Come scrivere un romanzo in 100 giorni

Conoscere l'editing

Diffondi libro

Corso online di editing

Il libro più piccolo del mondo è russo

Il libro più piccolo del mondo è russoQual è il libro più piccolo del mondo? Non è facile rispondere a questa domanda perché sono in molti a contendersi questo titolo, ma l’ultima novità viene dalla Russia e si presenta come una pietra miliare nell’arte della miniatura.

 

Da Galileo Galilei a Die Gestalten Verlag, i precedenti

Vi chiederete cosa c’entra Galileo Galilei con il libro più piccolo del mondo. In realtà, la sua è una partecipazione indiretta, perché il primo tomo a fregiarsi del titolo di cui stiamo discutendo è stato stampato a Padova nel 1897, presso l’azienda dei Fratelli Salim, e riportava una lettera di Galileo Galilei a Cristina di Lorena. Le ridotte dimensioni del libro (17x9 mm), la cui foto è qui di lato, non deve far pensare a un contenuto di poco valore perché nella lettera in questione Galilei espone la sua posizione per cui la teoria copernicana non sarebbe in contrasto con le verità di fede.

Il primato di Galileo, però, sembra essere stato battuto da un libro edito dalla casa editrice Die Gestalten Verlag che ha pubblicato in 30 copie il nuovo libro più piccolo del mondo delle dimensioni di 2,4x2,9 mm, che riporta ventiquattro lettere dell’alfabeto, realizzato dal tipografo Josua Reichert.

Il libro più piccolo del mondo è russo

 

LEGGI ANCHE – La striscia a fumetti più piccola del mondo: “Juanita Knits the Planet”

 

E il Giappone e il Canada?

In realtà, stando al Guinnes dei primati, il libro più piccolo del mondo viene dal Giappone, misura 0,74x0,75 mm, e si trova a Nunkyo. Il minuscolo manoscritto, intitolato Fiori delle quattro stagioni, conta 22 pagine che contengono foto di vari fiori che coprono tutte le stagioni dell’anno. Secondo gli ultimi dati disponibili solo 149 copie delle 250 stampate sono state vendute.

Il libro più piccolo del mondo è russo

Sempre secondo il Guinnes dei primati, sarebbe invece canadese la più piccola riproduzione di un libro stampato. Si tratta di Teeny Ted from Turnip Town, misura 0,644x0,660 mm ed è stato scritto da Malcolm Douglas Chaplin e pubblicato da suo fratello Robert. Il libro è dotato anche di un codice ISBN, ma può essere letto solo con l’ausilio di un microscopio elettronico a scansione.

Il libro più piccolo del mondo è russo

[I servizi di Sul Romanzo Agenzia Letteraria: Editoriali, Web ed Eventi.

Leggete le nostre pubblicazioni

Seguiteci su Facebook, Twitter, Google+, Pinterest e YouTube]

La novità dalla Russia

Questa volta è la Russia a sorprendere con un annuncio che coglie di sorpresa i miniaturisti di tutto il mondo: la produzione di un libro di 0,07x0,09 mm (quindi molto più piccolo sia del libro giapponese sia della riproduzione canadese).

È opera del microminiaturista Vladimir Aniskin dell’Istituto di Meccanica teorica e applicata dell’Accademia russa delle scienze. Ha impiegato cinque anni Aniskin per produrre da solo tutta la tecnologia necessaria per creare il libro e in un mese ha realizzato due versioni.

La prima s’intitola Levsha ed è dedicata a Nikolaj Leskov del quale riproduce Storia del fabbro mancino e strabico di Tula e della pulce d'acciaio. Il secondo libro, invece, s’intitola Alfabeto e contiene le lettere dell’alfabeto russo.

Il libro più piccolo del mondo è russo

I tomi sono stati stampati utilizzando il processo litografico in fogli di pellicola dello spessore di tre o quattro micron. La parte più difficile del lavoro, come dichiarato da Aniskin, è stato il legare insieme le pagine in modo che possano essere girate senza problemi. A questo proposito, ha usato fili di tungsteno del diametro di cinque micron come “molle” per le pagine, che si possono girare con l’ausilio di un ago di metallo affilato.

Al momento, l’idea di Aniskin è di stampare 10 esemplari di entrambi i libri. Non ci resta che attendere il riconoscimento ufficiale del Guinnes dei primati per poter affermare definitivamente che siamo dinanzi al nuovo libro più piccolo del mondo.

Il tuo voto: Nessuno Media: 4.7 (3 voti)
Tag:

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.