglia, come il sottoscritto, impara presto a diffidare della realtà mediatica, degli esagerati proclami della politica, perché povertà, camorre e sottocultura sono diffusi in tutte le provincie.

Certo, la regione è uscita da un decennio tutto sommato felice, di affievolimento dei dissidi sociali, ma anche di ampia revisione di certi poteri, trame, che ora tornano alla ribalta con la “ferocia” di prima. Sì, dobbiamo dirlo: in Puglia c’è un forte rischio di riproposizione delle peggiori dinamiche mafiose di un tempo.

[I servizi di Sul Romanzo Agenzia Letteraria: Editoriali, Web ed Eventi.

Leggete le nostre pubblicazioni

Seguiteci su Facebook, Twitter, Google+, Pinterest e YouTube]

Del resto, se «NarcoMafie» dedicherà, a quanto pare, lo speciale di settembre alla Puglia un motivo c’è, ed è presto detto: anche in Puglia il terreno di conquista degli interessi particolari di una certa borghesia parassitaria e/o criminale sono più evidenti ora che c’è la crisi più nera. Risulta dalla rapina perpetrata da grandi gruppi immobiliari a danno della piccola proprietà fondiaria, per esempio; o dai sequestri di mafia che riguardano, ormai, ristoranti, resort, villaggi turistici… tutta roba che in questa regione dovrebbe essere sottoposta a rigida sorveglianza. Dunque, la strana Puglia batte un colpo e viene fatta entrare a pieno titolo nel consesso delle grandi regioni del malaffare.

E poi ci sono le questioni ambientali, la ricerca di Petrolio davanti a Polignano e Monopoli, perché l’esposizione geopolitica e geoeconomica della regione è nota dai tempi della Magna Grecia e della supremazia di Taranto. E infine, appunto, Taranto e la sua Ilva: bubbone europeo, acciaieria portatrice di morte e di lavoro, ma mai di sviluppo e crescita. Sono tutte questioni che la storia contemporanea italiana pone sul piatto della strana Puglia, che da una parte produce disastri, dall’altra è capace di vincere un premio Strega.

Il tuo voto: Nessuno Media: 4.1 (12 voti)
Tag:

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.