Interviste scrittori

Come scrivere un romanzo in 100 giorni

Conoscere l'editing

Consigli di lettura

Da “Matrimonio di convenienza” a “Bugiarde si diventa”, Felicia Kingsley di nuovo in libreria

Da “Matrimonio di convenienza” a “Bugiarde si diventa”, Felicia Kingsley di nuovo in libreriaTorna in libreria a quattro anni dal suo esordio, Felicia Kingsley, con «Bugiarde si diventa» (Newton Compton). La protagonista di questa nuova storia firmata dalla scrittrice modenese è Charlotte Taylor, che si ritrova a fare i conti con i propri fallimenti fino a una serata molto particolare durante la quale una bugia comporterà per lei non pochi cambiamenti.

 

Abbiamo colto l’occasione per porre qualche domanda all’autrice.

 

Ha pubblicato il suo primo romanzo, Matrimonio di convenienza, nel 2017, e in soli quattro anni ha dato alle stampe altri sei libri, incluso Bugiarde si diventa. Qual è il segreto per essere così prolifica?

Non so quale sia la media generale, ma io non mi ritengo velocissima. Mi aiuta il fatto che mentre ho un romanzo in stesura, in testa inizio a sviluppare già la trama di quello successivo, così che una volta terminato, posso lavorare sul progetto nuovo a stretto giro. Probabilmente è quello che fanno anche tanti altri autori.

 

Desideri migliorare il tuo inedito? Scegli il nostro servizio di Editing

Da “Matrimonio di convenienza” a “Bugiarde si diventa”, Felicia Kingsley di nuovo in libreria

L'incipit del romanzo è molto duro e una delle prime frasi pronunciate da Tanya è: «La verità è noiosa, a nessuno interessa la verità.» Che cos'è per lei la verità?

Diciamo che questa è una delle domande a cui i filosofi, nei secoli, hanno sempre cercato di rispondere insieme al senso della vita, la relazione uomo-Dio o cosa significa amare, perciò non credo di essere io quella con la soluzione in tasca. Se dovessi spiegare a parole mie cos’è la verità, la paragonerei al calcio senza il VAR: da che mondo è mondo, ogni campana suona la propria verità, si dà ascolta a quella più plausibile. Se ci fosse il VAR nella vita, così come in campo, le bugie non esisterebbero più.

Esempio:

“No amore, non ho segnato io la portiera dell’auto. Qualcuno deve averci preso contro nel parcheggio facendo manovra”.

“Arbitro, vorrei rivedere l’azione”.

 

Perché a un certo punto si diventa bugiarde? Cosa scatta nella vita di una persona per spingerla a questo?

Alzo le mani, ho una laurea in architettura, non in psicologia. Io ho solo raccontato una storia, quella di Charlotte, alla quale la propria vita va stretta e il suo qui e ora non la soddisfa. Sperava di uscire indenne da questo gioco, invece si è fatta male. Per ogni altra persona non saprei.

 

Lei vive in provincia di Modena, dove lavora anche. Come mai molte delle sue storie sono ambientate tra Stati Uniti e Regno Unito. Cosa la lega a questi Paesi?

Non è la prima volta che rispondo a questa domanda e rimango stupita di come in Italia, un autore che non ambienti i propri romanzi nello stivale susciti sempre dei perché, mentre all’estero, un autore che sceglie un’ambientazione diversa dal proprio paese per le sue storie è perfettamente normale.

Chi scrive inventa, va dove la propria mente lo porta, non è necessario che abbia affinità particolari con la località scelta. Magari la ama e la conosce benissimo, oppure la ritiene la cornice più adatta alla propria storia.

La mia fantasia mi porta fuori dall’Italia (anche perché diciamocelo, Una Cenerentola a Cinisello Balsamo potrebbe risultare un po’ stonata) e in molti casi è una scelta che si è rivelata un plus per i lettori che hanno avuto occasione di conoscere meglio luoghi che non hanno mai visto. E dopo un anno e mezzo di lockdown, zone rosse-arancioni-gialle, l’evasione verso mete lontane è un toccasana.

Da “Matrimonio di convenienza” a “Bugiarde si diventa”, Felicia Kingsley di nuovo in libreria

Se dovesse provare a descrivere in poche frasi i suoi personaggi femminili, le sue donne, quali parole userebbe?

Userei cinque parole: donne che non si arrendono.

Vendono tutte cara la pelle e non si abbattono al primo fallimento. Mi piacciono i personaggi tosti, quelli che per fermarli bisogna abbatterli con un carro armato. Non per nulla una delle mie eroine letterarie preferite è Rossella O’Hara.

 

Vuoi collaborare con noi? Clicca per sapere come fare

 

Ha iniziato autopubblicandosi per poi passare a una casa editrice come la Newton Compton. Quali consigli darebbe ai molti autori che provano la strada dell'autopubblicazione?

Non prendere sottogamba l’editing. Riscrivere un romanzo è faticoso ma è un processo imprescindibile nel percorso di pubblicazione di ogni autore. La cura del testo e della solidità della storia fanno fare un salto di qualità al romanzo. Il self oggi è un mare magnum di pubblicazione, per emergere bisogna distinguersi.

 

Ha delle letture preferite? Quali sono gli scrittori e le scrittrici che maggiormente ama?

Il mio libro preferito di sempre è Una ragazza fuori moda della Alcott, mentre gli autori che più apprezzo e stimo sono Dan Brown, Ken Follett e Sophie Kinsella.


Leggi tutte le nostre interviste a scrittori e scrittrici.

Per la prima foto, copyright: Ava Sol su Unsplash.

Il tuo voto: Nessuno Media: 5 (1 vote)
Tag:

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.