Consigli di lettura

Come scrivere un romanzo in 100 giorni

Conoscere l'editing

Interviste scrittori

Amartya Sen e l’India come cartina di tornasole del mondo

Amartya Sen e l’India come cartina di tornasole del mondoUn desiderio al giorno per una settimana di Amartya Sen, uscito per Mondadori nella traduzione di Luca Vanni, è un libro guida, un intrigante vademecum sulle contraddizioni del tempo presente. Ed è raro imbattersi in un libro del genere, dove per capitoli brevi ma intensissimi, un autore riesce a restituire un panorama davvero ampio di un Paese. Non un Paese qualunque, ma l’India, un continente, il continente del grande economista e umanista Amartya Sen.

Riesce, l’autore, a rivelare per paradossi la contemporaneità indiana, adducendo dati, performances che evidenziano lo sviluppo avvenuto in India negli ultimi decenni. Uno sviluppo che ha costruito una classe di tecnici, non una tecnocrazia, ma non ha ancora diffuso l’istruzione dove dovrebbe, nella stratificazione più bassa della società indiana: dove un tempo c’erano i paria. E dove un tempo c’erano i paria, adesso ci sono le donne.

 

Vuoi collaborare con noi? Clicca per sapere come fare

 

Nella raccolta di Amartya Sen le donne si ricavano un ruolo da perfette discriminate. È come se l’autore volesse metterci in guardia dalla sottovalutazione di questa esclusione culturale, economica e sociale. Si legge, tra le righe, la necessità di riorganizzare il sistema sociale indiano in una direzione diversa, dove il welfare, la sanità, la scuola sono negati a pezzi troppo ampi di popolazione perché l’India possa essere definita un’economia compiuta e una democrazia adempiuta. Le cose si tengono insieme, infatti.

 

LEGGI ANCHE – “Una gloria incerta – L’India e le sue contraddizioni” di Amartya Sen e Jean Dréze

 

Del resto, è nella natura del pensiero dell’autore la congiunzione tra fatto economico e fatto etico/politico. Lo ha sottolineato più volte, invocando una riconnessione tra le sfere summenzionate che, a oggi, non è avvenuta in Occidente e non è alle porte in Oriente. Tale invocazione trova in questa raccolta di saggi brevi un’esplicitazione assertiva, che si costruisce intorno a delle proposte per l’India.

Amartya Sen e l’India come cartina di tornasole del mondo

È come se Amartya Sen abbia voluto esprimersi programmaticamente sul suo Paese, affrontando il tema della diseguaglianza sociale da una prospettiva più politica che tecnica. L’autore è convinto della necessità di rimediare agli squilibri per dare robustezza alla crescita economica, altrimenti l’India rischia di piombare in un oscurantismo post-moderno, dove premoderno e contemporaneità convivono in perenne conflitto contro i poveri. Al contrario, l’autore propone un modello di crescente acquisizione di diritti, quello all’istruzione soprattutto, per consentire l’accesso all’informazione, per evitare che si ripeta l’asservimento culturale del subcontinente indiano a élite di ricchi speculatori.

 

GRATIS il nostro manuale di scrittura creativa? Clicca qui!

 

Dunque, con l’indice puntato contro la disparità, Amartya Sen indirizza una specie di appello al mondo, che va oltre i confini dell’India. Lui coglie nella condizione indiana uno specchio della condizione mondiale, che attanaglia, anche sotto la forma del rischio, il resto del globo. Riesce a trovare un nesso ideologico nella concretezza della sua analisi. E che vi sia necessità di tornare a rifare delle ideologie robuste, sulle quali edificare nuovi dispositivi di governo, di democrazia, di redistribuzione delle ricchezze, è un dato certo e condivisibile. Ecco quindi che, pur non privandosi di arguzia e capacità analitica, l’autore si muove nel campo del suggerimento ideale, facendo intendere al lettore che senza la centralità dei diritti e dei diritti umani nessuno sviluppo è possibile nel mondo attuale.

Amartya Sen e l’India come cartina di tornasole del mondo

LEGGI ANCHE – L’istruzione ci salverà dalla crisi economica. Parola del Premio Nobel Amartya Sen

 

È straordinario il lavoro compiuto per ricomporre una cucitura tra l’India attuale e la storia materiale e spirituale, millenaria, del Paese. Una cucitura che serve a rintracciare quei tratti potenziali postivi sui quali si può produrre sviluppo e democrazia, prioritariamente in Asia. L’Asia è infatti una preoccupazione utile, per Sen, perché è ormai certa e irreversibile la centralità di questo continente nell’economia globalizzata. Non così per la diffusione dei diritti e delle istituzioni democratiche. In definitiva Un desiderio al giorno per una settimana di Amartya Sen è un libro zeppo di constatazioni e desideri: un’oscillazione intelligente tra quello che è l’India – il mondo – oggi e quello che sarà, speriamo, tra non troppo tempo.

Il tuo voto: Nessuno Media: 4 (2 voti)
Tag:

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.