Conoscere l'editing

Consigli di lettura

Come scrivere un romanzo in 100 giorni

Interviste scrittori

Tutti i contenuti di Gerardo Perrotta

  • Tipo: Blog
    Mar, 26/04/2022 - 13:11

    La poesia è passione, testimonianza e fedeltà alla linguaGabriella Sica, poetessa e da sempre grande promotrice della cultura poetica in Italia – come dimenticare l’esperienza della “sua” rivista «Prato pagano» –, torna in libreria con una nuova raccolta poetica, Poesie d’aria, pubblica da un editore che porta già nel nome la sua vocazione: InternoPoesia.

     

    È l’occasione per parlare con Sica della poesia, di cosa è diventata negli ultimi anni e di come questa trasformazione abbia inciso anche sulla società.

     

    Comincerei con una domanda abbastanza diretta: perché poesie d'aria? Cosa l'affascina di questo elemento?

    Mi accorgo solo ora che nei miei libri in versi c’è un’emersione dei quattro elementi fondamentali della natura, secondo gli antichi greci: la terra nelle Poesie familiari, l’acqua e il fuoco in Le lacrime delle cose e l’aria in quest’ultimo. E l’aria, sempre secondo i greci, era associata al corpo, alla circolazione del sangue nel corpo. L’aria è qualche cosa di invisibile...

  • Tipo: Blog
    Gio, 03/03/2022 - 11:30

    Dal self publishing a una casa editrice, la rivincita del romanzo rosa?Si sa, i romanzi rosa incontrano poco riscontro presso la critica letteraria, eppure continuano a riscuotere molto successo presso un buon numero di lettrici e, talvolta, lettori.

    È anche il caso di Naike Ror che ha iniziato a pubblicare i suoi romanzi grazie al self publishing per poi passare con Petali e spine a una casa editrice tradizionale, la Always Publishing, qui alla sua prima pubblicazione di un’autrice italiana.

    Per Naike Ror il self publishing però non è stato un ripiego, ma una scelta consapevole che si è tradotta in un lavoro strutturato, come lei stessa ci ha dichiarato, parlando di sé, della sua scrittura e del romanzo rosa.

     

    Prima di Petali e spine lei ha autopubblicato molti libri utilizzando soprattutto Amazon. Cos’è per lei il self publishing e cosa l’ha spinta questa volta a pubblicare con un editore?

    Il self publishing è stata l’unica risposta (economica e di crescita) a...

  • Tipo: Blog
    Mar, 01/03/2022 - 09:30

    Quei giochi di ombre che tutti attraversiamoS’intitola Giochi di ombre il nuovo romanzo di Daniela Dawan, edito da Giunti.

    Un romanzo per ragazzi e sui ragazzi che però parla anche a noi adulti e alle nostre ombre perché, come l’autrice ama ripetere, si cresce fino alla fine della nostra vita. E le zone d’ombra sono sempre dietro l’angolo.

     

    Tripoli, Bruxelles, New York, Milano e Roma, dal mondo della giurisprudenza a quello della narrativa. Come definirebbe la sua identità? E in che misura tutto questo influenza la sua opera?

    Non c’è mai stata effettiva distanza tra i due mondi. Per il mio lavoro, mi sono sempre occupata di diritto penale il quale è spesso una fonte di storie e, comunque, un osservatorio straordinario delle vicende e della natura umana. Il passaggio è stato graduale, anche se molto sentito. Quando, nel 2006, ho terminato un libro sulla capacità di intendere e di volere degli autori di reato, la cosiddetta imputabilità, ho avvertito la necessità di scrivere di narrativa, perché sentivo di dover navigare libera con la fantasia...

  • Tipo: Blog
    Mar, 22/02/2022 - 11:30

    A trent’anni da Mani Pulite, un’indagine letteraria su Raul GardiniSono trascorsi trent’anni dall’inizio delle inchieste note come Mani Pulite, eppure quella stagione continua a far discutere in modo molto controverso. Tra detrattori a ogni costo e strascichi ancora vivi e profondi, sembra che per darne un giudizio preciso sia ancora troppo presto.

    Eppure Gianluca Barbera ha provato a entrare nel vivo di quel mondo usando uno dei personaggi chiave di quel periodo storico. Ne L’ultima notte di Raul Gardini (Chiarelettere) Barbera infatti usa la letteratura per raccontare l’imprenditore e l’uomo, morto nel luglio del 1993, a seguito di quello che gli inquirenti considerarono un suicidio, ma non mancano piste e ipotesi alternative.

    Con Gianluca Barbera abbiamo ripercorso quella stagione e provato a raccontare cosa vuol dire avvicinarsi a una figura come quella di Raul Gardini.

     

    Quest’anno ricorre il trentennale di Mani pulite. Cosa sopravvive oggi di quell’epoca? E com’è cambiato il...

  • Tipo: Blog
    Ven, 04/02/2022 - 15:14

    L’amore non è potere. Intervista ad Anna SegreCon La distruzione dell’amore Anna Segre torna in libreria per Interno Poesia.

    Si tratta di una raccolta di poesie con cui l’autrice mette in scena un processo di distruzione dell’amore da parte sua (o dell’io poetico) e delle sue amanti.

    Una distruzione che sa farsi poesia per mostrare la carne viva di un sentimento che resta nonostante tutto.

     

    Di questo e di molto altro abbiamo parlato con l’autrice.

     

    Nella sua biografia lei si descrive: «medico, psicoterapeuta, anche ebrea, in più lesbica». In che modo tutte queste componenti trovano spazio nella sua opera?

    Come si definisce una persona nella nostra società?

    Potrei dire: donna che ama leggere Salamov, o che cucina verdure, o sogna naufragi da sette anni, ossessiva sulla pulizia. Potrei dire: si commuove alla scena finale di Come eravamo, lavora a maglia, ascolta De André.

    Ma in questo mondo contano alcune...

  • Tipo: Blog
    Ven, 19/11/2021 - 11:53

    La provincia italiana e le radici dell’omofobiaRosa Maria Di Natale, nel suo Il silenzio dei giorni (Ianieri editore), racconta una storia che affonda le sue radici negli anni Settanta e in un piccolo paese della provincia siciliana. In particolare, siamo nel catanese, e qui nemmeno le parole “omosessuale” e “omosessualità” sono adoperate, si preferisce ricorrere a gestacci, insulti o tortuosi giri di parole.

    Qui si colloca la storia di Matteo e Saverio, ispirata a quella reale di Giorgio e Toni, e della cittadina in cui vivono. L’autrice ha scelto di entrare nel vivo dell’omofobia senza fare sconti a nessuno.

    E proprio da qui siamo voluti partire per la nostra chiacchierata.

     

    Vorrei partire dalla dedica: «Ai diversi di ogni tipo e a ogni tipo di sopravvissuti.» Chi sono per lei i diversi? E i sopravvissuti?

    I diversi sono coloro che percepiscono o conducono la relazione con il mondo in maniera differente dalla media delle persone. I diversi non sono solo i gay o i fragili, o chi crede a un dio diverso dal nostro. Sono...

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.