Consigli di lettura

Interviste scrittori

Come scrivere un romanzo in 100 giorni

Conoscere l'editing

L’Iran potenzia la fatwa contro Salman Rushdie

L’Iran potenzia la fatwa contro Salman RushdieL’Iran continua la sua persecuzione contro Salman Rushdie intensificando la fatwa ancora in vigore nei confronti dell’autore dei Versi satanici.

 

Il triste destino dei Versi satanici

Pubblicato nel 1988, I versi satanici si procurarò subito l’attenzione nient’affatto positiva del mondo islamico. Il libro fu infatti bandito in molti Paesi, tra cui India, Sudan, Bangladesh e Sud Africa. Ma l’Iran si spinse oltre, e già nel 1989 l’ayatollahKhomeyni lanciò una fatwa contro lo scrittore indiano (ora naturalizzato britannico) accusato di blasfemia e offese all’Islam. La fatwa fu poi intensificata grazie all’intervento di un privato che ha offerto una ricompensa per chiunque avesse ucciso Rushdie.

 

LEGGI ANCHE – “Due anni, otto mesi & ventotto notti” di Salman Rushdie

 

Ma non fu solo Rushdie a essere sotto attacco. Molte persone coinvolte nella pubblicazione del libro hanno subito ripercussioni di vario tipo: il traduttore giapponese, Hitoshi Igarashi fu ucciso nel 1991; nello stesso anno anche il traduttore italiano, Ettore Capriolo, riuscì a scampare ad un accoltellamento. A William Nygaard, l’editore norvegese, spararono tre volte a Oslo nel 1993, riuscendo a sopravvivere, mentre il traduttore turco, Aziz Nesin, è sfuggito a un attacco incendiario in un hotel durante il quale sono morte 37 persone.

L’Iran potenzia la fatwa contro Salman Rushdie

[I servizi di Sul Romanzo Agenzia Letteraria: Editoriali, Web ed Eventi.

Leggete le nostre pubblicazioni

Seguiteci su Facebook, Twitter, Google+, Pinterest e YouTube]

La fatwa contro Rushie è ancora in vigore?

Forse a causa della crisi internazionale in cui l’Iran piombò a causa della fatwa, la stessa fu dichiarata conclusa, nel 1989, dall’ex presidente dell’Iran Mohammad Khatami, ma ufficialmente non è mai stata ritirata, anzi è stata più volte confermata, soprattutto in occasione di vari anniversari legati alla figura dell’ayatollah Khomeyni. E di recente Seyed Abbas Salehi, ministro della cultura dell’Iran, ha dichiarato che «la fatwa dell’Imam Khomeyni è un decreto religioso e non perderà mai la propria efficacia né potrà essere ritirato».

L’Iran potenzia la fatwa contro Salman Rushdie

Proprio l’anno scorso l’Iran ha ritirato la sua partecipazione dalla fiera di Francoforte perché gli organizzatori hanno invitato Salman Rushdie, definito, in quell’occasione, «una persona odiata nel mondo islamico».

 

LEGGI ANCHE – Editore arrestato in Bangladesh per «offese all’Islam»

 

Una nuova ricompensa

È di ieri la notizia, riportata da Fars news agency e ripresa dal «Guardian», di una nuova ricompensa che sarebbe stata messa a disposizione per chiunque uccida Rushdie. In particolare 40 media statali in Iran si sono uniti per raggiungere la cifra di 600 mila dollari (circa 540 mila euro), incrementando la ricompensa complessiva disponibile che, adesso, dovrebbe ammontare a qualche milione di dollari.

Quella contro Salman Rushdie non è l’unica azione di un Iran che si conferma, nonostante le recenti visite internazionali e la fine dell’embargo, un Paese fondamentalmente chiuso ai diritti civili.

Il tuo voto: Nessuno Media: 4.5 (2 voti)

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.