Come scrivere un romanzo in 100 giorni

Consigli di lettura

Interviste scrittori

Conoscere l'editing

Il Vasari che non ti aspetti: una lettera inedita pubblicata dagli «Annali di Critica d’Arte»

Giorgio Vasari, AutoritrattoÈ stato il primo critico d’arte d’Italia. Con la sua opera Le Vite de’ più eccellenti pittori, scultori, architettori italiani, da Cimabue insino ai tempi nostri, pubblicata in due edizioni, Giorgio Vasari è considerato il punto di riferimento per lo studio della storia dell’arte in Italia. E ora è venuta alla luce una lettera inedita che getta una luce nuova sul Vasari uomo, oltre che artista di ispirazione michelangiolesca, e architetto (suo il famoso corridoio “vasariano” che porta dalla Galleria degli Uffizi a Palazzo Vecchio a Firenze). A Pavia, infatti, presso il Collegio Ghisleri è stata presentata la scorsa settimana questa lettera inedita nell’ambito del lancio del volume IX (2013) della prestigiosa rivista di storiografia artistica «Annali di Critica d’Arte» diretta da Gianni Carlo Sciolla, edita da CB Edizioni. La prodigiosa scoperta è emersa nel corso dei lavori preparatori per il convegno organizzato a Bologna nel novembre 2012 dal SISCA, Società Italiana di Storia della Critica d’Arte, sulla scia degli eventi dedicati al 150° anniversario dell’Unità d’Italia: questo momento sancisce, infatti, la nascita dello studio della Storia dell’Arte in Italia, vista come un’attività fondamentale per la definizione di un’identità nazionale che era in fase di costituzione.

«Fu un momento storico eccezionale – commenta Margherita Melani, curatrice dell'intero progetto editoriale degli annali – perché vennero catalogati tutti i beni del nostro immenso patrimonio culturale. Bisognava costruire un’identità nazionale e regionale e le opere d’arte erano adatte a questa missione».

Il nutrito gruppo di studiosi che ha lavorato a questo numero ha riflettuto sul periodo dell’Unità d’Italia ricostruendo le vicende che portarono all’organizzazione delle prime mostre, alla nascita dei musei civici, alla definizione di alcune norme di tutela e conservazione, alla creazione prima cattedra di storia dell'arte istituita a Roma presso La Sapienza e affidata ad Adolfo Venturi.

Gli studiosi hanno analizzato, inoltre, le riviste di settore pubblicate nel XIX secolo indagando sui progetti editoriali di quegli anni dedicati ai metodi di studio delle fonti: in questo contesto va proprio collocata la scoperta delle tre lettere inedite di Vasari, personaggio a cui tra ‘800 e ‘900 si concentrano studiosi come Milanesi,  Pecchiai e a cui viene dedicato un progetto editoriale di Poggi che non vide mai la luce.

[I servizi di Sul Romanzo Agenzia Letteraria: Editoriali, Web ed Eventi.

Seguiteci su Facebook, Twitter, Google+, Issuu e Pinterest]

«Illustrissimo et eccellentissimo signor Duca» si legge nell’incipit del prezioso documento, di cui è edita la trascrizione integrale in «Annali di Critica d’Arte», 2013, vol. I, pp. 245-264, rinvenuto presso l’Archivio di Stato di Firenze dalla ricercatrice Donatella Fratini, scritto da Vasari al Duca Cosimo de’ Medici a Pisa. La Fratini si è messa sulle tracce del carteggio vasariano, secondo le indicazioni di Giovanni Poggi (Firenze, 11 febbraio 1880-27 marzo 1961) che aveva iniziato un’approfondita ricerca d’archivio per una nuova edizione delle Vite di Giorgio Vasari.

«Nella missiva Vasari fa una vera e propria supplica al Duca per chiedere l’esenzione dalla decima di Firenze imposta dalla camera Fiscale ai cittadini fiorentini – aggiunge Melani – e ciò ci fornisce nuovi e interessanti spunti sul Vasari come persona, oltre che come studioso di Storia dell’Arte. Questa scoperta ci fa capire come sia ancora importante al giorno d’oggi il ruolo dello studioso d’arte per la nostra storia e la nostra identità».

Il tuo voto: Nessuno Media: 5 (2 voti)

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.