Interviste scrittori

Consigli di lettura

Conoscere l'editing

Come scrivere un romanzo in 100 giorni

Il mistero nascosto di tre reliquie

Il mistero nascosto di tre reliquieIl filosofo francese Jean Genet diceva: «L’unico modo di evitare l’orrore dell’orrore, è abbandonarsi a esso». Per quanto siano trascorsi molti anni, non si può negare che questa considerazione è più che mai attuale ancora oggi. Il male, l’oscuro, il mistero, la paura, per quanto siano termini che, per definizione, rimandano a sentimenti negativi, è innegabile che, da sempre, suscitano nell’essere umano un’attrazione quasi morbosa, quasi erotica. È innegabile che la letteratura thriller, giallo, mistero, sono statisticamente tra le più vendute e le più lette in Italia e questo perché all’uomo piace, quasi inconsciamente, immergersi in storie distanti dalla propria vita e dalla propria routine. Questa è una delle tante ragioni, per cui romanzi come Io uccido di Giorgio Faletti, Il codice Da Vinci di Dan Brown, I fiumi di porpora di Jean Cristophe Grangé, tutta la produzione di Stephen King e, non me ne vogliano i puristi, Il nome della rosa di Umberto Eco, hanno riscosso enorme successo e ancora oggi sono in testa tra le letture più vedute in libreria.

 

Vuoi conoscere potenzialità e debolezze del tuo romanzo? Ecco la nostra Valutazione d’Inedito

 

Non ho mai fatto mistero di non amare particolarmente questo genere e contestualmente di averlo anche letto, a volte per svago, a volte per lavoro. Non ho mai fatto mistero di aver apprezzato alcuni romanzi di questo genere, ma nonostante tutto non sono mai riuscito ad appassionarmi a tal punto tale di diventarne un esperto. Infine accadono situazioni, posizioni astrali, casualità inaspettate che fanno incrociare la mia strada con un romanzo del genere ed è capitato, proprio recentemente, di innamorarmene.

Un romanzo d’esordio, di un autore emergente: Chiaro di Luna (PAV Edizioni) di Stefano Luigi Cantoni.

Madrid, marzo 2020. Luna Cruz, impiegata presso un’azienda di integratori, è in trasferta di lavoro quando, all’improvviso, l’uomo che ha appena conosciuto, di cui ignora anche il nome, si accascia al suolo. Poco prima di esalare l’ultimo respiro, consegna alla ragazza un foglio con una misteriosa scritta in latino. Da quel momento, per lei inizierà un’appassionante ricerca di tre antiche reliquie che, una volta riunite, ridarebbero corpo e sostanza a uno dei misteri più inquietanti che la Chiesa cattolica ha tenuto nascosto per quasi mille anni.

Il mistero nascosto di tre reliquie

Luna si renderà presto conto di trovarsi al centro di una congiura nei suoi confronti, minacciata da un lato da un prelato potente e insospettabile, dall’altro da un misterioso uomo che pare conoscerne il passato. Èproprio quest’ultimo a tenerla in scacco, dopo aver rapito una delle persone a lei più care, obbligandola così a recuperare per lui le antiche reliquie. Luna sarà dunque costretta ad avventurarsi in una frenetica ricerca della verità, potendosi fidare soltanto del suo compagno, Josè Maria. Si ritroverà così in luoghi antichissimi e misteriosi, in una lotta contro il tempo e contro i demoni del proprio passato, inesorabilmente intrecciato all’oscuro potere che le tre reliquie custodiscono da secoli.

 

GRATIS il nostro manuale di scrittura creativa? Clicca qui!

 

Il romanzo, seppur basandosi su un canovaccio già affrontato in passato e che potrebbe dare al lettore l’impressione di qualcosa di già letto, in realtà nasconde un potere di immedesimazione, una forza che ti attrae sin dalla prima pagina e che ti fa andare avanti per scoprire dove l’autore voglia andare a parare. Cantoni riesce magistralmente a mettere tanta carne al fuoco e tanti elementi che coinvolgono e confondono il lettore. Spesso tra le pagine si pensa di essere arrivati al punto cruciale, ma è proprio in quel momento che accade qualcosa che rimescola le carte e rimette in gioco tutta l’azione e tutta la storia. È proprio nella scrittura di Cantoni la forza di questo romanzo. Una scrittura semplice (nel senso buono del termine), lineare, colta e ricercata. Una capacità di inserire anche personaggi realmente esistiti senza mai farli scendere nel banale e nello scontato. Anche le frasi scritte in latino non disturbano chi non l’ho mai studiato, anzi arricchiscono la storia donandole quel fascino misterioso che non è atro che l’abbandonarsi all’orrore.


Per la prima foto, copyright: Isabella and Zsa Fischer su Unsplash.

Il tuo voto: Nessuno Media: 5 (1 vote)
Tag:

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.