Consigli di lettura

Conoscere l'editing

Come scrivere un romanzo in 100 giorni

Interviste scrittori

Cultura a Verona 5 #Palazzo Forti

Cultura a Verona, Palazzo FortiPalazzo Forti è oggi sede del museo AMO, ovvero Arena Museo Opera, inaugurato il 23 giugno 2012. Si tratta di uno spazio espositivo dedicato al mondo della lirica: numerosi documenti, fotografie, materiale multimediale, per celebrare le varie fasi della creazione di un'opera (dal libretto all'effettiva messa in scena), oltre che i duecento anni dalla nascita di Giuseppe Verdi, grazie alle preziose testimonianze messe a disposizione dalla Fondazione Arena di Verona. Inoltre, Palazzo Forti è sede anche della mostra su Luciano Pavarotti, per commemorare una delle personalità più importanti legate al panorama culturale italiano.

Tuttavia, sino al 2011, Palazzo Forti fu la sede della Galleria d'Arte Moderna, i cui uffici sono ora stati trasferiti a Palazzo della Ragione. Palazzo Forti fu dimora del condottiero Ezzelino III da Romano, che governò Verona dal 1232 al 1259, con l'appoggio dell'imperatore Federico II, dopo averne sposato la figlia, Selvaggia, il giorno di Pentecoste del 1238, con una cerimonia nella basilica di San Zeno. Prima di appartenere ai Forti, il palazzo fu di proprietà della famiglia Emilei, che lo trasformò in una residenza dotata di locali, servizi, giardini e biblioteche. Grazie a un ulteriore intervento dell'architetto Ignazio Pellegrini, palazzo Forti divenne un luogo di incontri politici e culturali.

Nel 1854, Pietro Emilei fu arrestato dalla polizia austriaca, poiché accusato di appoggiare alcune società segrete liberali, e costretto a vendere la sua proprietà a Israele Forti. Nel 1937, Achille Forti, illustre botanico e ultimo discendente della famiglia, lasciò la struttura in eredità «all'amata Verona». In seguito al secondo conflitto mondiale, l'edificio fu prima sede di un'Accademia di belle Arti e di un liceo artistico, e successivamente, fino al 1950, degli uffici dell'amministrazione comunale. La Galleria aprì definitivamente nel 1982, ospitando negli anni prestigiose mostre d'arte: da De Chirico a Manet, passando per Van Gogh, Schiele, Dalì, Picasso, Cézanne, Kandinskij, Mirò, Manara, Duchamp, Warhol, Modigliani.

[Seguiteci su Facebook, Twitter, Google+, Issuu e Pinterest]

Il tuo voto: Nessuno Media: 5 (4 voti)

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.