Conoscere l'editing

Interviste scrittori

Come scrivere un romanzo in 100 giorni

Consigli di lettura

“Cuori in trappola”, la forza distruttiva di un passato incancellabile

“Cuori in trappola”, la forza distruttiva di un passato incancellabileArriva in Italia Cuori in trappola (Fazi, 2021 – traduzione di Giuseppe Marano), primo romanzo tradotto di Jennifer Hillier, autrice già piuttosto nota negli Stati Uniti, dove negli ultimi dieci anni ha pubblicato diversi thriller psicologici, caratterizzati dalla presenza di protagoniste femminili catapultate in situazioni in cui eventi e situazioni criminali di vario genere appaiono strettamente collegati alle loro vicende sentimentali.

In questo caso abbiamo come protagonista Georgina Shaw detta Geo, una classica donna in carriera che si ritrova a trent’anni in una posizione invidiabile, in quanto assurta ai vertici di un’importante azienda di cosmetici di cui sta anche per sposare uno dei proprietari.

Il destino però ha deciso che le cose per lei devono andare in un altro modo, perché poco prima delle nozze tornano in modo fortuito alla luce, dal bosco dove erano stati occultati, i resti di una ragazza scomparsa quattordici anni prima, ad appena sedici anni: si tratta di Angela Wong, all’epoca migliore amica di Geo, nonché elemento di spicco della scuola che frequentavano insieme. Angela era sparita dopo una festa e di lei non si era saputo più nulla, nonostante lunghe e accurate ricerche.

 

Vuoi conoscere potenzialità e debolezze del tuo romanzo? Ecco la nostra Valutazione d’Inedito

 

L’indagine è affidata a Kaiser Brody, a sua volta ex compagno di scuola delle due ragazze e da sempre attratto da Geo, che nel frattempo è diventato ispettore di polizia.

La verità che emerge nel corso del processo appare a tutti quantomeno sconcertante: non solo Geo sapeva la verità e non aveva mai detto nulla a nessuno, lasciando i genitori della sua migliore amica e tutti quanti l’avevano conosciuta a macerarsi nel dolore e nell’incertezza, ma il suo silenzio ha causato la morte di altre ragazze, uccise negli anni successivi nello stesso modo di Angela da Calvin James, il primo amore di Geo, trasformatosi in un terrificante serial killer.

Il processo desta grande scalpore nella comunità. Geo viene condannata per favoreggiamento e la sua vita non sarà più la stessa, perché spariti il ricco fidanzato e il lavoro prestigioso, dopo anni di carcere dovrà cercare di ricominciare: cosa non certo facile in un sobborgo di provincia in cui tutti la conoscono e dove splende ancora il ricordo di Angela, bellissima e popolare, reso ancora più luminoso dalla sua tragica fine.

“Cuori in trappola”, la forza distruttiva di un passato incancellabile

Se poi qualcuno ricomincia a uccidere giovani donne abitanti nei dintorni con le stesse modalità con cui era stata uccisa Angela, e Kaiser Brody si ritrova nuovamente sulle tracce dell’assassino, sarà ovviamente impossibile per Geo rimanere indifferente.

Cuori in trappola è un romanzo in cui la componente psicologica e soprattutto la vita sentimentale dei personaggi assumono un ruolo preponderante, il che tende però a indebolire la tensione narrativa di un thriller cupo e denso di elementi decisamente noir.

 

GRATIS il nostro manuale di scrittura creativa? Clicca qui!

 

Come è ormai frequente in tanti romanzi contemporanei, Jennifer Hillier ricorre ampiamente al flashback e ci racconta in pratica due vicende parallele, alternandone i capitoli: da un lato una lenta e minuziosa ricostruzione degli avvenimenti che avevano portato alla morte di Angela, dall’altro tutto ciò che avviene dopo il processo al suo assassino, per arrivare, dopo una serie di colpi di scena, a un finale del tutto imprevedibile. Questo, oltre a rendere a tratti faticosa la lettura, appesantisce molto il romanzo: nel complesso, il percorso così lungo e fitto di cambi di prospettiva che Hillier fa compiere alla sua protagonista non risulta del tutto convincente, così come lascia piuttosto perplessi la soluzione finale proposta.


Per la prima foto, copyright: Lukasz Szmigiel su Unsplash.

Il tuo voto: Nessuno Media: 5 (1 vote)
Tag:

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.