Interviste scrittori

Conoscere l'editing

Consigli di lettura

Come scrivere un romanzo in 100 giorni

La forza dell’amicizia. “Io non ti lascio solo” di Gianluca Antoni

La forza dell’amicizia. “Io non ti lascio solo” di Gianluca AntoniIo non ti lascio solo, di Gianluca Antoni e pubblicato da Salani Editore, è un romanzo che esplora il mondo della pre-adolescenza tra problemi relativi alla crescita e alle nuove scoperte. Ma soprattutto è la storia dell’incredibile amicizia tra Filo e Rullo, inseparabili, diversi, ma parte della stessa anima.

Il romanzo si apre con un’anteprima: il ritrovamento di due diari, nella vecchia casa di Guelfo Tabacci, da parte del maresciallo De Benedittis, prossimo alla pensione.

Guelfo era un solitario e scorbutico montanaro che trent’anni prima era stato indagato per la sparizione del figlio di due anni, scomparso e mai ritrovato. De Benedittis sa che certi casi non si chiudono mai completamente e che il ritrovamento di quei due diari può rappresentare una svolta per la risoluzione dell’infelice vicenda. I diari appartenevano a due bambini, Filo e Rullo, che nell’estate di vent’anni prima avevano messo su carta le loro avventure, tra cui la ricerca del cane Birillo che li aveva portati fino alla proprietà di Guelfo e dove avevano scoperto una verità sconcertante. È dunque a quelle pagine ingiallite che è stata affidata la verità? De Benedittis dovrà leggere i racconti e le parole dei due ragazzini per scoprirlo. E il lettore, con lui.

 

Vuoi conoscere potenzialità e debolezze del tuo romanzo? Ecco la nostra Valutazione d’Inedito

 

Dall’anteprima, a primo impatto, si può dedurre che il caso che coinvolge Guelfo Tabacci e la scomparsa del figlio sia il punto centrale del romanzo. Ma credo sia più corretto dire che la vera protagonista sia l’amicizia tra Filo e Rullo.

Filo è molto vivace, socievole e bravo a scuola. Dopo la morte della madre, si chiude nel suo guscio, pieno di sconforto, dolore, rimorso e incapacità di affrontare così giovane una tale perdita.

La forza dell’amicizia. “Io non ti lascio solo” di Gianluca Antoni

Sarà grazie al suo amico Rullo che ritroverà di nuovo la forza di sorridere. Nonostante le differenze, i due diventano amici per la pelle, difendendosi l’uno con l’altro e compensandosi a vicenda. Filo è infatti coraggioso e audace. Rullo invece è più timido e pauroso. Insieme sono completi.

Quando il cane di Filo, Birillo, si perde nei boschi durante una passeggiata con il padre, Filo è disperato e non sopporta l’idea di dover affrontare un’altra perdita. Convince così Rullo, all’inizio restio, a cercare Birillo e a partire per l’avventura armati di niente, se non della loro amicizia. Durante la ricerca incontreranno diversi personaggi stravaganti, tra cui Amèlie e i suoi nonni, e il matto, ma buono, del villaggio. Tutti si faranno coinvolgere dalle vicende dei due giovani avventurieri. Arriveranno alla fine dal vecchio Guelfo, convinti che sia stato proprio lui a rapire Birillo. Attuano quindi svariati e strampalati piani per liberarlo dall’uomo considerato da tutti un orco e che in passato era stato addirittura sospettato di aver ucciso il figlio Tommaso. Sarà proprio nella casa del vecchio Guelfo che Filo e Rullo faranno delle scoperte incredibili, portando alla luce delle verità sepolte da troppo tempo.

La bellezza di questo romanzo è la profondità: Gianluca Antoni indaga l’intimità dell’animo umano con tenerezza, comprensione e un pizzico d’ironia. Lo stile di scrittura è semplice e pulito, coerente con le voci narranti dei ragazzini Filo e Rullo, proprio come se guardassimo lo sviluppo della storia attraverso i loro occhi innocenti di bambini.

La forza dell’amicizia. “Io non ti lascio solo” di Gianluca Antoni

I personaggi sono un altro punto di forza: sono vivi, reali, profondi e tutti sanno conquistare il lettore con le proprie particolarità.

L’intera opera ha un ritmo veloce, con continui cambi di scena e salti temporali, che a volte possono confondere il lettore. Il ritmo stesso della narrazione è rapido e non lascia un attimo di respiro. L’alternanza di emozioni è continua: ci si commuove e subito dopo ci si diverte. Si entra totalmente nella storia e ci si lascia trasportare dalle vicende di Filo e Rullo, facendosi conquistare dalla loro amicizia pura e solida.

I colpi di scena sono spiazzanti ed efficaci e contribuiscono alla completezza del romanzo.

 

GRATIS il nostro manuale di scrittura creativa? Clicca qui!

 

Io non ti lascio solo è un libro che non si può inserire in una categoria definitiva, poiché intreccia il genere giallo a quello psicologico e di formazione, scavando in profondità nell’animo umano, nel rapporto genitori e figli, nel dolore come tema centrale della vita e nei diversi modi di affrontarlo, analizzando perfettamente il valore dell’amicizia fra due piccoli uomini alle prese con il mondo. E che nonostante tutto, affrontano le loro paure perché insieme sono più forti. Perché sanno che se hai un amico, non sarai mai più solo.


Per la prima foto, copyright: Thiago Barlettasu Unsplash.

Per la terza foto, la fonte è qui.

Il tuo voto: Nessuno Media: 5 (1 vote)
Tag:

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.