Come scrivere un romanzo in 100 giorni

Corso online di editing

Conoscere l'editing

Diffondi libro

“Io non sarò come voi”: gli adolescenti e la legge del branco

“Io non sarò come voi”: gli adolescenti e la legge del brancoIo non sarò come voi è il secondo romanzo di Paolo Cammilli, che Sperling & Kupfer ha pubblicato dopo il grande successo ottenuto nel 2012 dal suo esordio Maledetta primavera.

Si tratta di una vicenda che ha per protagonisti degli adolescenti: un gruppetto di studenti liceali tra i diciassette e i diciotto anni, che vivono con le rispettive famiglie a Lido di Magra, minuscola località in riva al mare a qualche chilometro dalle celebri spiagge della Versilia. Siamo, insomma, in uno di quei paesini che vivono davvero soltanto durante i due mesi o poco più della stagione estiva, quando la spiaggia e i locali si affollano di villeggianti, mentre tutto il resto dell’anno trascorre, per i residenti, in una sorta di limbo senza stagioni: ci sono la gloriosa “estate” e poi un lungo e grigio “inverno”, che ingloba anche la primavera e l’autunno, in attesa del ritorno della bella stagione.

Com’ è fin troppo facile immaginare, i giovani non hanno grandi prospettive né per il presente, né per il futuro, a meno che non appartengano al ristretto gruppo delle famiglie più abbienti, disposte a finanziare ai loro rampolli prestigiosi corsi universitari lontano da casa. Non può certo essere il caso di Fabio Arricò, figlio di un cavatore delle Alpi Apuane – che sembrano sempre in qualche modo presenti sullo sfondo della vicenda – il cui padre viene licenziato, con un pretesto assai debole, dall’ingegner Pietro Valenti, proprietario di un’impresa estrattrice.

“Io non sarò come voi”: gli adolescenti e la legge del branco

Valenti è il padre di Caterina, ammirata e invidiata da buona parte del gruppetto di amici di Fabio: bella, disinvolta, indipendente, poco disposta a lasciarsi coinvolgere nel giro di amori, dispetti e rivalità che sembra mantenere uniti questi ragazzi annoiati, chiusi nel loro piccolo mondo da cui sembra davvero difficile riuscire a evadere. Ci ha già provato Katia, la sorella maggiore di Fabio, ci ha provato Osvaldo, l’adorato fratello di Caterina, ed entrambi sono tornati all’ovile senza aver ottenuto granché.

[I servizi di Sul Romanzo Agenzia Letteraria: Editoriali, Web ed Eventi.

Leggete le nostre pubblicazioni

Seguiteci su Facebook, Twitter, Google+, Pinterest e YouTube]

Fabio sembra però in qualche modo diverso dai suoi amici, intriso di una tranquillità e di una normalità che gli altri ragazzi deridono, scambiandole per mancanza di fegato. In breve, lo considerano un debole, e trovano divertente prendersi gioco di lui, soprattutto dopo aver scoperto la sua ostinata attrazione per Caterina.

Tra bravate e festicciole, primi approcci sessuali e occasionali sniffate, nel corso dei lunghi mesi di apatia che trascorrono interminabili da un’estate all’altra, il branco si compatta, lanciandosi alla scoperta del proibito e della cattiveria gratuita, e il risultato non potrà che essere drammatico per tutti i suoi componenti.

Alle spalle dei ragazzi, sfila anche il mondo degli adulti che li circondano: genitori distratti, fratelli maggiori frustrati, padri incapaci di comprendere i cambiamenti dei figli, perché vivere e lavorare in un paesino di provincia che sembra esistere soltanto per pochi mesi all’anno, limitandosi a sopravvivere per gran parte del tempo, non è stato positivo nemmeno per loro.

“Io non sarò come voi”: gli adolescenti e la legge del branco

Devo dire che questo libro mi è piaciuto, ma con qualche riserva.

Cammilli è molto bravo a descrivere l’ambiente entro cui colloca la sua vicenda, nel quale potranno di sicuro riconoscersi molti di coloro che vivono in luoghi affini al problematico Lido di Magra, e il mondo dei suoi adolescenti appare senza dubbio realistico e convincente.

Ciò che rischia di spiazzare un po’ il lettore è però l’utilizzo di una commistione di registri narrativi diversi: non sempre funziona l’inserimento, in una storia drammatica, di diversi capitoli in cui alcuni personaggi, in particolare Osvaldo Valenti, ci vengono raccontati in un stile ironico, che spesso vira decisamente al comico, creando un contrasto non del tutto felice.

“Io non sarò come voi”: gli adolescenti e la legge del branco

La mia seconda riserva riguarda l’impiego di flashback a ripetizione, di cui Cammilli faceva un largo uso anche in Maledetta primavera, perché in certi passaggi da un capitolo all’altro si stenta davvero a collocare gli avvenimenti nel loro giusto ordine temporale.

Ho invece apprezzato il crescendo delle ultime pagine, in cui le vicende dei vari personaggi s’intrecciano in modo convulso per condurre il lettore al drammatico finale, che fa di Io non sarò come voi un efficace ritratto dell’adolescenza contemporanea, lati oscuri compresi. 

Il tuo voto: Nessuno Media: 4 (2 voti)
Tag:

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.