Come scrivere un romanzo in 100 giorni

Conoscere l'editing

Consigli di lettura

Interviste scrittori

Il vuoto tunisino

Attentato TunisiaS’è rivelato al mondo, qualche giorno fa, il vuoto tunisino, l’inconsistenza di uno Stato che, dalla caduta di Ben Alì, non esiste, che non resiste, che non è nulla più di una piccola congrega di gerarchi.

La Tunisia è il miglior partner politico maghrebino di un’Europa debole, afflitta, sostanzialmente inutile. Uguali che si attraggono, che si corteggiano, si amano, si accarezzano dentro il nuovo ordine mondiale: quello del terrore planetario. È evidente che chi ha fatto strage a Tunisi non intendeva attaccare la Tunisia – difficile ferire a morte un cadavere, no? – ma massacrare chi va a visitarla, chi ne ama il mare, i musei, la cucina, la bellezza.

Io ci ho vissuto, e parecchio, percependo di essere sempre dentro un Paese senza Stato. Si ha la sensazione di abitare in una medusa, di fluttuare con essa verso una deriva d’indecisione, d’incertezza e di miseria. È ancora un Paese senza una regola condivisa, con una democrazia senza fiato, con un governo davvero inconcludente. Governa la polizia, e d’altra parte è stata quest’ultima a rispondere ai due assassini del Bardo. Allora quando sentiamo Gentiloni o la Mogherini, ahinoi!, prendere posizioni retoriche sul salvataggio del Maghreb, sull’Isis che sale, sulla necessità di ripristinare il vecchio ordine politico nel Mediterraneo, be’, a me vien da ridere.

Attentato Tunisia

La fragilità europea è un dato storico incontrovertibile. La depressione, la disoccupazione, l’invecchiamento, la sottocultura, la corruzione e le mafie sono il prerequisito per l’ingresso di forme di fondamentalismo in Europa. Non parlo solo di un certo Islam, ma anche di un laicismo che non favorisce mai il dialogo, che ha messo in fuga la ragione, che ha scacciato il buon senso dalla diplomazia.

[I servizi di Sul Romanzo Agenzia Letteraria: Editoriali, Web ed Eventi.

Leggete le nostre pubblicazioni

Seguiteci su Facebook, Twitter, Google+, Pinterest e YouTube]

E adesso ci manca il tempo che abbiamo lasciato indietro, perso tra le righe delle decine e decine di pagine di rapporti delle vomitevoli intelligence occidentali che non son riuscite a cogliere la nascita di un embrione di Stato totalitario tra la Siria e l’Iraq.

Attentato Tunisia

Altro che scudo spaziale, guerra tattica, spionaggio globale! Qui è mancato l’ABC, il fondamento del sistema che una volta tutelava tutti noi e che ora, ormai, replica soltanto se stesso su tappeti di denari inutilmente spesi.

Attentato Tunisia

La Tunisia paga anche questo, l’essere stata mollata dai suoi grandi partner diplomatici europei, Italia in testa. Nessuno ha capito, salvo alcuni osservatori, che la miseria nella quale versa questo Paese da tre o quattro decenni almeno, è diventata un vuoto. Chi può colmare, allora, il vuoto tunisino? Non il radicalismo laicista, né la politica, ma l’oscurantismo rabbioso che porta il nome di Stato Islamico.

Il tuo voto: Nessuno Media: 4.9 (10 voti)

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.