Conoscere l'editing

Interviste scrittori

Consigli di lettura

Come scrivere un romanzo in 100 giorni

Tutti i contenuti di Anna Fioravanti

  • Tipo: Blog
    Mar, 15/02/2011 - 10:35

    romanzo d'amoreVi è mai capitato di innamorarvi di qualcuno che avete perso e non siete riusciti a dimenticare perché fa così parte di voi da accompagnarvi sempre, come un sogno e un’ossessione al tempo stesso?

    Forse innamorarsi è come annegare e “tornare in superficie per respirare, risalire vorticando da un luogo buio e profondo, scintillando e abbagliando e saettando come la luce del sole fra la schiuma del mare. Come un battesimo. Come una rinascita” (p 191)

     

    Il diamante dell’harem è questo: una grande storia d’amore,  attraverso oceani e situazioni rischiose e dolorose alla ricerca di qualcuno che si è perduto. Ma non è solo ciò che si conosce, è anche quello che ti capita all’improvviso, quello che, in un certo senso, viene a cercarti quando meno te lo aspetti ed è così forte da farti dimenticare tutto il resto.

     

    Il romanzo si apre con una domanda al lettore sull’annegamento, domanda poi riproposta (un centinaio di pagine più avanti) che però assume significati e sfaccettature molto diverse. All’inizio della storia, ambientata nel Sud Italia, degli uomini invitano delle acrobate (è forte il senso di divisione fra i sessi) nel loro...

  • Tipo: Blog
    Sab, 22/01/2011 - 12:59

    “Una bugia di poco conto” di Janelle BrownUna bugia di poco conto (traduzione di Laura Prandino) è un romanzo ben riuscito e ben scritto. Eppure, se mi fossi fermata alle prime trenta pagine, che sono un insieme spesso confuso di personaggi, avvenimenti ed emozioni, non lo avrei certo descritto così.

     

    Siamo a Los Angeles. C’è stato un terremoto, e questo lo sappiamo fin da subito. Ma non capiamo quando, né l’entità dei danni in casa di Claudia, la protagonista. Lei, però, ha un carattere che sa adattarsi alle situazioni, ed è forte, piena di quel coraggio che solo una donna riesce a trovare dentro se stessa nei momenti più difficili. Eppure non sembra rendersene affatto conto. Lo impara, col tempo, con le fatiche ed i compromessi che è costretta ad accettare per superare la crisi e cercare di salvare il suo matrimonio.

     

    Può, un terremoto mettere in crisi un matrimonio fino a sgretolarne le fondamenta? La risposta giusta dovrebbe essere “no”, soprattutto se stiamo parlando di una giovane coppia di sposini. Ma in questa storia, come accade spesso nella realtà, le relazioni sono ciò che appare in superficie e molto,...

  • Tipo: Blog
    Mer, 12/01/2011 - 12:28

    Gran Bretagna

    Dicembre è, secondo molti inglesi, il mese più importante dell’anno per l’editoria perché la frenesia del regalo si traduce spesso in acquisti dell’ultimo giorno fatti di corsa al supermercato, o alla grande catena di libri dietro l’angolo. A vincere la gara della settimana prima di Natale, lo scorso anno, è stato lui, Jamie Olivier, il cuoco giovane e bello che con la sua simpatia (e popolarità televisiva) ha battuto la concorrenza. A quanto pare, il suo Jamie's 30-minute Mealsha superato per tre ad uno il secondo classificato, Life and Laughing [Vivere e Ridere] di Michael McIntyre. Complimenti Jamie!

    Il libro più venduto nel 2010 sembra invece essere stato The Girl With the Dragon Tattoo [La ragazza che giocava con il fuoco] di Stieg Larsson, con oltre un milione di copie.

     

    È stato un anno ricco di avvenimenti, positivi e negativi, il 2010. Non potendo citarli tutti ne scegliamo alcuni significativi.

     

    A fine dicembre si è parlato molto di un presunto contratto (gli interessati hanno preferito non commentare, ma le voci sono insistenti) per un possibile memoir di Julian Assange. L’...

  • Tipo: Blog
    Gio, 16/12/2010 - 11:29

    Regno UnitoInizio le news del mese con una notizia che potrebbe, in apparenza, destare poco interesse: a marzo del 2011 verrà annunciato il vincitore dell’International Prize for Arabic Fiction 2011, un premio molto ambito tra gli scrittori arabi. A renderlo speciale per gli anglosassoni è il fatto che ben sette dei sedici titoli selezionati sono scritti da donne. Che vinca la migliore!

     

    Altro avvenimento che infiamma gli animi è la prossima uscita del film tratto da Norwegian Wood di Haruki Murakami. A quanto pare lo scrittore ha accettato la rappresentazione cinematografica ma a due condizioni: poter leggere la sceneggiatura e sapere quanti soldi siano stati effettivamente spesi. Confesso che mi piacerebbe saperne il motivo: che Murakami abbia deciso di cambiare lavoro? O forse è un ‘capriccio’ che solo un genio può permettersi…

     

    Scrittore non particolarmente interessato al denaro in questo momento sembra essere Vargas Llosa che, nel suo discorso per il conferimento del premio Nobel, ha ricordato quanto la letteratura sia importante per una società “sana”. I romanzi, infatti, danno al lettore la forza di cercare sempre qualcosa di meglio, anche a livello politico e questa...

  • Tipo: Blog
    Gio, 02/12/2010 - 12:30

    Da qualche parte verso la fine di Diana Athill

    “Da qualche parte verso la fine” di Diana Athill (traduzione di Giovanna Scocchera)

    “Sono stati scritti libri su libri sulla giovinezza […] ma non c’è granché sull’invecchiamento.” (p 17)

    Inizio così, con una frase Da qualche parte verso la fine che riassume con semplicità il nocciolo del problema: la vecchiaia. Eppure, chiamarlo “problema” non è poi così corretto. È una parte della vita che ci fa paura perché conosciamo ciò che abbiamo (già) vissuto ma sentiamo la fine che si avvicina e quasi siamo arrabbiati all’idea di ciò che ci aspetta.
    L’ideale sarebbe trovare un equilibrio, che però è difficile da raggiungere perché quando invecchi sono ormai poche le cose che possano ancora e davvero farti provare emozioni profonde, che riescano ad infonderti quella serenità e quella gioia di vivere che senti essersi appassita lentamente, lungo il tragitto, anche se fino a quel momento non te ne eri mai veramente reso conto.

    Diana Athill decide quindi di raccontare la sua vita (partendo dal suo sessantesimo anno di età, anche se in alcune pagine torna indietro nel tempo), quella “matura”, e condividere pensieri ed esperienze con il lettore. Per esempio, la...

  • Tipo: Blog
    Mar, 16/11/2010 - 10:01
    Sul+Romanzo_al_paese_dei_libri.jpg

    Di Anna Fioravanti

    “Al Paese dei Libri” di Paul Collins (traduzione Roberto Serrai)





    Immaginate uno scrittore, americano, innamorato da sempre dei libri, che viene invitato a trascorrere un periodo di lavoro e studio in un paesino della vecchia Inghilterra, Hay-on-Wye. È un luogo speciale, famoso per il festival letterario che, ogni anno, lo rende meta di turisti e scrittori.
    Come si vive un’esperienza simile? Cosa si fa?


    Incontriamo Paul, il protagonista, a Manhattan, mentre guarda gli edifici che circondano quello nel quale si trova lui. Lo incontriamo in un momento alquanto particolare e per certi versi bizzarro. Infatti il suo editor dice:


    “ Meno male che il tuo libro non...

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.