Conoscere l'editing

Consigli di lettura

Come scrivere un romanzo in 100 giorni

Interviste scrittori

80 mila euro per un libro! Ecco la biblioteca più costosa della Russia

80 mila euro per un libro! Ecco biblioteca più costosa della RussiaSì, avete letto bene: 80 mila euro per un solo libro. Dove? In Russia. Anche se vi starete chiedendo perché una biblioteca dovrebbe vendere libri.

Cominciamo subito col dire che si tratta di una biblioteca privata, di proprietà della casa editrice Alfaret, che ha sede a San Pietroburgo. Aperta a dicembre 2016, Capella Book, questo il nome, ricorda quelle meravigliose biblioteche oxfordiane e, secondo «Russian beyond Frontiers», sembrerebbe addirittura uscita da un romanzo di Umberto Eco.

La biblioteca contiene oltre 5 mila libri rari che coprono un periodo che va dal XVI al XIX secolo, tutti pubblicati da Alfaret. Il prezzo medio per libro varia dai 30 ai 50 mila rubri (cioè, da 480 a 800 euro), ma alcune edizioni sono molto più costose, dato che il prezzo dipende da una serie di fattori, come la rarità e il formato del volume, i materiali usati, il numero di illustrazioni, ecc..

 

Vuoi collaborare con noi? Clicca per sapere come fare

 

La biblioteca è divista in stanze tematiche, incluse quelle dedicate ai libri di guerra e a quelli di viaggio. Il suo motto è una frase di Jorge Luis Borges: «Ho sempre immaginato il paradiso come una biblioteca».

80 mila euro per un libro! Ecco biblioteca più costosa della Russia

A differenza di tutte le biblioteche pubbliche russe, per entrare in questa bisogna pagare 7 mila rubli (circa 110 euro) per una visita di 4 ore.

La biblioteca offre ai veri amanti di libri una serie di pacchetti di servizi, dall’abbonamento annuale per 230 mila rubli (3600 euro) fino all’acquisto di un libro di predicazioni apostoliche per 5 milioni di rubli (pari a 80 mila euro).

 

LEGGI ANCHE – La nuova biblioteca firmata Renzo Piano

 

«I nostri potenziali clienti sono uomini d’affari a cui piace visitare una biblioteca invece di trascorrere le loro serate in un ristorante. In questo modo possono passare del tempo nel suo ambiente accogliente con la compagnia di un buon libro o conducendo trattative d’affari o per altri importanti meeting con i loro partner» ha dichiarato Khoteshove.

80 mila euro per un libro! Ecco biblioteca più costosa della Russia

GRATIS il nostro manuale di scrittura creativa? Clicca qui!

 

La Book Capella spera col tempo di attrarre funzionari del governo, importanti figure pubbliche e chiunque si interessi di libri.

Il tuo voto: Nessuno Media: 5 (1 vote)

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.