Diffondi libro

Conoscere l'editing

Corso online di editing

Come scrivere un romanzo in 100 giorni

Come costruire un protagonista perfetto in 4 step

Come costruire un protagonista perfetto in 4 stepCome costruire un protagonista che sappia tenere viva l’attenzione del lettore e lo invogli a proseguire nella lettura?

Non è affatto facile e spesso un romanzo perde di efficacia proprio perché la storia ha al centro un protagonista debole che non è stato costruito in modo da riuscire a fare presa sui lettori.

Esistono però alcuni accorgimenti che puoi seguire al fine di ottenere un protagonista che sia perfetto e attrattivo. Qui di seguito te ne mostriamo quattro.

 

LEGGI ANCHE – Scrittura creativa – Il personaggio

 

1. Su chi è la storia?

Come costruire un protagonista perfetto in 4 step

Scegliere un protagonista non è facile. Ci sono molti criteri a cui badare per costruire un protagonista che conquisti l’attenzione del lettore e lo spinga a proseguire nella tua storia.

Guarda al protagonista come a colui che guiderà il lettore nella storia. Perciò devi offrire a quest’ultimo una buona ragione per cui dovrebbe restare attaccato a lui per l’intera durata della storia.

Un protagonista non dev’essere necessariamente un “bravo ragazzo” o una persona simpatica. Può anche essere un antieroe con caratteristiche negative. Quello che importa è che il tuo protagonista sappia cosa vuole, voglia a modo suo, e sappia cosa fare per ottenerlo. Un protagonista attivo contribuisce a conferire dinamicità alla tua storia e questo è ciò che devi cercare di ottenere.

 

LEGGI ANCHE – Come costruire un personaggio malvagio – 6 consigli utili

 

Perciò il tuo protagonista dovrà avere un obiettivo/desiderio/bisogno chiaro che cerca attivamente di perseguire superando gli ostacoli che appaiono lungo il suo cammino, e forse anche cambiando tattica e strategia, se necessario, per giungere infine nella posizione in cui ha l’opportunità di concretizzare il suo obiettivo/desiderio/bisogno.

Se costruisci un protagonista con una base come questa, avrai una storia che si svolge in maniera attiva perché il protagonista stesso è attivo, e non perché qualcosa gli sta succedendo. Questo infatti lo renderebbe un protagonista passivo.

***

2. Cosa vuole?

Come costruire un protagonista perfetto in 4 step

Ognuno di noi vuole qualcosa, e l’obiettivo/desiderio/bisogno del tuo protagonista dovrebbe essere qualcosa che lui vuole con una tale forza che può anche percorrere lunghe distanze per ottenerlo. Se il tuo protagonista vuole qualcosa in questo modo, ti aiuterà a far andare avanti la storia. Se non vuole qualcosa così tanto al punto da fare qualsiasi cosa per ottenerlo, nella tua storia non accadrà nulla che valga la pena leggere.

 

Vuoi collaborare con noi? Clicca per sapere come fare

 

Il tuo protagonista potrebbe avere un obiettivo interno o esterno.

Un obiettivo esterno ha a che vedere con un grande disegno che si estende al di fuori della vita del protagonista, mentre un obiettivo interno è qualcosa di più personale. Si può anche dire che un obiettivo esterno è quello che il protagonista vuole, mentre l’obiettivo interno è la ragione/motivazione per cui il protagonista vuole raggiungere quell’obiettivo.

Puoi scegliere tra l’uno o l’altro; un grande obiettivo interno così come uno esterno possono aiutarti a costruire un protagonista straordinario oltre che a sviluppare una storia avvincente. Comunque puoi anche combinare i due tipi di obiettivi. Immagina cosa puoi costruire se il tuo protagonista possiede un obiettivo esterno e uno interno che si combinano tra loro.

Qualunque tipo di obiettivo tu scelga di dare al tuo protagonista, dovrà essere la cosa più importante al mondo per lui.

 

LEGGI ANCHE – Come costruire un personaggio estroverso – 7 consigli

***

3. Cosa incontra lungo il suo percorso?

Come costruire un protagonista perfetto in 4 step

Questa è la chiave per creare qualcosa che è una componente essenziale in qualsiasi storia: il conflitto.

La storia sarà noiosa se l’obiettivo del protagonista è facile da raggiungere. Il tuo protagonista dovrà affrontare delle sfide e lavorare duramente per ottenere quello che vuole affinché il lettore decida di non abbandonare la storia. Più duramente il protagonista è costretto a lavorare per il suo obiettivo più il lettore si sentirà coinvolto da lui.

Questo non significa che l’obiettivo dev’essere più grande di una normale attività di tutti i giorni. Ma per il protagonista dev’essere qualcosa che può raggiungere con difficoltà.

 

GRATIS il nostro manuale di scrittura creativa? Clicca qui!

 

L’antagonista è il modo più diretto per porre degli ostacoli dinanzi al tuo protagonista. Mentre costruisci questi ostacoli che il tuo protagonista combatterà per superare, stai costruendo anche un antagonista che farò di tutto per raggiungere il suo obiettivo. Queste due forze opposte nella tua storia creeranno un grande conflitto.

***

4. Cosa farà il tuo protagonista davanti a questi ostacoli?

Come costruire un protagonista perfetto in 4 step

Questo è ciò che definisce un protagonista attivo. Non resta fermo ad aspettare, farà qualcosa per uscire da una specifica situazione. Vuole qualcosa con abbastanza forza da ottenerlo indipendentemente dagli ostacoli che incontrerà lungo il percorso. Questo tipo di risolutezza e determinazione è spesso quello che spinge il lettore a interessarsi dei protagonisti.

Ovviamente ci saranno momenti di dubbio e confusione, ma ciò che conta è che il tuo protagonista non si perda d’animo e persista.

Se il tuo protagonista non è attivamente coinvolto nella trama, rischi di costruire una storia che annoierà il lettore.

 

LEGGI ANCHE – Tutte le nostre Lezioni di Scrittura Creativa

Il tuo voto: Nessuno Media: 5 (2 voti)

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.