Come scrivere un romanzo in 100 giorni

Conoscere l'editing

Diffondi libro

Corso online di editing

I libri del 2013 da leggere assolutamente: ecco i nostri consigli

Libri 2013Quali libri del 2013 andrebbero letti assolutamente? Il 31 dicembre saranno passati trecentosessantacinque giorni dall’inizio dell’anno, con non pochi libri alle spalle, fra testi scritti da autori italiani e testi tradotti; ma quali sono i libri che proprio non avremmo dovuto perdere e che faremmo meglio a recuperare il prossimo anno?

Non è facile proporre una classifica – così come non lo è stato per i classici di Natale – che possa soddisfare i lettori più affamati, per vari motivi: il primo dipende dal numero di libri pubblicati nel 2013 – e ne sono davvero tanti, nonostante le ben note difficoltà che gli emergenti hanno di farsi accettare da una casa editrice –; il secondo dai gusti personali: non è detto, in effetti, che fra i libri qui di seguito proposti ci sia per forza il testo che, secondo voi, è quello dell’anno. Proprio per questo motivo, ci siamo appoggiati anche a classifiche autorevoli stilate da «New York Times» e giornali di una certa importanza. Ma veniamo al dunque:

  • Bleeding Edge di Thomas Pynchon. Ancora non pubblicato in Italia, ma di prossima pubblicazione Einaudi, il libro è un thriller psicologico che ruota attorno a una tecnologia talmente pericolosa da mettere a rischio pure la vita di chi la utilizza;
  • Gli sdraiati di Michele Serra (Feltrinelli): ancora un libro sullo scontro fra padri e figli, per un conflitto che non ha né vincitori né vinti.
  • Il bordo vertiginoso delle cose di Gianrico Carofiglio (Rizzoli): un libro sul bilancio della nostra vita. Cosa succede, quando cerchiamo di fare un resoconto di ciò che abbiamo fatto e ciò che, invece, abbiamo preferito non fare?
  • L’importanza dei luoghi comuni di Marcello Fois (Einaudi): due gemelle di cinquant’anni si trovano nella casa di un padre che non le ha mai volute vedere, dopo la sua morte. Una resa dei conti che indaga profondamente sulla forza dei legami familiari.
  • La donna del piano di sopra di Claire Messud (Bollati Boringhieri): una donna – quella del “piano di sopra” – trascorre la sua quotidianità ammirando i successi altrui; l’incontro con i cosmopoliti Shahid, però, trasformerà la sua vita radicalmente;

[I servizi di Sul Romanzo Agenzia Letteraria: Editoriali, Web ed Eventi.

Seguiteci su Facebook, Twitter, Google+, Issuu e Pinterest]

  • Le colpe dei padri di Alessandro Perissinotto (Piemme): due mondi, all’apparenza lontani, si incontrano nella storia di un grande conflitto sociale. Uno dei libri più belli del 2013, finalista del premio Strega;
  • Marina Bellezza di Silvia Avallone (Rizzoli): la storia di un riscatto, di una donna – Marina – che cambia vita, con il peso di un’infanzia da cancellare, a sua volta stimolo per nuovi e grandi progetti;
  • Splendore di Margaret Mazzantini (Mondadori), presentato dall’editore come un libro che «cambia forma come cambia l’amore»;
  • Storia di chi fugge e di chi resta di Elena Ferrante (Edizioni E/O): seguito dei libri L’amica geniale e Storia di un nuovo cognome, il romanzo è il racconto di un’ascesa sociale che porta le protagoniste da una situazione di miseria alle grandi speranze degli anni Settanta;
  • The Circle di Dave Eggers: il libro non è ancora uscito in Italia – ma è previsto per il 2014 –; però vale la pena proporlo, visto che rientra in buona parte delle classifiche stilate dalla stampa internazionale. Ispirato a 1984 di Orwell, il libro è ambientato nell’azienda The Circle e ruota attorno a un interrogativo: «Fareste mai qualcosa di immorale, se foste osservati?».

Quale sarebbe, invece, la vostra personalissima classifica dei libri del 2013?

Il tuo voto: Nessuno Media: 3 (10 voti)
Tag:

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.