Corso online di editing

Conoscere l'editing

Come scrivere un romanzo in 100 giorni

Corso SEC

Tutti i contenuti di Gerardo Perrotta

  • Tipo: Blog
    Mer, 23/06/2021 - 10:39

    L’imperatrice, storia di una donna forte e volitivaL’imperatrice (FVE Editori), così Liliana Nechita, definisce la sua Olga, donna forte e volitiva, figlia di quel mondo contadino da cui anche la Romania sembra aver preso le distanze.

    Ed è un’altra donna a raccontarci di Olga. Si tratta di Elena, la nuora, che sembra raccogliere quell’eredità fatta di forza e determinazione che sopravvive anche ai cambiamenti della società rumena.

     

    Proprio di questo abbiamo parlato con Liliana Nechita.

     

    A raccontare la vita di Olga è la nuora Elena. Come mai la scelta di questo punto di vista particolare, cioè quello di una donna che narra e ricorda la storia della suocera?

    Perché la suocera è simbolo della vita contadina vera, quella piena di saggezza dovuta anche all'età. La civiltà contadina è una donna che sa impastare il pane, che sa le formule per fare il malocchio e conosce quanto tempo ci vuole per arrivare dalla semina al raccolto. E tutto questo si può svelare solo in un rapporto di...

  • Tipo: Blog
    Mar, 22/06/2021 - 10:30

    Un viaggio nel corpo vivo dell’AppenninoCon Corpo Appennino (Ediciclo), Simona Baldanzi ci fa camminare tra i sentieri dell’Appennino, nei luoghi della Resistenza a un ritmo più cadenzato, che invita alla memoria e alla riflessione.

     

    E proprio di questo abbiamo parlato con lei nell’intervista che ci ha gentilmente concesso.

     

    Spero mi perdonerà la domanda così diretta: qual è il corpo dell’Appennino?

    La grafica del corpo libro riprende le curve di livello segnate nelle mappe, una sorta di connessione con l'anatomia del territorio, non solo renderlo tridimensionale. Corpo Appennino è renderlo vivo, complesso, simile a noi, un pari con cui dialogare. È dargli forma e anche voce, presenza. Non è uno sfondo, è soggetto.

     

    Desideri migliorare il tuo inedito? Scegli il nostro servizio di Editing

    ...

  • Tipo: Blog
    Lun, 21/06/2021 - 11:06

    Il rito di passaggio dall’adolescenza sullo sfondo di una guerraL’ultima primavera del secolo (Aporema edizioni) di Domenico Ippolito racconta il difficile e complesso passaggio dall’adolescenza all’età adulta, incarnato in un altro passaggio: quello dalla scuola media al liceo. Un transito che rappresenta pur sempre un trauma in quella che l’autore non esita a definire una guerra vissuta sullo sfondo di un’altra guerra, quella in Kosovo nel 1999.

     

    E proprio da qui siamo partiti per la nostra chiacchierata con Domenico Ippolito.

     

    L’adolescenza raccontata sullo sfondo di una guerra non vissuta in prima persona e avvertita attraverso il volo degli aerei in partenza. Perché questa scelta?

    Mi sembrava una situazione interessante, quella di porre i personaggi e i luoghi del mio romanzo in un contesto conflittuale, in un momento dove la minaccia fosse estesa e niente troppo al sicuro. I miei protagonisti, infatti, sono un gruppo di adolescenti che frequentano il liceo a Gioia del...

  • Tipo: Blog
    Gio, 17/06/2021 - 11:20

    Una nuova investigatrice in una Basilicata tra antico e modernoPiera Carlomagno, con Nero lucano (Solferino), riporta in libreria Viola Guarino, la sua anatomopatologa forense e già al centro di Una favolosa estate di morte (Nero Rizzoli).

    Ma c’è anche un’altra protagonista che ritorna nei libri di Piera Carlomagno: la Basilica, colta in tutte le sue contraddizioni, nel difficile rapporto tra tradizione e modernità.

    Di questo (e di altro ancora) abbiamo parlato con l’autrice.

     

    Tra le citazioni in esergo ha inserito un detto materano: «Va’ a trovare l’impossibile». Cos’è per lei l’impossibile?

    È un pensiero molesto, nel senso arcaico, cioè opprimente, fastidioso. L’idea di qualcosa che resta fuori da limiti di qualche tipo. Il limite è a sua volta un pensiero molesto.

     

    Vuoi conoscere potenzialità e debolezze del tuo...

  • Tipo: Blog
    Ven, 11/06/2021 - 10:30

    Ventidue donne, tra angeli e carnefici. Intervista a Cinzia TaniNel recente Angeli e carnefici (Rizzoli), Cinzia Tani mette a confronto undici coppie di donne, equamente distribuite tra i due estremi che danno il titolo al libro. Si tratta di ventidue biografie che indagano l’infanzia di donne celebri che hanno saputo affermarsi nel campo scelto e di altre che invece hanno scelto la strada della delinquenza, spesso del delitto vero e proprio.

    Perché metterle a confronto? Cosa possiamo apprendere da queste biografie incrociate? Proprio da qui siamo partiti per la nostra intervista a Cinzia Tani.

     

    In Angeli e carnefici lei pone al centro della narrazione ventidue donne importanti, equamente divise tra angeli e carnefici, appunto. Cosa accomuna queste figure?

    Sono donne nate nello stesso anno: una ha intrapreso la strada del bene e l’altra quella del male. Non è stato facile fare gli abbinamenti. Dovevo trovare donne di cui poter reperire sufficiente documentazione per narrare la loro vita. Per le...

  • Tipo: Blog
    Gio, 10/06/2021 - 11:54

    Qual è la nostra ora muta? Intervista a Simone CerliniL’ora muta è il titolo del romanzo di Simone Cerlini, edito da AlterEgo. Una storia non facile, dalle mille sfaccettature e da cui si dipanano altrettanti rivoli, come del resto la vita stessa insegna. E proprio questi diversi filoni abbiamo provato a mettere in evidenza nella nostra chiacchierata con l’autore.

     

    Vorrei iniziare da una domanda diretta: qual è per Simone Cerlini l’ora muta? E quanta fatica costa riuscire a coglierla e a raccontarla?

    Questa domanda è spiazzante e mi mette in una condizione difficile. La scelta del titolo è volutamente oscura e vuole suggerire una ricerca da parte del lettore, un contributo diretto di senso, che io adesso potrei depotenziare con la mia risposta. Allora voglio dare delle piste senza pretendere di esaurire un concetto che avrà capito bene è polisemico per scelta. Il primo indizio che lascio è la citazione da Fossati da C’è tempo. L’ora muta è l’ora muta delle fate, il momento appena prima di addormentarsi, quando è tempo di raccontare le fiabe...

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.