Interviste scrittori

Conoscere l'editing

Consigli di lettura

Come scrivere un romanzo in 100 giorni

«Io sono il padrone del mio destino». La poesia che aiutò Nelson Mandela durante la prigionia

«Io sono il padrone del mio destino». La poesia che aiutò Nelson Mandela durante la prigioniaNelson Mandela trascorse in carcere ben ventisette anni per il suo coinvolgimento diretto nella lotta contro l’apartheid in Sudafrica.

Durante quel periodo di assoluto allontanamento dai suoi affetti e dal mondo in generale, Nelson Mandela lesse molti libri e, in particolare, si affidò a una poesia per farsi coraggio.

Si tratta di Invictus (dal latino: Indomito, non vinto) del poeta inglese William Ernest Henley. Il testo si trova in Life and Death (Echoes), una raccolta di poesie pubblicata nel 1888, anche se composta nel 1857.

 

Vuoi conoscere potenzialità e debolezze del tuo romanzo? Ecco la nostra Valutazione d’Inedito

 

La poesia fu scritta da Henley mentre si trovava costretto a letto in ospedale a causa delle conseguenze del morbo di Pott, una forma di tubercolosi ossea da cui era affetto dall’età di dodici anni. Il testo dimostra la sua voglia di non lasciarsi andare e di non farsi vincere dalla malattia.

Ecco la versione completa:

Dal profondo della notte che mi ricopre

Nera come il pozzo da un polo all'altro

Ringrazio gli dei qualunque essi siano

Per la mia indomabile anima.

Nella stretta morsa delle avversità

Non mi sono tirato indietro né ho gridato.

Sotto i colpi d'ascia della sorte

Il mio capo è sanguinante, ma indomito.

Oltre questo luogo di collera e lacrime

Incombe solo l'orrore delle ombre.

Eppure la minaccia degli anni

Mi trova, e mi troverà, senza paura.

Non importa quanto stretto sia il passaggio,

Quanto piena di castighi la vita,

Io sono il padrone del mio destino:

Io sono il capitano della mia anima.

LEGGI ANCHE – Il capitano della propria anima. La scelta secondo Nelson Mandela

Il tuo voto: Nessuno Media: 5 (2 voti)

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.