Conoscere l'editing

Interviste scrittori

Consigli di lettura

Come scrivere un romanzo in 100 giorni

"Il selvaggio", la grande epopea di Guillermo Arriaga

"Il selvaggio", la grande epopea di Guillermo ArriagaÈ uscito da pochi giorni Il selvaggio (Bompiani, 2018 – traduzione di Bruno Arpaia), il nuovo romanzo di Guillermo Arriaga, sceneggiatore, regista e scrittore messicano, noto anche in Italia soprattutto per la sua produzione cinematografica, a partire dalla collaborazione col regista Alejandro González Iňárritu  per la Trilogia della Morte (Amores perros, 21 grammi, Babel), tre film di successo girati tra il 2000 e il 2006.

In questo periodo è tornato nelle librerie anche la ristampa di un precedente romanzo di Arriaga, Il bufalo della notte (Fazi, 2018 – traduzione di Stefano Tummolini), uscito per la prima volta una dozzina d'anni fa e adattato poi per il grande schermo.

Il selvaggio si svolge principalmente in Messico, ma racconta due storie parallele, di cui la seconda è ambientata nel selvaggio Yukon, la regione nordoccidentale del Canada.

 

Vuoi conoscere potenzialità e debolezze del tuo romanzo? Ecco la nostra Valutazione d’Inedito

 

Protagonista del romanzo è un adolescente, Juan Guillermo, che cresce in una città messicana negli anni Sessanta. Il paese è inquieto, corrotto, in preda al traffico di droga, al dominio di una malavita sempre più potente e alla fioritura di gruppi estremisti di varia origine, compresi giovani fanatici religiosi decisi a imporre la loro idea di morale con maniere tutt'altro che ortodosse.

"Il selvaggio", la grande epopea di Guillermo Arriaga

Juan Guillermo è frutto di un parto gemellare, ma il suo gemello è nato morto, e lui stesso è stato salvato a stento grazie a numerose trasfusioni, che contribuiscono a farlo sentire in qualche modo diverso, come frutto della mescolanza di ciò che i differenti donatori possono avergli trasmesso attraverso il loro sangue.

La sua vita, iniziata all'ombra della morte di questo gemello mai conosciuto, procede attraverso una serie di tragedie che lo lasciano ben presto solo e assetato di vendetta, anche se accanto a lui c'è anche chi cerca di aiutarlo a ricostruirsi un'esistenza normale.

La seconda storia che viene narrata nel romanzo, in parallelo alle vicende di Juan Guillermo, è quella di Amaruq, un giovane cacciatore canadese alle prese con un temibile lupo nei gelidi scenari dello Yukon: solo negli ultimi capitoli del romanzo le due vicende, in apparenza così geograficamente lontane e così dissimili tra loro, convergeranno grazie a un elemento comune, da cui nasce il titolo del romanzo.

"Il selvaggio", la grande epopea di Guillermo Arriaga

Il selvaggio è un romanzo molto vasto, sia per la lunghezza del testo, sia per la complessità della struttura e per la ricchezza dei temi trattati. Gli affetti familiari, i legami di sangue, la ricerca delle proprie origini, il rapporto tra l'uomo e la natura, soprattutto quando si fa particolarmente inospitale, vengono trattati e rimescolati da Arriaga per costruire un vero romanzo epico, fitto di citazioni letterarie, ma anche filosofiche e musicali, con i Beatles e Jimi Hendrix che diventano emblemi di due stili di vita antitetici tra loro.

"Il selvaggio", la grande epopea di Guillermo Arriaga

Se la parte ambientata in Messico traccia un quadro a dir poco sconfortante di questo paese e dei suoi mali endemici, che nessun governo è stato in grado di curare e sconfiggere negli ultimi cinquant'anni, la storia di Amaruq e del suo lupo rimanda senza dubbio ai grandi romanzi di Jack London, che si svolgevano negli stessi scenari innevati, dove ancora oggi l'esistenza dell'uomo è una lotta continua per sopravvivere in un mondo del tutto inospitale.

 

GRATIS il nostro manuale di scrittura creativa? Clicca qui!

 

L'intreccio delle due storie, più blando in partenza, si fa sempre più intenso col progredire del romanzo, e questo può a volte sconcertare un poco il lettore e rendergli difficoltoso seguire gli sviluppi di due vicende completamente diverse tra loro e fitte di personaggi secondari, ma Il selvaggio è un grande romanzo epico, che non mancherà di piacere agli appassionati del mondo dell'avventura.


Per la prima foto, copyright: Andrés Sanz.

Per la terza foto, copyright: Kalen Emsley.

Il tuo voto: Nessuno Media: 5 (1 vote)
Tag:

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.