Corso online di editing

Come scrivere un romanzo in 100 giorni

Conoscere l'editing

Diffondi libro

L’amore oltre il tempo. “Otto” di Roberta Calandra

L’amore oltre il tempo. “Otto” di Roberta CalandraOtto, come il simbolo dell’infinito, è il titolo del nuovo romanzo di Roberta Calandra (Croce Editore) e proprio l’amore che riesce a superare anche la morte ne è il tema centrale.

Argomenti come la reincarnazione e le anime gemelle, generalmente poco trattati all’interno di un romanzo che non appartenga al genere fantasy, in Ottosono inseriti in un testo storico.

Quattro storie legate dal simbolo dell’infinito, che si snodano in un diverso arco temporale e con personaggi, almeno in apparenza, differenti.

Nella Francia della Rivoluzione, troviamo Olympia e Phillippe, una femminista ante litteramche lotta per la libertà e i diritti della donna e un ricco libertino con la passione per l’alchimia.

Nelle campagne inglesi del 1800, invece, William, un nobile solitario che partirà per la guerra d’indipendenza in Grecia e un giovane poeta romantico, Gabriel.

L’autrice esegue un balzo temporale fino alla storia più recente, servendosi dei personaggi di Milena e Greta, rinchiuse in un lager nella Germania nazista, per arrivare ai giorni nostri, con i protagonisti che rivestono i ruoli di Elena e Giacomo, grazie ai quali, i cicli lasciati incompiuti durante i diversi archi temporali si chiuderanno, donando significato al romanzo.

Ma, come l’autrice anticipa ai lettori, gli attori principali di questa unica grande storia sono sempre le stesse anime dentro a corpi diversi, che in modi differenti cercano di portare avanti cosa è rimasto incompiuto nella passata vita.

 

Desideri migliorare il tuo inedito? Scegli il nostro servizio di Editing

 

Il tema principale, che affianca il meta-argomento della reincarnazione, è l’amore, in questo testo sempre passionale e sofferto, messo alla prova dall’ambiente e dai traumatici eventi che costellano le varie epoche. Un sentimento che non trova né pace, né compimento, e che continuerà a tormentare i protagonisti, fino a che loro stessi non saranno capaci di accettarlo come un dono che la vita, nella sua accezione più ampia, ha loro riservato.

L’amore oltre il tempo. “Otto” di Roberta Calandra

I temi della libertà, della resilienza e soprattutto gli eventi storici che fanno da ambientazione alla storia sono trattati con estrema dovizia di particolari.

L’autrice inserisce nel testo anche fatti e luoghi reali ma poco conosciuti alle persone che non siano esperte di storia, spiegandoli anche con esaustive note a piè di pagina, come ad esempio la Salpetriere di Parigi, una sorta di ghetto per malati di mente e mendicanti, o la terribile vita quotidiana nel lager, specificando con esattezza come i prigionieri venissero identificati attraverso un piccolo simbolo posto vicino al famoso tatuaggio numerico.

Per ogni epoca sono toccati in maniera esaustiva usanze ed eventi che per gli appassionati del romanzo storico risulteranno essere un ottimo approfondimento

«È stato appena celebrato il Primo Anniversario della Grande Rivoluzione. Mentre un acquazzone si asciuga, l’acciottolato sconnesso fuma, agli angoli delle strade si sente l’odore acuto delle cipolle fritte che hanno rallegrato i nuovi Cittadini. Il re, i membri del Terzo Stato e gli aristocruches si sono recati al Campo di Marte per celebrare la Festa della Federazione. È stato ovunque un fiorire dei colori della Rivoluzione, il blu scuro, il rosso del sangue sparso, il bianco che prelude a una entusiastica rinascita. I cappelli alla “Costituzione” delle donne, le divise della Guardia Nazionale, hanno reso le strade un’unica bandiera composta da uomini vestiti con un frac nero a risvolti piccoli e un pantalone di cachemire, trattenuto da calze bianche e stivali. Le donne, finalmente graziate dalle pesanti crinoline, lasciano libere di respirare le loro forme, fino a mostrare le cosce che sfuggono a spacchi di tela indiana.»

 

 

L’altro punto di forza è il voler raccontare argomenti difficili, come la reincarnazione o la filosofia esoterica, senza farli apparire superficiali o di fantasia.

L’autrice, infatti, vi si addentra con intensità argomentando, attraverso la voce dei personaggi, su temi quali il senso della vita, l’amore profondo, le battaglie umane, la condizione dell’uomo rispetto l’universo, per arrivare a toccare anche quelli più ermetici, come ad esempio la trasformazione alchemica.

«Credete che i nostri divergenti interessi siano dettati da una differente visione dell’universo?» Gabriel ne ignora la richiesta.

«Che cos’è l’universo, se non un flusso costante di energia, che anima forme misteriose? Voi parlate di alchimia, io di leggi controllabili e riproducibili, penso dunque che il procedimento alchemico possa essere visto come una forma particolare di conoscenza scientifica...»       

«Colui che non sa come liberare dalle sue catene la veritas racchiusa nella propria anima, non avrà successo nemmeno nell’opus fisico!», risponde netto.

«Io non ho però alcuna intenzione di trasformare me stesso, ma solo di applicarmi alla scoperta di invenzioni basate su principi fisici e chimici».

L’amore oltre il tempo. “Otto” di Roberta Calandra

Nonostante gli ottimi presupposti, il romanzo non arriva a spiccare il volo.

La sensazione è che la scelta di argomenti importanti da condividere e il grande sapere storico-filosofico a essi collegato siano stati il vero l’obiettivo dell’autrice, a discapito del romanzo stesso e dei suoi personaggi.

I protagonisti, infatti, è come se subissero la storia più che viverla, quasi fossero solo semplici espedienti per raccontare.

Nonostante le rocambolesche avventure affrontate, sia Olympia che Phillipe, ma anche gli altri, faticano ad arrivare al cuore del lettore. Rimangono nomi scritti su carta, senza mai emergere, assoggettati dalla voce dell’autrice che si sente troppo spesso, e che rivela molto, togliendo a chi legge la delizia del colpo di scena e della scoperta.

Otto, quindi, seppure interessante per gli argomenti trattati, sembra più un saggio che tenta di prendere la forma di un romanzo.

Ci si ritrova impantanati in una lunga descrizione di ciò che i personaggi dicono, provano e pensano; i dialoghi pesanti e barocchi, invece di aiutare la comprensione, sovraccaricano il testo, perché si sente la voce dell’autore e della storia, più di quella del personaggio che sta parlando.

 

Vuoi collaborare con noi? Clicca per sapere come fare

 

Otto è un romanzo la cui lettura rimane, comunque, gradevole ma molto impegnativa, consigliata a un pubblico adulto e di appassionati del genere.

Per godere di questo volume bisognerebbe approcciarsi a esso con pazienza e devozione, considerandolo un saggio che usa l’espediente del romanzo, ma nel suo intimo rimane un trattato storico, filosofico, esoterico, che mette al suo centro l’amore capace di superare anche il tempo.


Per la prima foto, copyright: Nathan Dumlao su Unsplash.

Per la terza foto, la fonte è qui.

Il tuo voto: Nessuno Media: 5 (1 vote)
Tag:

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.