Come scrivere un romanzo in 100 giorni

Conoscere l'editing

Consigli di lettura

Interviste scrittori

Buon compleanno Sul Romanzo!

Buon compleanno Sul Romanzo!Sul Romanzo ha festeggiato ieri cinque anni, il primo post fu scritto il 21 aprile 2009. Ricordo bene quel giorno, ricordo sensazioni e sogni. Mi sono detto con un certo stupore che anch’io avrei potuto aprire un blog letterario, del resto seguivo “il parlar di libri in rete” da un decennio (alla fine degli anni Novanta facevo il pizzaiolo in un ristorante di Denver, in Colorado; terminata la giornata lavorativa avevo due fissazioni: tappa alla libreria Tattered Cover Book Store e lettura di The Complete Review, un blog letterario che esiste ancora oggi ed è fra i più apprezzati al mondo) e mi sembrava un buon modo per seguire una passione, in un periodo della mia vita non facile e che mi aveva portato a isolarmi dalle persone.

Certo non potevo immaginare che Sul Romanzo sarebbe giunto dove si trova adesso, tante cose sono accadute. Un piccolo blog letterario di una singola persona è diventato un’organizzazione complessa.
E ieri, giorno di Pasquetta, nel tardo pomeriggio, mentre sedevo sul divano di casa mia e osservavo la mia compagna e uno dei miei più cari amici conversare, ho pensato per un attimo alla solitudine che vivevo nell’aprile del 2009, quando decisi di scrivere e pubblicare le prime parole del blog letterario Sul Romanzo.

In questi cinque anni ho conosciuto persone davvero in gamba, colte, curiose, intraprendenti. Ho conosciuto anche idioti, grazie a Sul Romanzo, ma questa è un’altra storia. Preferisco concentrarmi sulla bellezza, perché tante persone che mi circondano oggi sono per me bellezza, bellezza professionale e bellezza amicale.

Fra collaboratori e lettori non ho solo incontrato cultura, qualcuno si è innamorato “dentro” il mondo di Sul Romanzo, qualcuno ha trovato un amico con cui condividere altra bellezza, qualcuno ha scoperto un libro che ha portato scelte nuove per la vita. Ieri, sul divano, ho pensato: “Che bello!”; perché la bellezza nasce da un’idea e Sul Romanzo è un’idea che ha la capacità, a distanza di cinque anni, di emozionarmi ancora.

Ringrazio i lettori per il loro affetto continuo e rigenerante, e ringrazio i collaboratori, che sono l’anima organizzativa di quanto leggete ogni giorno. Ho pensato assieme al caporedattore del blog Gerardo Perrotta che fosse interessante presentarvi le visioni di ogni singolo collaboratore.

Buon compleanno Sul Romanzo!

***

 

Sul Romanzo mi ha aiutato a divertirmi e a pensare, mi ha fatto andare alla ricerca di libri spesso divertenti e pieni di notizie interessanti e infine mi ha spinto a cercare di migliorare il mio inglese.

Monica Raffaele Addamo

 

 

Sul Romanzo… ebbene sì, dopo cinque anni, o meglio tre da quando collaboro io, affronto ancora il dilemma: si tratta di “sul” nel senso di “a proposito” del romanzo? Oppure “sul” nel senso “sopra” il romanzo, in qualche accezione meta-cripto-post-pseudo letteraria? O forse è più semplice di così… no, no, è complesso, complesso come molte persone che, lavorando insieme, creano qualcosa di semplice, ecco; semplice e bello. E poi ora che ci sono anche draghi e vin brulé… non dovevo dirlo? È un contenuto auto-promozionale? Morgan? MORGAAAN…

Andrea Atzori

 

 

La mia collaborazione con Sul Romanzo è cominciata solo qualche mese fa. È stata un’esperienza che ho deciso di intraprendere inizialmente per dare spazio al mio grande interesse per il mondo della scrittura e dell’editoria, ma non immaginavo che avrebbe potuto arricchirmi così tanto anche a livello personale. La qualità degli articoli e delle recensioni pubblicate è indiscutibile, basta leggere qualche riga per rendersi conto di come tutto venga curato nei minimi dettagli, ma è l’entusiasmo che anima questo progetto a costituire il suo maggiore punto di forza. Ogni membro della redazione apporta con dedizione il proprio contributo e lo fa all’insegna di valori come il rispetto, l’impegno, ma soprattutto la cooperazione. Siamo una grande squadra, e io sono felice di farne parte.

Lorena Badile

 

 

Sul Romanzo è un elegante incrocio tra professionalità e passione, pronto a dare il benvenuto a dilettanti e professionisti del libro all'interno del mondo della letteratura, della cultura e dell'editoria. Un punto di riferimento di qualità.

Matteo Bolzonella

 

 

Sul Romanzo è uno spazio per riflettere, per approfondire e per incuriosirsi. A me ha dato modo di conoscere e diffondere le buone pratiche legate alla passione per i libri di docenti e operatori culturali per i quali la lettura è il fondamento della formazione. Far parte di un team capace e impegnato è un privilegio: mi offre la cura dei dettagli, la cortesia nelle relazioni, l'importanza della progettazione, mi auguro ancora a lungo.

Buon compleanno, Sul Romanzo!

Maria Grazia Bonavoglia

 

 

Oddìo c’è la scadenza di Sul Romanzo e devo ancora finire di leggere il libro! È sempre così, da qualche anno a questa parte. Anzi, no, è peggiorata. Prima era un articolo al mese; poi sono venute le collaborazioni con la webzine. Tempo dopo mi hanno chiesto se volevo fare un’esperienza come WCM. Va bene. Ignoravo che mi sarei ritrovato nell’occhio di un maelström: mail di collaboratori che spediscono i loro pezzi, revisioni incrociate, proposte di lettura dagli editori e così via. Infine la rubrichetta settimanale: credo di essermi impelagato nella “palude definitiva”. Un po’ calcato, d’accordo. A essere sinceri ho sempre declinato le scadenze in senso positivo, affrontandole come sfide personali. Poi non tutte le ciambelle riescono col buco, ma in Sul Romanzo ho trovato opportunità di confronto e di crescita, e scusate se è poco. Grazie a tutto il gruppo, per quel che avete scritto in questi cinque anni e per le vostre “visioni” sul libro e su quanto vi sta intorno. Sono grato alla pazienza e allo spessore umano di Gerardo Perrotta, figura infaticabile e imprescindibile, vero deus-ex machina nel coordinamento della redazione; e ricordo con chiarezza il mio primo incontro con Morgan Palmas, nel maggio 2010. Morgan è un curioso individuo che soffre di un “surriscaldamento sinaptico globale”: mentre si dedica a un progetto ne elucubra altri in modo esponenziale. Ho avuto il piacere di presentare in una libreria nella mia città il suo Come scrivere un romanzo in 100 giorni, prenderlo poi in disparte e chiedergli (senza ostentare troppa convinzione): «Ho letto del tuo blog collettivo… pensi che potrei collaborare in qualche modo?».

Alberto Carollo

 

 

Collaboro con Sul Romanzo da un anno e mezzo. Ho scoperto, via via, un progetto solido nella sua umiltà, sostenuto da un gruppo di persone mosse da una passione vera per la diffusione della cultura a 360°. Ritrovo ogni giorno, in Sul Romanzo, grazie alla rete che ci tiene in contatto, quell'atmosfera che immagino ci fosse nelle riviste e nei salotti intellettuali di un tempo. Ed è questo, assieme ai dati che ci parlano di un seguito crescente, che mi gratifica ma soprattutto mi stimola a far sempre meglio quello che faccio ogni giorno: guardare il mondo con curiosità, sempre in cerca di suggestioni e nuove chiavi di lettura da proporre.

Daniele Duso

 

 

Non è da molto tempo che scrivo per Sul Romanzo. Perché lo faccio? Perché non solo mi piace leggere, il fatto è che amo parlare e raccontare dei libri letti, che siano novità o classici, e di chi li ha scritti e pubblicati. Lo so, per molti la lettura è un momento del tutto soggettivo e personale, ma a volte il passaparola detto o messo in una pagina permette a una storia di parole di incontrare nuovi lettori e scatenare sentimenti e riflessioni comuni. Quello che vorrei riuscire a fare è condividere con altri lettori i libri letti e quello che anima il panorama culturale che ci circonda. Sul Romanzo è una famiglia di appassionati di libri e cultura e mi onora appartenervi. Anzi, sarebbe meglio dire che ci sono i lettori, ci sono gli scrittori, ci siamo noi collaboratori che tutti assieme diventiamo le parole e le pagine di un solo libro che è Sul Romanzo.

Viviana Filippini

 

 

Sul Romanzo per me non è fatto di bit, è fatto di persone. Di cultura. Di conoscenza. È un progetto che mi sono sentito di abbracciare sin da subito. Un team straordinario che, oltre a farmi sentire in famiglia, mi ha dato la possibilità di crescere e di migliorare. Grazie. E buon compleanno!

Francesco Forestiero

 

 

Sono forse uno degli ultimi ad esser entrato a far parte della redazione e del blog di Sul Romanzo.

Innanzitutto colgo l'occasione per farvi gli auguri. Mi complimento per lo splendido operato che sul web vi ha fatto conoscere così celermente, pur essendo sorti da pochi anni. Siete giovanissimi come me e se manterrete il vostro stile crescerete.

Ma che dico! Adesso ci sono anch'io! Per cui se manterremo questo stile diversificato e contemporaneo, cresceremo insieme!

Sul Romanzo rappresenta per me una partenza sotto più punti di vista: lavorativo e culturale/editoriale.

Voglio sfruttare appieno questa vetrina web che mi consente e mi consentirà di diversificare le recensioni narrative e poetiche, sperimentando finalmente (data l'arretratezza del catalogo universitario) le tematiche, le poetiche e le dinamiche narrative che stanno caratterizzando questo primo secolo del Terzo Millennio.

Stefano Fornaro

 

 

«La speranza di vedere tutte le genti ottenere oltre ai pasti per il corpo, istruzione e cultura per la loro mente e dignità, uguaglianza e libertà per il loro spirito» (Martin Luther King).

Un ringraziamento speciale a Morgan, Gerardo, Alberto e tutta la squadra di Sul Romanzo perché continuano ad alimentare quotidianamente questa speranza.

Irma Loredana Galgano

 

 

Mi piace scrivere e tradurre per Sul Romanzo perché posso scrivere, e tradurre, e rischiare di sbagliare e ascoltare anche voci contro. Posso usare una terminologia colta, o usare anche meno parole del solito. E il mio piccolissimo lavoro diventa parte di qualcosa di più grande. È sinergia.

Giorgia Guerra

 

 

Happy Birthday Sul Romanzo!

Meriti una festa a cura di Jay Gatsby in cui spegnere candeline da un savarin di Babette, con Alan Bennett che racconta barzellette e Roald Dahl che ti mette a letto a notte fonda.

Sono lieta di far parte di questa famiglia malaussèniana dalle molte mani (virtuali ma virtuose).

Questi tre anni e mezzo di collaborazione sono stati un toccasana per il mio registro stilistico e il mio spirito critico; scrivere per Sul Romanzo è stato formativo, rivoluzionario e a tratti anche terapeutico.

Valentina Malcotti

 

 

Collaboro con Sul Romanzo da circa un anno e mezzo. Ricordo ancora quando mandai a Morgan e Gerardo una recensione de L'insostenibile leggerezza dell'essere di Kundera, chiedendo loro di entrare a far parte della redazione. Da allora faccio parte di questa squadra che recensisce libri per un pubblico di accaniti lettori, intervista scrittori e scruta il mondo editoriale e culturale. Lavoro su più fronti occupandomi di rifugiati e non è sempre facile coniugare gli impegni, ma ben vengano le ore in meno di sonno, se il risultato è di apportare un contributo a un progetto ambizioso e che si arricchisce continuamente di nuovi spunti.

Beatrice Mantovani

 

 

Era il 2 novembre del 2010.

Quel giorno entrai ufficialmente nella famiglia di Sul Romanzo con una recensione di un libro intitolato I migliori di noi.

Da allora è stato un viaggio intenso, pieno di successi, di errori, di abbandoni e soprattutto di tante opinioni. Abbiamo visto il blog crescere e questo lo dobbiamo anche a voi che ci leggete e che dite la vostra. Mi sento di ringraziare tutti quelli che ci hanno letto e anche coloro che dietro le quinte agiscono affinché ogni giorno a voi possa arrivare il meglio. Buona fortuna, Sul Romanzo.

Jacopo Mariani

 

 

Sul Romanzo è per me un luogo di condivisione e di trasmissione dell'amore per i libri e per la cultura, e quindi anche di espressione. Per quanto a volte sia difficile abbandonarmi alla mia capacità critica e analitica e cercare un incontro tra emozione e riflessione in grado di tradursi in parole, Sul Romanzo, attraverso la professionalità dei suoi collaboratori, mi permette di farlo, spronandomi sempre, ad ogni contributo, a offrire il meglio di me.

Simona Martello

 

 

Facendo i miei sinceri auguri a Sul Romanzoe a tutti coloro che vi collaborano, un grande ringraziamento (per avermi accolto nel team) e molti riconoscimenti sono, per me, d'obbligo.

La mia collaborazione con il blog è iniziata nel momento giusto della mia vita. Questo sarà importante solo per me, ma ha contato molto. Quando si dice “il caso” (?). Ma c'è qualcosa di più rilevante, o l'esperienza si sarebbe potuta concludere in breve tempo. In effetti, quando ho cominciato a pubblicare recensioni, non immaginavo che avrei potuto imparare così tanto dalla professionalità di coloro che “dirigono la squadra” e dalla collaborazione con i “colleghi”. Sul Romanzo è per me il luogo di una continua crescita professionale e personale, che si svolge in un clima di scambio e confronto costruttivi. Non parlo tanto del mio passaggio da collaboratrice a WCM. La verità è che apprezzo e stimo sempre di più l'ambiente di lavoro dinamico e propositivo, ricco di competenze varie e complementari che è il nostro blog, frutto del lavoro di giovani intraprendenti e capaci, attenti tanto all'aspetto culturale quanto a quello imprenditoriale, pronti a rinnovarsi e a cambiare rotta con un'invidiabile energia.

Io sono cresciuta. È una realtà. E crescerò ancora, grazie alle opportunità che mi sono state e mi sono offerte. Sul Romanzo è un blog in viaggio, ed è in viaggio anche chi vi collabora.

Felice di esserci, almeno ancora 365*5 di questi giorni a tutti noi!

Ma auguri speciali, e sentiti, li devo a Morgan e Gerardo!

Michela Matani

 

 

Faceva caldo, come se la pelle fosse pronta a consegnare lo sfratto al corpo pur di sciogliersi definitivamente in una nuvola di sudore. Nel bel mezzo del Veneto, seduto sotto il sole di mezzogiorno a parlare di follia e scrittura di folli per i folli a un gruppo di “libromani” impenitenti che neanche il soffio del dio Vulcano riesce a piegare. Qualcuno mi ferma alla fine dell’incontro, vuole ancora ascoltare, parlare. È la prima edizione del festival dei blog letterari k.Lit, uno dei tanti progetti di Sul Romanzo. C’è tutta la voglia di scoprire, di mettersi in discussione, di dubitare e persino di cambiare. Questo il potere dei libri, questa la missione di Sul Romanzo. Tanti auguri allora a Sul Romanzo per i suoi primi 5 anni. Tanti auguri a Morgan, Gerardo, Michela, a tutta la compagnia e quindi anche a me.

Pierfrancesco Matarazzo

 

 

Ho iniziato a collaborare con Sul Romanzo per mettermi alla prova e per ampliare i miei orizzonti. Per chi, come me, è giovane e sta affrontando degli studi umanistici è molto importante non fermarsi solo alla teoria. C'è bisogno di scendere in campo e di dare una forma concreta alle proprie competenze e Sul Romanzo mi ha dato questa possibilità. È una realtà ricca e vivace, per la quale è un piacere poter collaborare. In un periodo di crisi nel quale la cultura viene svalutata, è un gesto di coraggio sostenerla con grande originalità.

Martina Melgazzi

 

 

Nella vita, a volte, ci sono esperienze nemiche, inquiete, infelici e sono quelle che ti fanno crescere e maturare nel cinismo e nella diffidenza facendoti perdere fiducia nella legittimità di sogni a lungo accarezzati, coltivati, protetti. Poi ci sono quelle esperienze, com’è stato e continua a essere per me la collaborazione con Sul Romanzo, in grado di rovesciare completamente la prospettiva, esperienze che illuminano, concedendoti di guardare oltre; esperienze affollate di opportunità ma soprattutto, sarebbe più giusto dire, di umanità inaspettata, perché non è vero che la professionalità esclude automaticamente la solidarietà, o che una sana ambizione sacrifica necessariamente il rispetto per il prossimo. È questa, io credo, la vera forza di Sul Romanzo: l’impegno a “formare” i propri collaboratori nella piena considerazione che, alla lunga, più che il singolo è la squadra che emerge, che nessuno vince da solo né perde da solo. Che siamo sempre tutti per uno e uno per tutti ma senza per questo essere omologati, piuttosto singole note che da sole hanno una frequenza arbitraria, ma insieme compongono un’armonia melodiosa.

Sara Minervini

 

 

Sul Romanzo è una squadra giovane e brillante, dove c'è spazio per la condivisione delle idee e dove si può crescere insieme, remando nella medesima direzione, ma con quel pizzico di sana follia come ci insegnava Erasmo da Rotterdam.

Auguri a me e a tutti i miei fantastici colleghi di Sul Romanzo. Ad Maiora!

Enza A. Moscaritolo

 

 

Buon Compleanno a Sul Romanzo, cosa augurare? Di mantenere ben spalancate le porte dove si sta festeggiando. Quelle porte io le ho trovate aperte, la stanza era accogliente, i divani comodi e gli ospiti gentili, con occhi curiosi e desiderio di ascoltare. E non era un’occasione speciale. Un po’ di tempo fa quando ho incrociato Sul Romanzo sulla mia strada, mi è sembrato fossi approdata in un ampio e confortevole spazio di libertà.

La Cultura Umana ha un posto d’onore da queste parti, ma essendo generosa di Natura e curiosa, ascolta, si affida, allarga le braccia, qualche volta tende le ali.

Grazie di fare spazio a chi, come me, pensa che scrivere di Educazione sia entrare nell’anima del futuro, nel cuore dei giovani del nostro presente, che dia della responsabilità per tutta la vita. Continueremo con gioia e serietà insieme. Si può? Io l’ho sperimentato e l’ho scritto proprio qui. Sul Romanzo, auguri!

Loredana Oliva

 

 

Collaborare per Sul Romanzo non è per tutti, è fondamentale infatti possedere due caratteristiche principali.

L'onestà.

Ogni rapporto che viene a crearsi con gli amici sulromanzini si basa sulla sincerità, sulla lealtà, caratteristica molto rara soprattutto nei gruppi di lavoro che si conoscono se non attraverso i social network (almeno per alcuni di noi).

Per me Sul Romanzo è il gruppo di colleghi con cui vorresti scambiare due chiacchiere davanti ad un buon caffè perché sai che ne usciresti rigenerato.

L'entusiasmo.

Non puoi far parte di Sul Romanzo se non possiedi una forte passione e un briciolo di follia perché non sono ammesse persone passive e monotone.

Se dovessi immaginare Sul Romanzo un essere vivente lo paragonerei a un bambino che nel crescere insegna queste due caratteristiche fondamentali.

Sul Romanzo mi ha permesso di crescere, di migliorare la mia scrittura, ma soprattutto di conoscere ragazzi e ragazze davvero in gamba uniti dall'amore per la cultura.

Auguro a Sul Romanzo buona crescita e nel soffiare con tutti le candele sopra una torta virtuale esprimo il mio desiderio: un ritrovo prossimo reale con tutti gli amici sulromanzini.

Grazie a tutti voi.

Lavinia Palmas

 

 

Collaborare con Sul Romanzo è un modo per restare italiano a modo mio, da apolide, scrivendo in inglese da Parigi su autori di tutta Europa. Quanto sia utile non so, ma che un cosa simile si possa fare impunemente mi diverte e mi ispira gratitudine, perché è un gioco che restituisce alla lettura quel senso di scoperta, anarchia e condivisione senza il quale i libri ritornano meri oggetti.

Francesco Peri

 

 

Cos'è Sul Romanzo?

Scrivo queste poche righe dopo aver raccolto e letto i contributi di tutti i collaboratori, che mi hanno rafforzato in un'idea, in una sensazione che mi porto dentro da un po': Sul Romanzo è una malattia, ma insieme è anche il farmaco di questa malattia. Ti senti guarito nel momento in cui hai aiutato questa creatura a fare qualche nuovo passo, ma pochi minuti dopo stai già pensando a qualcos'altro, e va avanti così da qualche anno, ormai, con la gioia di esserne parte e la responsabilità di trovarsi ogni volta dinanzi a nuove sfide.

Non sempre è stato facile e non credo che lo sarà per il futuro: intercettare i desideri dei lettori e cercare di esaudirli nel rispetto delle personalità dei collaboratori richiede molto esercizio, ma se Sul Romanzo sta crescendo è proprio grazie a loro.

Non conta il tempo speso a lavorare o a studiare, quello che conta sono l'apprezzamento dei lettori e la stima dei collaboratori.

Il mio augurio, quindi, va anche e soprattutto a loro, incluso chi ha deciso che non fosse il caso di continuare a seguirci in quest'avventura, che sta proseguendo e proseguirà ancora a lungo.

Gerardo Perrotta

 

 

Buon compleanno a Sul Romanzo, a chi ne fa, ne ha fatto, e ne farà parte. L'augurio mio è che Sul Romanzo continui a essere un luogo per incontrarsi e discutere civilmente, animato esclusivamente dai piaceri della divulgazione culturale e della conversazione.

Emanuele Pettener

 

 

In questi cinque anni, Sul Romanzo è stato, più di ogni altra cosa, un’occasione. Mi vanto, sì, è proprio il termine giusto, di far parte del progetto fin dai suoi primi passi e, allo stesso tempo, ritengo di aver avuto una grande fortuna: quella di poter assistere a un grande processo di costruzione. Se davvero è «tempo di edificare», allora un progetto come Sul Romanzo è una possibilità.

Alessandro Puglisi

 

 

All'inizio Sul Romanzo rappresentava una sfida, un modo per capire se sarei riuscito a scrivere qualcosa di interessante e valido dopo le scuole superiori; il progetto è sempre stato serio e articolato, ma è col tempo che si è arricchito ed è per questo che al quinto compleanno collaboro ancora: sfida e passione, dunque, per una piccola pausa dal lavoro di tutti i giorni.

Michele Rainone

 

 

Gli anni trascorsi nell'editoria mi hanno insegnato che ci sono tanti addetti ai lavori che si prendono troppo sul serio. L'anno scorso ho scoperto Sul Romanzo e ho iniziato a leggerlo. Mi è piaciuto perché è serio ma non si prende troppo sul serio. Il blog ospita i miei innocui pensieri e io mi godo qualche momento di libertà espressiva. Alla mia età è un toccasana.

Antonello Rimaldini

 

 

È un ambiente allo stesso tempo familiare, sereno e serio, dove le persone con cui ho a che fare sono sempre disponibili e sempre di stimolo a dare il meglio.

Vlad Sandrini

 

 

È quando ho deciso che la letteratura avrebbe dovuto permeare ogni ora della mia vita che ho iniziato a seguire Sul Romanzo, molto tempo fa. Mentre preparavo gli esami all’Università, aspettavo con impazienza la Rassegna Stampa Culturale Straniera. Appena possibile, leggevo gli articoli culturali e le recensioni dei libri. Poi l’Università è finita, si è imposta la decisione di voler lavorare nel campo letterario. Sul Romanzo è come una famiglia, e io sono stata adottata. Sul Romanzo, ora, è la mia principale occupazione, la mia più grande soddisfazione, il calore di ogni collaboratore. Sul Romanzo era, è, e sarà un punto di riferimento.

Marianna Silvano

 

 

Collaborare con Sul Romanzo ha significato e significa entrare in contatto con un team di colleghi preparati, ma, soprattutto, appassionati. Ho avuto modo di relazionarmi con persone competenti e puntuali: in particolare, Sul Romanzo è attento alla qualità di quanto pubblicato, alla sensibilità del lettore e alle sue esigenze. Tutte le attività sono organizzate con meticolosità, in modo da offrire uno strumento sempre aggiornato, con degli appuntamenti fissi per chi lo segue, acquistando, in questo modo, un'identità specifica, che lo distingue anche da altri prodotti simili. Un'esperienza che sicuramente mi ha arricchita e continua a farlo.

Elena Spadiliero

 

 

Sono molto felice di aver fatto parte di questo progetto fin dai suoi tempi ancora pionieristici, di averlo visto crescere e acquisire una sempre maggiore autorevolezza nel corso del tempo, grazie alla passione e all’energia del suo fondatore e di tutti coloro che sono transitati dalle sue pagine. Non è per nulla facile cercare di mantenere sempre alto il livello di ciò che si scrive, ma si tratta di un impegno molto stimolante.

Auguri di buon compleanno, dunque, perché questa bellissima esperienza possa continuare ancora a lungo, e non ci manchino mai la voglia di essere curiosi, di fare nuove scoperte e di condividerle.

Annamaria Trevale

 

 

Di Sul Romanzo, anni fa, avevo sentito parlare da amici che mi suggerivano di propormi come collaboratrice. Mai un consiglio più saggio!

È iniziato così un percorso di crescita professionale, grazie ai suggerimenti del team che ha seguito e segue l'uscita degli articoli. Accanto a questo, però, una splendida chance di parlare della cultura e della letteratura del mio Paese e, insieme, scoprire quella italiana.

Nella sua essenza, Sul Romanzo, per me è la prova che i sogni sognati in tanti sono più intesi e diventano realtà con più forza di quanto non lo farebbero se sognati da soli.

Irina Turcanu

 

 

Partecipare a un blog collettivo significa confrontarsi con i propri limiti e apprendere cose nuove dagli altri, sia leggendo che confrontandosi. Sono cresciuto molto in questi anni, dal punto di vista intellettuale ma anche umano. Ci manca, dopo k.Lit, un nuovo appuntamento per trovarci tutti assieme fuori dalla rete, per rinsaldare le vecchie amicizie e costruirne di nuove.

Stefano Verziaggi

 

 

Uhm... no, scrivere non è cosa per me, non è il mio settore. Ma posso comunque ringraziare il caso (la fortuna) di aver conosciuto Sul Romanzo e il caso (la fortuna) di aver potuto contribuire: mi impegno per dare degna veste a quanto scritto dai collaboratori di Sul Romanzo. È una bella palestra: ad ogni numero della webzine ricevo tanti “pacchi sorpresa” su cui mettermi al lavoro. Non ci si annoia mai, e c'e sempre da imparare. Perciò, cento di questi giorni, e auguri Sul Romanzo!

Daniele Vignato

 

Il tuo voto: Nessuno Media: 5 (12 voti)
Tag:

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.