Conoscere l'editing

Consigli di lettura

Interviste scrittori

Come scrivere un romanzo in 100 giorni

Tutti i contenuti di Irina Turcanu

  • Tipo: Blog
    Gio, 13/01/2022 - 11:30

    E se alla fine del mondo ci fosse una balena?Un uomo nudo restituito dalle onde gelide del mare. Una balena spiaggiata. Una pandemia che si profila all’orizzonte. L’ordine è quello di apparizione che scandisce gli eventi racchiusi nel romanzo La balena alla fine del mondo di John Ironmonger, pubblicato in Italia da Bollati Boringhieri, nella traduzione di Simona Garavelli.

    La prima domanda che sorge è se si tratti di una qualche forma di istant book, ispirato a questi lunghi mesi di crisi sanitaria. O una variazione sul tema. A fugare il dubbio ci pensa Google che restituisce un dato interessante. La prima edizione del romanzo risale al 2015, si intitola Not forgetting the whale, e ciò lo rende un intrigante esempio in cui la fantasia diventa uno straordinario strumento per fare prognostici sul futuro. E azzeccarli.

    Non che sia la prima volta che la letteratura si trasforma in medium e racconta l’avvenire.

     

    ...

  • Tipo: Blog
    Gio, 30/12/2021 - 11:30

    La storia nascosta della bomba atomicaUscito per Rizzoli, Bomba atomica è uno dei saggi più sorprendenti che siano mai stato scritti su uno dei temi più noti della Seconda guerra mondiale. A scriverlo è Roberto Mercadini e quello che sorprende sono le domande, la prospettiva da cui parte per raccontare qualcosa che è ben noto all’intera umanità.

    Mercadini racconta così la bomba atomica da dentro, dalla prospettiva di chi l’ha realizzata, di chi l’ha voluta, delle scissioni che ha creato.

    Infatti, sappiamo tutti che gli USA sganciano le due bombe sulle città di Hiroshima e di Nagasaki, ma quello che non si conosce è il perché. Le due città erano obiettivi sensibili? Non era meglio Tokyo? E, poi, perché sul Giappone? La corsa alla realizzazione dell’ordigno non era una gara tra la Germania di Hitler e gli Stati Uniti? E, forse, non ci è stato insegnato a scuola che contro Hitler si pensava di lanciarla? Allora, cos’è mutato? Cosa ha spinto a cambiare i piani?

     

    ...

  • Tipo: Blog
    Mar, 21/12/2021 - 11:30

    Un intenso profumo di genuinità. “Fratellastri” di Fabio ModugnoQuando scrivere è sinonimo di mettersi a nudo, esporsi, rannicchiarsi nei propri anfratti per sporcarsi dei sentimenti più veri che si possano provare per poi portarli in superficie, allora chi legge ha l’occasione di entrare in contatto un altro. Ne nasce un incontro in cui non soltanto si indossano i panni dell’altro, ma si sta anche nella sua pelle, ci si tormenta e ci si sporca degli stessi sentimenti dell’altro.

    È questa la fragranza più pregnante quando si legge il libro di Fabio Modugno, Fratellastri: un intenso profumo di genuinità. Uscito per Mondadori, si piomba immediatamente in quello che si può solo immaginare come sentimento nello scoprire, attraverso una telefonata, di essere il figlio di un altro. Ma non uno qualsiasi. Il figlio di un «supereroe», di un mito. Fabio Camilli – ci vorranno diciotto anni perché all’anagrafe sia Fabio Modugno – è giovane, sta facendo il militare, il giorno in cui scopre di essere un altro. Ma qui le domande che sorgono sono tante e Fabio Modugno, in questo coinvolgente...

  • Tipo: Blog
    Gio, 09/12/2021 - 11:30

    Lasciamo il paradiso per cercare risposte. Incontro con Daniele MencarelliSempre tornare. Non è solo il titolo, in qualche modo diventa persino una scelta del lettore, ovvero quella di tornare, rileggere, sottolineare una frase che durante la prima lettura è sfuggita, ripensare un dettaglio che, presi dalla sorpresa di conoscere il giovane protagonista, non ha trovato il giusto tempo.

    Esce per Mondadori, lo firma Daniele Mencarelli e la sensazione è quella di trovarsi davanti a un’avventura che si addentra nelle bellezze dell’Italia e degli esseri umani.

    Non ha risposte il giovane Daniele, protagonista del terzo volume che chiude la trilogia inaugurata con La casa degli sguardi e proseguita con Tutto chiede salvezza. In cambio, ha molte, moltissime domande. Perché – come ha spiegato Daniele Mencarelli durante l’incontro virtuale promosso da Mondadori – «è per andare in cerca di risposte che lasciamo il paradiso. Quando abbiamo...

  • Tipo: Blog
    Mer, 01/12/2021 - 11:30

    Il silenzio degli adulti e il dolore dei bambiniLa bambina dagli occhi d’oliva è una lettura che lascia il segno. Esce per Arkadia, a firma di Davide Grittani e, a dispetto del tempo che può passare da quando lo si è letto, quando si torna con la mente alla bambina di cui Grittani racconta, si sente tutta la storia ripiombarti addosso come una pioggia torrenziale. Ti inzuppa, fino alle ossa.

    Sono tanti i temi che La bambina dagli occhi di oliva porta alla luce: la memoria, la solitudine, il suicidio, i soprusi. I silenzi degli adulti. Il male che questi silenzi possono provocare. Il dolore degli indifesi. Specie, dei bambini.

    Scritto con uno stile scorrevole e coinvolgente, La bambina dagli occhi d’oliva è una perturbante costrizione ad affrontare le brutture del mondo. Perché queste esistono anche quando si cerca di sfuggirle. E, forse, semmai le si volesse fermare, lo si può fare solo parlandone.

    In occasione dell’uscita del romanzo, di come questo sia nato e di alcuni dei temi racchiusi tra le pagine, ne abbiamo parlato con Davide Grittani.

    ...
  • Tipo: Blog
    Mar, 23/11/2021 - 11:30

    Un inno alla bellezza della vita. “Sempre tornare” di Daniele MencarelliUn inno alla vita, alla bellezza dell’Italia, un’ode all’avventura: è questo l’ultimo romanzo di Daniele Mencarelli, Sempre tornare, uscito per Mondadori. Ci si innamora subito di Daniele, dello scrittore, attraverso lo stile poetico e coinvolgente, e del personaggio, un ragazzotto di quasi diciotto anni che intende percorrere il tratto tra il litorale romagnolo e Roma in autostop.

    Siamo negli anni ’90, d’estate. Daniele, il ragazzo, lo ritroviamo dopo una nottata in discoteca, dov’è successo qualcosa di cui non vuol metterci subito al corrente, ci basti sapere che l’evento lo ha molto turbato e ora ha deciso di separarsi dagli amici e passare le due settimane di vacanza cercando di rientrare a Roma lungo le strade secolari dell’Italia, grazie alla gentilezza di chi incontra.

     

    Desideri migliorare il tuo inedito? Scegli il nostro servizio di...

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.