Interviste scrittori

Conoscere l'editing

Consigli di lettura

Come scrivere un romanzo in 100 giorni

Tutti i contenuti di Paolo Melissi

  • Tipo: Blog
    Gio, 22/03/2012 - 17:44

    Jean Rolin, Il recintoLa metropoli oppone al pieno del suo centro l'insorgere di interstizi, territori ibridi e “impensabili” che stendono le loro braccia a partire dalla periferia. Uno di questi — a Parigi, nel XVIII arrondissement — è racchiuso tra la linea ferroviaria e il terrapieno sotto Boulevard Périphérique e il Boulevard Ney, e comprende nel suo cuore Rue de la Cloture, ovvero del Recinto, che è il titolo del libro scritto da Jean Rolin nel 2002. Siamo in un quadrante parigino che ha per riferimenti immediati, per individuarlo sulla mappa, il Cimetière Parisien de Saint-Ouen sopra e la Goutte d'Or sotto, e per corona intorno Clichy, Saint-Denis e Aubervilliers.

    Su questo mondo ristretto ha messo gli occhi Jean Rolin, dunque, trascorrendovi ore e giorni in osservazione, esplorazione, in lento ma costante avvicinamento ad alcuni suoi “abitanti”, alcuni dei quali vivono negli interstizi degli interstizi, ovvero dentro un pilone del Boulevard Périphérique. Uno di loro, Gérard Cerbère è anche il protagonista di questo libro, insieme al maresciallo Ney, il cui nome è stato dato dalla municipalità al boulevard che corre parallelo sotto il Périphérique. E due personaggi...

  • Tipo: Blog
    Gio, 16/02/2012 - 07:47

    Kenneth WhiteKenneth White, nato a Glasgow nel 1936, pubblica i suoi primi libri di poesia a Londra, poi incomincia a viaggiare; per otto anni si tiene lontano dalle case editrici, si ferma a vivere nei Pirenei. Dagli anni '70 riprende a pubblicare in francese, e solo più di recente anche in inglese. Incontra il jazzista Steve Lacy, che metterà in musica molte delle sue opere. La sua bibliografia comprende Letters from Gourgounel (1966), L’Esprit nomade (1987), Travels in the Drifting Dawn (1989), Le Plateau de l’Albatros (1994), On Scottish Ground: Selected Essays (1998), Limites et marges (2000), Across the Territories (2004). Nel 1989, ha fondato L’Istituto Internazionale di Geopoetica, dove si concretizza il lavoro di esplorazione della natura in chiave poetica. Nel 2010, ha cominciato l'anno rompendosi una gamba a causa di un fenomeno raro per l'Armorica, la pluie verglaçant, la pioggia che resta liquida anche a una temperatura inferiore allo zero, e che ghiaccia solo a contatto con un oggetto.

    White incominciò a scrivere i suoi “Way-Book” alla fine degli anni '80, scritti inclassificabili da...

  • Tipo: Blog
    Mar, 10/01/2012 - 12:49

    Guillaume Apollinaire, Il flâneur di ParigiIl 1857 rappresenta uno spartiacque, comunque una data di svolta per la flanerie, “fenomeno” parigino che aveva e avrebbe in seguito prodotto ampia letteratura. In quell'anno, infatti, Napoleone III dà mandato al barone Georges Eugène Haussmann di trasformare Parigi in una moderna metropoli: nel segno della linea retta (il “culto dell'asse”) si aprono i grandi boulevard, vengono “amputati” grandi spazi, bonificati quartieri cadenti e malsani, annessi al tessuto cittadino sobborghi come Auteuil, Villette, Belleville, Grenelle, Passy. Tra il 1853 e il 1870 scompaiono, ingoiati dal risanamento, 117 mila alloggi, ma ne vengono edificati 215 mila, il piano di illuminazione pubblica viene portato a termine e Parigi si può dire un'altra città.

    Da quel momento, è possibile parlare di una vecchia Parigi che scompare e di una nuova Parigi che si afferma, di nostalgia per un prima stravolto da un dopo. Approssimativamente, e forse con maggiore peso, però, è un’altra dimensione a segnare – a cavallo di questo evento – una lenta ma inarrestabile trasformazione. Quello che cambia è lo sguardo (sempre, prima di...

  • Tipo: Blog
    Mar, 20/12/2011 - 11:13

    Franz HesselL'arte di andare a passeggio è lo scritto che dà il titolo a una raccolta di materiali firmati da Franz Hessel, ora meritoriamente pubblicata da Elliot. Si tratta di una silloge, di una raccolta, appunto, di racconti, pagine di diario, riflessioni che, già di per sé, contengono – in qualche modo – una predisposizione “deambulatoria”. Hessel, infatti, si muove nella scrittura mai perdendo di vista il legame tra luoghi e scrivere, anche nella forma più schiettamente narrativa.

    L'arte di andare a passeggio è quello che si può definire un breviario, la cui sinteticità è pari alla profondità della sua “programmaticità”: “Andare a spasso non è né utile né igienico, è un atto di presunzione, come – secondo Goethe – fare poesia”.

    Il flaneur di Hessel è un individuo che usa il reticolo stradale, le pulsanti connessioni nervose di boulevard, piazze, lungofiume come un enorme rete a cui abbandonarsi sì, ma mai nel senso “irrelato” proprio del Baudelaire parigino. L'abbandono è contemplativo e, in più, una sorta di esercizio...

  • Tipo: Blog
    Mer, 28/04/2010 - 11:12



    di Paolo Melissi

    Con Verso la foce Gianni Celati portò a compimento un progetto di lavoro svolto con quattro fotografi, tra cui Luigi Ghirri, che aveva per obiettivo il paesaggio italiano. Ne vennero fuori quattro diari di viaggio che lo stesso autore definisce “racconti d'osservazione”. Si tratta quindi di quattro viaggi a piedi attraverso le campagne della valle padana, verso il delta del Po. Il primo percorso, nelle campagne cremonesi, risale ai giorni successivi allo scoppio della centrale nucleare di Cernobyl, il secondo invece è un'esplorazione degli argini del fiume, il terzo tocca le terre della grande bonifica ferrarese, e il quarto è il tragitto percorso nel delta del Po.

    Celati, fin dalla prima pagina, chiarisce in che modo percorrerà i chilometri di pianura che lo condurranno fino al limite d'acqua e terre incerte che divide il fiume dal mare:

    Ogni osservazione ha bisogno di liberarsi dai codici familiari che porta con sé, ha bisogno di andare alla deriva in mezzo a tutto ciò che non capisce, per poter arrivare ad una foce, dove dovrà sentirsi...







  • Tipo: Blog
    Gio, 15/04/2010 - 09:20
    thoreau2.jpg

    Di Paolo Melissi



    Con Henry David Thoreau e il suo Camminare il percorso sul legame tra letteratura e camminare si avvia verso il suo compimento. Thoreau non poteva mancare, anche se ciò significa compiere un salto indietro nel tempo e, sopratutto, all'interno dell'evoluzione che il concetto di camminare ha seguito adattandosi ai tempi e alle trasformazioni della società. Ma non poteva mancare perché, come si vedrà in seguito, un filo rosso idealmente congiungerà questo autore con altri che tutt'ora continuano a camminare e a scrivere.


    Il libro e lo stesso pensiero di Thoreau “vivono” in un mondo in cui la natura, o la wilderness per rievocare i grandi spazi vergini degli Stati Uniti, non è ancora retrocessa sensibilmente dinanzi all'avanzata delle città, dell'antropizzazione. Camminare si identifica con la possibilità di stare nella natura, rinnovando il contatto e l'...

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.