Interviste scrittori

Conoscere l'editing

Consigli di lettura

Come scrivere un romanzo in 100 giorni

La lettera di Capodanno di Gesualdo Bufalino

La lettera di Capodanno di Gesualdo BufalinoNel 1996 Gesualdo Bufalino pubblica per Bompiani Tommaso e il fotografo cieco ovvero Il Patatràc.

 

L’opera, che gli vale Premio letterario Racalmare Leonardo Sciascia, è presentata come «un non-romanzo travestito da iper-romanzo», e narra la storia di un giornalista aspirante scrittore che decide di abbandonare famiglia, lavoro e amici, rinchiudendosi nel seminterrato di un condominio.

 

È qui che si colloca questa lettera di Capodanno che prima di tutto gioca con la letteratura come solo Bufalino ha dimostrato di saper fare.

 

Vuoi conoscere potenzialità e debolezze del tuo romanzo? Ecco la nostra Valutazione d’Inedito

 

Lettera di Capodanno

 

Dicono che repetita iuvant;

che il primo bacio è insipido, ma è il secondo che conta;

che il bis d’un minuto radioso

s’insaporisce d’un miele che ci sfuggì quella sera…

Ma l’anno che ritorna col suo rauco olifante

a soffiarci dentro le orecchie

l’ennesima Roncisvalle,

e ingrossa i fiumi, impoverisce gli alberi;

l’anno che nello specchio del bagno consegna

a uno svogliato rasoio la barba sempre più bianca;

l’anno che cresce su sé con l’ingordigia dei numeri,

sgranando sul calendario

il recidivo blues del Mai più…

chi oserebbe dire che meriti la festa del Benvenuto?

chi potrebbe giurare che non sia peggio degli altri?

 

GRATIS il nostro manuale di scrittura creativa? Clicca qui!

 

Il male si moltiplica e repetita non iuvant.

Eppure… Eppure nella tombola arcana del Possibile

fra i dadi e il caso la partita è aperta;

gonfiano fiori insoliti il grembo d’una zolla;

lune mai viste inonderanno il cielo,

due ragazzi in un giardino

si scambieranno i telefoni, i nomi,

stupiti di chiamarsi Adamo ed Eva;

verrà sotto i balconi

un cieco venditore d’almanacchi

a persuaderci di vivere…

Crediamogli un’ultima volta.

 

 

Gesualdo Bufalino

(da Tommaso e il fotografo cieco ovvero Il Patatràc, 1996)

Il tuo voto: Nessuno Media: 5 (1 vote)

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.