Come scrivere un romanzo in 100 giorni

Corso SEC

Conoscere l'editing

Corso online di editing

Tutti i contenuti di Irina Turcanu

  • Tipo: Blog
    Mer, 12/05/2021 - 12:06

    I buoni sentimenti non bastano. “Quando tornerò" di Marco BalzanoUna formula ben formata, fbf, è per la logica l’unità fondamentale per poter sviluppare proposizioni vere o false all’interno di un modello, di una realtà. Un concetto, a tratti, complesso, ma il cui succo è questo: in logica, si possono produrre formule ben formate, sensate se vogliamo, con valore di verità falso per il modello di riferimento. Lo stesso può accadere nei romanzi, tutto dipende dal modello che abbiamo scelto.

    Se si guarda, quindi, la storia di Quando tornerò di Marco Balzano (pubblicato da Einaudi), abbiamo una formula ben formata. È piacevole, intensa, emotivamente coinvolgente. Ma se guardiamo il valore di verità, non tutte le proposizioni sono vere. Perché non tutto il mondo è paese. E forse non basta un giro fino a Iași, affezionarsi a un tema – seppur nobile – per sentirsi a casa in una cultura, in una società estranea e lontana. Meglio raccontare il dramma della Sindrome Italia, la depressione che affligge le donne...

  • Tipo: Blog
    Mar, 11/05/2021 - 12:30

    Reagire al bullismo con la boxe. La storia di PetraEsce per Edizioni Paoline il romanzo di Riccardo Mauri, Non fate arrabbiare Petra, e apre le porte, anzi le spalanca, non solo sul mondo interiore di Petra, la protagonista, ma anche su uno sport considerato fino a poco tempo fa prerogativa degli uomini, e non qualsiasi, ma quelli duri e puri. Quando si pensa al pugilato, una delle prime immagini che si presentano alla mente è Mike Tyson, gigantesco e spaventoso, aggressivo e pronto a staccare a morsi l’orecchio dell’avversario.

    Ma poi incontri Petra, il suo modo schivo e introverso di porsi davanti al mondo, ai suoi coetanei che non la capiscono e non la accolgono come si dovrebbe, ma al contrario, la sfruttano per piccoli favori personali, e soprattutto la bullizzano.

    Fa tenerezza Petra: a chi non è capitato almeno una volta di non essere ricambiato in amore? Chi, da adolescente, non ha accettato almeno una volta di fare un favore a un ragazzo che ti piaceva e questo – in buona o, come nel caso di Petra, cattiva fede – puntava un’altra?

    A...

  • Tipo: Blog
    Lun, 10/05/2021 - 12:30

    Ciò che le parole non dicono. Intervista a Gaia ManziniNessuna parola dice di noi… Nessuna parola può dire di Ada, di Ada e di Alessio, di Ada e delle sue scelte, di Ada e delle sue paure. Sfuggono alle definizioni, personaggi e rapporti, e allora si è costretti a stringere le mani in un gesto immaginario per conoscere coloro che albergano le pagine del romanzo di Gaia Manzini, uscito per Bompiani, e intitolato appunto Nessuna parola dice di noi.

    Fa male leggere, ma è un dolore che si può affrontare, Gaia Manzini lo distribuisce con sapienza senza mai eccedere, senza mai rendere questo dolore una fitta acuta, non permette che il lettore venga travolto dalla tempesta di emozioni che imperversa muta nel petto di Ada, della sua protagonista. Allora, è un po’ come nel caso del sublime kantiano: si guarda il mare in burrasca da un punto sicuro. È sublime anche la sensazione che si ha, nel leggere Nessuna parola dice di noi.

    In occasione dell’uscita del romanzo, con Gaia Manzini abbiamo riflettuto su alcuni temi legati al romanzo.

     

    ...
  • Tipo: Blog
    Lun, 26/04/2021 - 10:30

    Il lato violento della bellezza. Intervista a Rosa VentrellaÈ un romanzo denso, ci si muove tra le pagine in punta di piedi, rispettosi della storia che prende vita con una scena calzante, carica dal punto di vista emotivo. C’è un momento nella vita degli esseri umani in cui ai figli viene richiesto di confrontarsi con la fragilità dei propri genitori, di contro, con la propria. È un momento di grande intensità: difficile sottrarsi alle immagini che si coagulano nella mente mescolando ricordi e emozioni.

    Benedetto sia il padre è questo tuffo in mezzo alla vita, alle sue contraddizioni, ai suoi perché. Uscito per Mondadori, in questo romanzo Rosa Ventrella dimostra di essere una guida accorta che conduce il lettore tra le ferite e le gioie di una famiglia, anzi di una figlia che ha il coraggio di fare i conti con i propri sentimenti.

    Se sia una vicenda autobiografica, o quanto di autobiografico vi sia nel romanzo, del rapporto tra i genitori visto dalla figlia, del come scriva le sue Rosa, abbiamo parlato con l’autrice.

    ...
  • Tipo: Blog
    Ven, 23/04/2021 - 10:30

    La luce che cattura il mondo. Intervista a Raffaella RomagnoloDi luce propria è una porta che si spalanca su un mondo ignoto ai più. La luce a cui si riferisce il titolo è quella necessaria per catturare un’immagine e renderla eterna.

    Uscito per Mondadori, il romanzo di Raffaella Romagnolo è una lettura piacevole, calda e confortevole, ricca di chicche dalle quali si scopre una dimensione lontana eppure parte integrante dell’esistenza di tutti i noi. Nessuna arte è diventata un’arte di massa come lo ha fatto la fotografia, e non si intende nell’ottica del consumo. Siamo tutti fotografi. Anzi, siamo tutti fotografi?

    Di come sia nato il romanzo, se il personaggio principale sia realmente esistito – così come si ha la sensazione nel leggere Di luce propria – e di tanto altro abbiamo parlato con Raffaella Romagnolo.

     

    Come nasce Di luce propria?

    Per vie tortuose. Avevo terminato la stesura di ...

  • Tipo: Blog
    Mer, 21/04/2021 - 10:30

    Una storia che lascia il segno. “Hagard” di Lukas BärfussTradotto in italiano da Marco Federico Solari per L’Orma Editore, Hagard di Lukas Bärfuss è un romanzo da divorare; dopo, però, bisogna lasciare che i bocconi poco masticati diventino parte integrante del proprio organismo e quindi si trasformino in energia e in pensiero.

    Avevo riflettuto su altre metafore per rendere l’idea, ma è una esperienza organica e resta, comunque, difficile raccontare cosa si prova a leggere Hagard. Va letto.

    Tutto inizia con il protagonista, Philip, in attesa di un cliente importante grazie al quale aumenterà il suo capitale di diversi milioni. Ha tutto Philip, un figlio, e forse una donna che lo aspetta a casa. Questo fatto non è del tutto chiaro per lunga parte del romanzo. Di certo, la donna che lo aspetta è intransigente, pretende che lui arrivi non oltre un certo orario. Ma lui tarderà.

    Cosa lo distrae? L’incontro con il cliente? Il pensiero di dover partire tra pochi giorni per le Canarie e concludere un altro affare molto...

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.