Diffondi libro

Corso online di editing

Come scrivere un romanzo in 100 giorni

Conoscere l'editing

Gli amori non sono mai come vorresti. “Proprio come te” di Nick Hornby

Gli amori non sono mai come vorresti. “Proprio come te” di Nick HornbyGli amori non sono mai come vorresti che fossero, diceva una canzone della LungaStradaDeserta (celebre gruppo milanese negli anni Novanta) e ancora oggi queste parole sono molto attuali e di una disarmante verità.

Purtroppo o per fortuna, dipende dai punti di vista, nella vita ci s’imbatte nelle persone più diverse. Alcune ci affascinano e altre no, alcune hanno un carisma e un’attrattiva cui è difficile resistere e quando questo accade,  può succedere  che si tramuti nel sentimento più forte che esista sulla terra: l’amore.

Dalla scoperta di questo sentimento, si va incontro a un turbinio di esperienze e di vicende che in alcuni casi sfociano in matrimoni e figli con tutto quello che comporta e con tutto quello che circonda la creazione di una famiglia. Nonostante tutto, nelle nostre vite rimangono gli amici con cui trascorrere qualche serata a confidarsi i propri dubbi, le proprie paure, poi il lavoro che, a volte, diventa una via di fuga dalla quotidianità e dalla routine familiare.

 

Vuoi conoscere potenzialità e debolezze del tuo romanzo? Ecco la nostra Valutazione d’Inedito

 

Infine alcuni matrimoni finiscono perché s’incontra una persona nuova che ci fa provare emozioni nuove e sentimenti che da tempo pensavamo sopiti. Insomma, il grande dilemma dell’amore è se sarebbe diverso se incontrassimo persone uguali a noi oppure credere ciecamente che solo gli opposti si attraggono.

Questo è il tema del nuovo libro di Nick Hornby, Proprio come te (Guanda Edizioni, traduzione di Elettra Caporello).

Gli amori non sono mai come vorresti. “Proprio come te” di Nick Hornby

Lucy è una donna di quarantadue anni con due figli, un ex marito e un’amica del cuore (Emma). Quest’ultima non fa altro che invidiare Lucy per la sua condizione di single, perché le permette di fare quello che vuole, di non dar conto a nessuno delle sue scelte e soprattutto le permette di fare sesso con persone nuove. Nonostante i consigli strambi e insistenti di Emma, Lucy non ha alcuna intenzione di avere una relazione, delusa anche da alcuni appuntamenti al buio che si sono rivelati dei veri e propri disastri. Però c’è Joseph, il macellaio del negozio di carne, dove si serve Lucy. L’uomo è una persona dai mille impegni, fa il macellaio, il babysitter, l’allenatore di calcio, il deejay, è giovane ed è di colore. Lucy subisce il fascino dell’uomo, ma allo stesso tempo è piena di dubbi, chiedendosi se si può avere una relazione con una persona completamente diversa ed essere felici.

Nick Hornby torna in libreria a distanza di un solo anno dalla sua ultima pubblicazione, Lo stato dell’unione, e torna ad affrontare il tema delle coppie così come aveva fatto anche in Tutti mi danno del bastardo.

A essere sincero l’autore di Alta fedeltà, negli ultimi anni aveva dato alle stampe opere che, nonostante la mia passione personale nei suoi confronti, non mi avevano convinto pienamente, forse perché troppo impegnato nella sua attività di sceneggiatore a Hollywood, eppure sono convinto che i suoi estimatori lo aspettassero di nuovo con un grande romanzo. Proprio come te è il romanzo che fa tornare Hornby a essere il poeta del quotidiano come giustamente ha messo evidenza l'Observer, la penna arguta, intelligente ed emotivamente generosa a cui ci aveva abituato.

Gli amori non sono mai come vorresti. “Proprio come te” di Nick Hornby

Oltre a Lucy e Joseph, si potrebbe dire che ci sono altri due protagonisti principali del romanzo, uno è Londra e l’altro è la questione della Brexit, tema molto caro all’autore, ma anche a molti inglesi e che in questo romanzo diventa anche un argomento che potrebbe mettere in crisi le coppie, le famiglie e tutte le relazioni in generale, insomma nonostante la serietà del tema, Hornby riesce a trattarlo con leggerezza senza mai dare una sua opinione sulla questione.

La tipica ironia di Hornby torna a essere potente in un suo romanzo come non se ne vedeva da tempo, un’ironia che però sa essere profonda e passionale, dove le differenze non sono un ostacolo, ma una particolarità che può farci superare i nostri dubbi e le nostre perplessità in amore come in politica.

 

GRATIS il nostro manuale di scrittura creativa? Clicca qui!

 

Perché, come dicevo all’inizio, gli amori non sono mai come vorresti che fossero, ma allo stesso tempo si può incontrare una persona sul nostro percorso ed essere felici, anche se non è proprio come te.


Per la prima foto, copyright: Pablo Merchán Montes su Unsplash.

Per la terza foto, la fonte è qui.

Il tuo voto: Nessuno Media: 5 (1 vote)
Tag:

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.