Come scrivere un romanzo in 100 giorni

Consigli di lettura

Conoscere l'editing

Interviste scrittori

E-privacy 2013, un convegno sul diritto alla non divulgazione

E-privacy 2013E-privacy 2013. Analogico e digitale: obblighi, diritti e certezze. Il difficile rapporto tra Cittadino e Stato in un mondo unificato

È questo il lungo titolo del convegno che si terrà a Firenze il 7 e l’8 giugno. L’obiettivo: approfondire l’arduo rapporto tra il cittadino e lo Stato. Per dirlo con le parole degli organizzatori: «il diritto del Cittadino a mantenere privato quello che non vuole divulgare del suo essere, e di chiedere trasparenza ed accessibilità delle informazioni allo Stato ed alle pubbliche amministrazioni».

L’evento, che si terrà a Palazzo Vecchio (III piano, Sala della Miniatura), è organizzato dal Progetto Winston Smith in collaborazione con HERMES (Centro Studi Trasparenza e Diritti Umani Digitali) e Gruppo Consiliare Misto del Comune di Firenze – SEL.

Durante la manifestazione interverranno esperti di privacy e di diritto informatico che analizzeranno le esigenze e le difficoltà che ogni giorno i cittadini incontrano nel rapporto con le istituzioni, al fine di rispondere alle domande: «Fino a che punto il Cittadino può avere certezze in termini di diritti e doveri per gli "aspetti digitali" di un mondo unificato? Come e fino a che punto lo Stato si è dato ed intende darsi leggi regolamenti che garantiscano queste certezze nel mondo unificato? E quali sono i regolamenti che lo Stato pone ai rapporti tra cittadini e persone giuridiche per la salvaguardia dei diritti civili?».

Tra gli interventi segnaliamo quello di Claudio Agosti, dal titolo GlobaLeaks, protezione delle fonti con anonimato builtin, quello dell’avvocato di Arturo Filastò, OONI, Misurazione della censura, e quello dell’esperto di sicurezza informatica Corrado Giustozzi dal titolo La sicurezza dei sistemi di voto elettronico.

Il programma completo di E-privacy 2013 è disponibile sul sito del Pogetto Winston Smith, associazione senza fini di lucro che si propone di facilitare la difesa del diritto alla privacy online e offline e che, come si legge nella pagina Chi siamo, si muove anche nel campo della libera informazione e, anzi, specifica di aver adottato il nome del protagonista del romanzo di George Orwell, 1984, appunto perché «vuole riassumere sia i pericoli del tecnocontrollo telematico e della censura e manipolazione dell'informazione, che la necessità di agire per contrastare le spinte che poteri economici e politici hanno sempre esercitato».

Il tuo voto: Nessuno Media: 4 (1 vote)

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.