Corso SEC

Conoscere l'editing

Corso online di editing

Come scrivere un romanzo in 100 giorni

John Niven ci presenta “La lista degli stronzi”

John Niven ci presenta “La lista degli stronzi”La lista degli stronzi (Einaudi Stile libero Big- traduzione di Marco Rossari”) è l’ultimo romanzo di John Niven, cinquantatreenne scrittore scozzese, autore anche di altri libri di successo, come A volte ritorno, Maschio bianco etero, Invidia il prossimo tuo, Le solite sospette, Uccidi i tuoi amici.

Anche stavolta il titolo è tutto un programma, invogliando ad andare subito dentro, con tanta curiosità, nelle 233 pagine di cui si compone l’adrenalinica trama. Esemplificativo quanto riportato in copertina, come citazione del giornale «The Times»: «Con questo libro John Niven ci dà dentro di brutto» ed effettivamente ci troviamo d’accordo dopo averlo letto.

Ciò che maggiormente colpisce è la fantasia da cui lo scrittore attinge a piene mani per la trama di questo suo lavoro, ma che sembra essere a sua volta superata dagli eventi reali degli ultimi mesi, che hanno caratterizzato la vita degli Stati Uniti proprio recentemente.

 

Desideri migliorare il tuo inedito? Scegli il nostro servizio di Editing

 

Prima di cimentarsi come scrittore, Niven aveva scritto varie sceneggiature per il dorato mondo della celluloide, quindi Hollywood gli ha fatto, in un certo qual senso, da apripista per il mondo della letteratura. Quindi non è detto che La lista degli stronzi ce lo potremmo trovare sul grande schermo tra qualche anno, proprio per l’argomento trattato che è attualissimo. The F*ck-it List, questo il titolo originale e trasgressivo, è stato pubblicato nell’ottobre del 2020 ed è ambientato nell’America del 2026.

John Niven ci presenta “La lista degli stronzi”

Un libro con tanto humor nero, distopico quanto basta e talvolta anche “squatter” per la descrizione di alcune scene del romanzo, che però non disturbano ma ben si calano nella realtà descritta. In taluni versi le stesse mi hanno ricordato Pulp fiction, on the road movie degli anni Novanta, nato dal genio di Quentin Tarantino.

Il protagonista della vicenda è Frank Brill, ex giornalista sessantenne, di Schilling, paesino di 32 mila abitanti dello stato dell’Indiana, che scopre la caducità della vita sulla propria pelle: la sentenza del suo medico è che ha pochi mesi di vita in quanto ammalato di cancro, probabilmente causato da uno stile di vita non proprio morigerato. Non avendo più nulla da perdere e da temere, scatta in lui la “challenge della vita”, il suo scopo, la sua mission per i giorni che gli restano: fare fuori, letteralmente, le cinque persone che gli hanno in certo qual senso rovinato la vita. Al termine della lista con una “due date” di sei mesi (tanti quanti gli restano presumibilmente da vivere) c’e’ nientedimeno che l’ex presidente degli States, Donald Trump. Sì, perché nella fantasia distopica dell’autore scozzese, Trump aveva lasciato due anni prima la presidenza alla figlia Ivanka (Ivanka 2024! Make America Greater, lo slogan che fa bella mostra sugli striscioni che ancora fanno risaltano su alcuni edifici e negozi), che nel frattempo era diventata la prima presidente donna degli Stati Uniti.

John Niven ci presenta “La lista degli stronzi”

La storia è tutta da leggere e da gustare per sapere anche del destino dell’ex first lady Melania o dello stesso Donald Trump e di altri personaggi. Per esempio, Ivanka è ora sposata con Greg, dopo che il secondo marito Jared «era a marcire in galera, dopo essersi preso la colpa di un mucchio di porcate».

Il protagonista, Frank Brill, ha avuto un’esistenza alquanto tribolata, con due ex mogli morte in incredibili circostanze così come la dipartita di due figli. Queste tragiche perdite sono correlate ai suoi “obiettivi” da depennare dalla “lista degli stronzi”.

Fa da sfondo un’America molto divisiva, in tutti i sensi, con l’avversione per lo straniero davvero accentuata, dove proliferano le armi di tutti i generi ed è facile il loro acquisto e inoltre dove l’aborto è considerato una pratica illegale.

 

Vuoi collaborare con noi? Clicca per sapere come fare

 

Il piano di Frank è davvero ben fatto e dettagliato e lo porterà a girovagare per l’America per fare “strike”. Alle sue calcagna il poliziotto Chops, l’avversario che farà di tutto per ostacolarne l’operato. Di più non diciamo, per non togliere l’effetto sorpresa ai lettori che vorranno cimentarsi nella lettura di questo romanzo particolare, dove l’autore calibra bene l’aspetto thriller con quello noir e satira politica. L’atmosfera a volte grottesca e soprattutto la “way of life” americana nell’ambientazione del 2026 sembra essere solo fantasiosa, ma guardando ai fatti di inizio gennaio del 2021 accaduti a Capitol Hill in Washington DC ci fa insinuare davvero il dubbio che realtà e fantasia letteraria a volte sono indistinguibili e si compenetrano l’uno con l’altra, rendendone il confine tra le stesse assai labile e indistinguibile.


Per la prima foto, copyright: Erik Mclean su Pexels.

Per la terza foto, la fonte è qui.

Il tuo voto: Nessuno Media: 5 (77 voti)
Tag:

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.