Consigli di lettura

Conoscere l'editing

Interviste scrittori

Come scrivere un romanzo in 100 giorni

La maestra-eroina in burka

Burka AvengerSi chiama Burka Avenger, ed è un nuovo cartone animato pachistano, della rete Geo Tez, con protagonista una maestra che di notte si trasforma in una super eroina, mascherata con un burka e armata di penne e matite, pronta a difendere i suoi studenti dall'attacco di Baba Bandook, l'antagonista dalle sembianze di un talebano, deciso a chiudere le scuole. Un cartone che giunge proprio al momento opportuno, all'indomani della nota vicenda di Malala Yousafzai, sedicenne pakistana, simbolo della lotta per il diritto all'istruzione delle donne (ricordiamo che, proprio per la sua battaglia, l'anno scorso Malala è stata gravemente ferita mentre si trovava a bordo di un pullman, di ritorno da scuola; inoltre, è attualmente candidata per il Premio Nobel per la Pace 2013).

Un programma destinato a fare discutere, da una parte per la materia trattata, in un Paese dove le donne sono ancora escluse da molti settori della vita pubblica (il fatto stesso che sia una donna la protagonista è una novità), dall'altra perché in molti criticano l'abbigliamento dell'eroina, considerato denigrante per la dignità femminile (anche se l'idea di fare indossare alla maestra il burka è un modo per avvicinare ulteriormente il personaggio alla cultura del pubblico).

Il cartone mira a sensibilizzare sul tema del diritto al libero accesso all'istruzione, che dovrebbe essere di tutti. In realtà, quella che nei Paesi occidentali è una norma universale (o quasi), in molti altri Stati è ancora prerogativa di pochi: le donne sono le prime a subire questo genere di discriminazione, relegate al ruolo marginale di madri e mogli, senza la possibilità di espressione in ambito professionale. Burka Avenger apre un dibattito su un argomento già affrontato in passato, ma che ancora necessita di nuove riflessioni, poiché come sostenuto dalla stessa Malala, durante un discorso tenuto al Palazzo di Vetro delle Nazioni Unite, «le matite e i libri sono le armi migliori contro i fanatici».

[Seguiteci su Facebook, Twitter, Google+, Issuu e Pinterest]

Il tuo voto: Nessuno Media: 5 (4 voti)

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.