Come scrivere un romanzo in 100 giorni

Conoscere l'editing

Interviste scrittori

Consigli di lettura

Il cinema è maschilista? Vi presentiamo alcuni dati interessanti

Il cinema è maschilista? Vi presentiamo alcuni dati interessantiQual è la presenza femminile nel cinema europeo? La domanda potrebbe apparire bizzarra, soprattutto se la poniamo in Italia, patria di registe come Lina Wertmüller, Liliana Cavani, Francesca Comencini, Francesca Archibugi, Cristina Comencini, ma una recente analisi condotta dall’European Women’s Audiovisual Network (EWA) dimostra come l’interrogativo che ci siamo posti non sia affatto pretestuoso.

I dati resi noti dall’EWA sono il risultato di un’indagine condotta su 7 Paesi europei (Austria, Croazia, Francia, Germania, Italia, Svezia e Regno Uniti) rappresentanti di diverse aree geografiche del nostro continente, così da offrire un punto di vista che vada dai Paesi nordici a quelli del Sud, passando per l’Europa centrale e orientale.

 

I dati positivi: formazione e accesso a festival e premi

Il report evidenzia alcuni dati positivi circa la formazione delle registe e la qualità dei loro film. In particolare:

 

LEGGI ANCHE – L’editoria americana e le donne, una situazione controversa?

 

  • la percentuale di donne che si diplomano alle scuole di cinema è quasi uguale a quella maschile.
  • i film diretti da donne hanno una buona accoglienza ai festival e nei vari premi europei.
  • la percentuale di ammissione ai festival per i film diretti da donne è, in alcuni casi, più alta d quella di film diretti da colleghi di sesso maschile.

[I servizi di Sul Romanzo Agenzia Letteraria: Editoriali, Web ed Eventi.

Leggete le nostre pubblicazioni

Seguiteci su Facebook, Twitter, Google+, Pinterest e YouTube]

I dati negativi: poche donne riescono a fare le registe

Nonostante quanto abbiamo appena sintetizzato, il report dell’EWA mostra una situazione contradditoria: se da un lato i film diretti dalle donne non hanno nulla da invidiare a quelli realizzati da registi, la situazione si presenta molto diversa se guardiamo i dati relativi all’incidenza delle registe:

  • solo un film su cinque nei sette Paesi in esame è diretto da una donna (21%). Questo significa che quattro film su cinque non sono diretti da una donna.
  • la maggior parte delle risorse di finanziamento (l’84%) va a film che non sono diretti da donne.
  • c’è una differenza significativa tra la percentuale di registe diplomate in scuole di cinema (44%) e quella delle registe che lavorano nel settore (24%).

Il cinema è maschilista? Vi presentiamo alcuni dati interessanti

LEGGI ANCHE – Cinema italiano: un lento declino?

 

La difficoltà di accedere ai finanziamenti per i film diretti da donne è una conseguenza della bassa incidenza di quest’ultimi rispetto al totale dei film in circolazione, ma al tempo stesso è un fattore che determina l’impossibilità di un’inversione di tendenza, contribuendo a creare dunque in circolo vizioso.

Il talento femminile, dunque, anche se esiste ed è adeguatamente formato risulta poco valorizzato nel cinema europeo che si presenta, sia a livello produttivo sia a livello politico, come tendenzialmente maschilista.

Il tuo voto: Nessuno Media: 4 (1 vote)
Tag:

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.