Come scrivere un romanzo in 100 giorni

Interviste scrittori

Consigli di lettura

Conoscere l'editing

“A casa da soli”: un documentario, un libro, un fenomeno

A casa da soliPresso la Cascina Cuccagna, a Milano, si parlerà di un fenomeno che flagella, fin dentro la stessa ossatura, l’intera società dell’Est Europa: gli orfani bianchi.

Hanno la mamma e anche il papà, ma solo come voce che educa, maldestramente, attraverso il telefono. Resta loro la nonna, nei migliori dei casi, o la zia, ma va bene anche il fratello o la sorella maggiore, se altrimenti non si può, perché i genitori sono chilometri e chilometri lontani da loro. Sono partiti per offrire loro una vita migliore. E chi li può biasimare? Certo, qualche obiezione nasce, specie quando questi – colpa della vita? – nelle nuove terre più ricche di fortuna, incontrano anime gemelle con le quali costruiscono nuove famiglie, scordando di aver lasciato dietro pezzi di se stessi. Succede pure che non tornino più per anni e anni.

Succede che quei figli crescano con l’idea che la mamma sia solo un mezzo per ottenere l’ultima tecnologia uscita sul mercato e non la figura dolce, accomodante che ti attende con il pranzo ancora caldo mentre rientri da scuola. Non è nemmeno colei che ti legge le fiabe prima che ti addormenti. Anzi, alcuni non le conoscono nemmeno, le favole; la nonna è troppo stanca dalla vita, gli occhi non reggono la lettura serale.

[I servizi di Sul Romanzo Agenzia Letteraria: Editoriali, Web ed Eventi.

Seguiteci su Facebook, Twitter, Google+, Issuu e Pinterest]

Il fenomeno ha preso piede in sordina, quasi senza dare segnali, inizialmente. Ora, però, non lo si può più ignorare. C’è. Per questa ragione, associazioni come A.D.R.I. (Associazione Donne Romene in Italia), attraverso il progetto La mamma ti vuol bene, cercano di ricucire un dialogo, il primo passo per ricostruire un rapporto andato perduto. Non solo, nel suo impegno, Silvia Dumitrache, presidente dell’associazione, attira l’attenzione dell’opinione pubblica sulla questione attraverso eventi culturali, com’è il caso della proiezione del documentario Home alone e la presentazione del volume bilingue, Il villaggio senza madri (Rediviva Edizioni) di Ingrid B. Coman. A casa da soli è una manifestazione patrocinata anche dal consolato romeno di Milano, e si terrà il 22 settembre. 

Il tuo voto: Nessuno Media: 4.7 (3 voti)

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.